L’Europa dovrebbe farsi carico della sicurezza dell’Ucraina?

Mentre le tensioni continuano a crescere intorno al Donbass, sono iniziate l’Ucraina e 14 paesi alleati Esercizio Rapid Trident Regione di Lviv, nell'ovest del paese vicino al confine polacco. Se l'esercitazione coinvolge 9 paesi della NATO, Kiev chiede essenzialmente il sostegno degli Stati Uniti contro la Russia, dimostrando il disinteresse di V. Poroshenko per le iniziative europee.

Tuttavia, gli eventi che hanno fatto precipitare l’Ucraina nella situazione attuale sono legati esclusivamente all’Europa e per nulla agli Stati Uniti. Infatti, è stato quando il presidente Yanukavitch ha annunciato la sua decisione di aderire alla zona di libero scambio con la Russia, e non con l’Unione Europea, che gli eventi hanno subito un’accelerazione. In poche ore, Kiev, ma anche Leopoli e la maggior parte delle grandi città ucraine, si sono ricoperte di bandiere europee, e decine di migliaia di ucraini si sono radunati in piazza Maidan per chiedere al presidente Yanukovich di rispettare il suo principale impegno elettorale, il riavvicinamento all’UE.

Purtroppo, da allora, l’Europa si è distinta soprattutto per la mancanza di sostegno al governo e al popolo ucraino, lasciando gli Stati Uniti liberi di articolare una nuova delega. 

Tuttavia, un’azione europea massiccia e motivata potrebbe effettivamente impedire qualsiasi escalation del conflitto, mentre il sostegno americano incoraggerebbe piuttosto l’uso della forza. In effetti, l'ipotesi di un conflitto aperto tra Ucraina e Russia potrebbe essere percepita, a Washington, come un'interessante alternativa per cercare di destabilizzare il governo di Putin, dal momento che il sostegno russo nel Donbass non è particolarmente sostenuto dall'opinione pubblica russa, molte delle quali hanno legami familiari con l’Ucraina. 

Per l’Europa, invece, uno scontro tra i due Paesi genererebbe notevoli rischi di contagio, e la radicalizzazione dei rapporti con Mosca. Ancora una volta, la palese mancanza di risorse delle forze militari europee compromette in modo significativo la sicurezza dell’Unione, dei suoi alleati e dell’intero continente. 

- Pubblicità -

Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli