Quale sarà il prossimo veicolo da combattimento di fanteria australiano?

- Pubblicità -

Negli ultimi cinque anni, l’Australia ha lanciato un importante programma volto a modernizzare tutte le sue forze militari. È nell'ambito di questa iniziativa che il gruppo Naval è riuscito a firmare il “contratto del secolo” per la progettazione e la produzione di 5 sottomarini d'attacco oceanico Shortfin Barracuda e che la Gran Bretagna ha recentemente ottenuto l'ordine per le fregate multiuso Type12.

Per quanto riguarda i veicoli blindati, il programma intitolato Land 400 è suddiviso in 2 parti. Il primo ha visto, il 18 marzo, l'ordine di 211 veicoli corazzati da ricognizione Boxer CRV da parte della società tedesca Rheinmetall. La seconda parte riguarda il futuro veicolo da combattimento della fanteria dell'esercito australiano. Sono stati selezionati 3 partecipanti : BAe con il CV90 MkIV, l'ultima evoluzione di questa famiglia di mezzi corazzati che ha riscosso un notevole successo soprattutto in Europa; i sistemi di difesa sudcoreani HanWha con l'AS21 Redback e RheinMetall con il KF41 Lynx, presentati alla fiera EuroSatory 2018. Il contratto dovrebbe coprire circa 600 unità per un budget compreso tra 10 e 15 miliardi di dollari. 

È interessante notare che i 3 IFV selezionati dalle autorità australiane hanno un'architettura molto simile, con una capacità di carico di 8 o 9 soldati equipaggiati, e una torretta pesante dotata di cannone da 35 mm e carro armato antimissile, come il torretta della Jaguar francese EBRC. La massa di questi mezzi corazzati varia dalle 42 alle 47 tonnellate, contro le 28 tonnellate dei VBCI francesi (32 tonnellate per la versione pesante). 

- Pubblicità -

Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli