DARPA sviluppa un sonar di sorveglianza che combina intelligenza artificiale e biologico

L'agenzia di ricerca americana per la difesa DARPA ha affidato a Northrop Grumman la progettazione di un sistema di sorveglianza subacquea basato su elementi biologici, il programma PALS[efn_note]Sensori per la vita acquatica persistenti[/efn_note]. Per fare ciò, il produttore selezionerà e poi interfaccerà entità biologiche molto sensibili alle variazioni dell'ambiente marino con l'intelligenza artificiale che interpreterà e classificherà i segnali, prima di trasmetterli.

L'utilizzo di sensori biologici consentirà di estendere non solo le capacità percettive del sistema, ma la sua resistenza nell'ambiente marino, molto ostile per natura agli elementi metallici, ad esempio. Inoltre, questo approccio dovrebbe consentire di ridurre il consumo energetico del sistema, aumentandone quindi significativamente l'autonomia.

La combinazione di elementi biologici ed elettronici, denominata “Bionics”, rappresenta opportunità molto importanti nella Difesa, sia per interfacciare/estendere le capacità del corpo umano, sia per sviluppare nuovi sensori ed effettori.

Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli