La Corea del Sud prepara robot animali per sostenere i suoi eserciti

Nel 2018, NETFLIX ha presentato il thread “AXL”, con due giovani adolescenti e un robot da combattimento a forma di lupo, dotato di sensori e armi e dotato di intelligenza artificiale animale. Oggi la realtà sembra raggiungere, ancora una volta, la finzione.

L’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap presenta infatti il ​​lavoro di ricerca svolto dall’esercito nazionale per la progettazione e la realizzazione robot diversi che assumono le sembianze di diversi animali, inclusi cani, serpenti o insetti volanti. L’esercito sudcoreano prevede già di utilizzarli in un’ampia gamma di missioni, che vanno dalla ricognizione alla ricerca e salvataggio, e mira a rendere il Paese il leader mondiale in questo tipo di tecnologia.

L’uso di forme animali per progettare un robot militare è tutt’altro che privo di interesse. A differenza dei robot destinati all’azione civile, le attrezzature militari devono dimostrare adattabilità e mobilità molto ampia, rendendo al contempo difficile il rilevamento delle attrezzature. Inoltre, devono essere parsimoniosi in termini energetici, in modo da estendere la loro autonomia operativa. Tuttavia, la natura ha un notevole vantaggio nella ricerca e nello sviluppo in questo settore rispetto ai laboratori umani, il che spiega perché sia ​​efficace scegliere la forma di un animale quadrupede per trasportare carichi, tra le altre cose.

Inoltre, l’interazione uomo-macchina sarà migliore se il robot riproduce funzionalità e comportamenti animali conosciuti modelli di ragionamento degli animali servono anche come fonte di ispirazione per gli specialisti di intelligenza artificiale che cercano di rendere l'intelligenza artificiale integrata più affidabile e ottimizzata.

Da parte sudcoreana questa iniziativa sembra giustificata dal crescente divario demografico tra le popolazioni del Nord e del Sud, poiché i robot permettono, almeno per il momento, di riequilibrare le forze presenti. Resta il fatto che, come sempre, la comparsa di una tecnologia di difesa che si rivela efficace porta ad una sua rapidissima generalizzazione. Gli Stati Uniti stimarono che ci sarebbero voluti dai 30 ai 50 anni prima che l’Unione Sovietica acquisisse le armi atomiche nel 1945, quando ci vollero solo 4 anni. Possiamo scommettere che non ci vorrà molto più tempo perché la Cina sviluppi i propri robot animali se la tecnologia si dimostrerà promettente.

Il trailer del film Netflix “AXL”

Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli