Il Bahrain è pronto per entrare nel club "Patriot PAC-3"

Le autorità federali statunitensi hanno autorizzato il Regno del Bahrein ad acquisire due batterie complete del sistema di difesa antiaerea e antimissile PATRIOT PAC-3, per un importo di circa 2,5 miliardi di dollari, a seguito della richiesta avanzata da Manama all'inizio di maggio. Il Bahrein sarà il sesto paese del Medio Oriente a implementare il sistema Raytheon, dopo Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Kuwait e Israele, che rappresentano la metà degli operatori PAC-6 nel mondo.

Nonostante le prestazioni talvolta discutibili, il PAC-3 si è affermato come il sistema antiaereo e soprattutto antimissile preferito dagli alleati degli Stati Uniti. Anche nel 2018 ha ottenuto numerosi successi, vincendo successivamente in Polonia, Svezia e Romania, anche se gli europei offrivano il sistema SAMP/T Mamba, simile se non superiore al PAC-3 sotto molti aspetti, ma insoddisfatto tutte le gare a cui ha partecipato finora.

Va notato che se il PATRIOT PAC-3 è effettivamente efficace contro le copie iraniane dei missili balistici SCUD o DF-3, sembra incapace, oggi, di affrontare missili balistici moderni, come il russo Iskander, o contro sistemi ipersonici, come il Kinjhal.

Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli