La Russia offre all'India la progettazione del nuovo sottomarino AIP

Da Mosca si susseguono annunci su possibili collaborazioni con Nuova Delhi in materia di equipaggiamenti per la difesa. Questa rinnovata attività è in parte legata alla firma di un trattato tra le due capitali sui termini di pagamento, in modo da non utilizzare più il dollaro americano come valuta di riferimento, né il sistema di trasferimento interbancario internazionale SWIFT, anch'esso americano. Questo modello, applicato anche agli scambi con la Cina, consentirebbe di tutelarsi dai rischi di sanzioni previste dalla normativa CAATSA americana.

Dopo le trattative per l'acquisizione di altri 18 Su30MKI per l'IAF e la proposta in merito il Su57 già discusso qui, è il turno di programma 75(i) di sottomarini AIP al centro dell'attenzione di Mosca, che oggi propone al suo cliente più importante la progettazione congiunta di una nuova classe di sottomarini AIP basata sul progetto 1650 Amur integrando la capacità di trasportare e schierare l'anti-nave supersonica Brahmos missile da crociera, anch'esso progettato congiuntamente dai due paesi.

Notizie sulla difesa di Brahmos | Propulsione indipendente dall'aria AIP | Contratti di difesa e bandi di gara
Il missile da crociera supersonico indo-russo Brahmos potrebbe essere integrato nel nuovo programma sottomarino della Marina indiana.

Se la classe Amur 1650 è lungi dall’avere prestazioni eccezionali, soprattutto nei confronti dei suoi concorrenti occidentali come lo Scorpene della Naval Group o il Type 212 NG della TKMS, la proposta russa potrebbe essere favorita da Nuova Delhi, nella misura in cui consentirebbe all’India l’industria ad acquisire competenze che le consentano di entrare a far parte del club esclusivo delle industrie in grado di progettare, produrre e persino esportare moderni sottomarini d’attacco, come la Corea del Sud che ha seguito una traiettoria simile. Inoltre, l’integrazione del Brahmos rappresenterà senza dubbio un vantaggio importante per l’India, essendo il missile oggi il missile da crociera antinave più veloce del mondo.

Resta il fatto che l'industria russa non ha mai dimostrato un'eccellente padronanza della propulsione AIP, i tre esemplari della classe Amur 950 o della classe Lada della Marina russa, avendo registrato ritardi notevoli e prestazioni mediocri in termini di potenza. Allo stesso modo, nulla impedisce alla Marina indiana di richiedere l’integrazione del Brahmos con altre offerte nell’ambito del Programma 75(i). Infine, se questo missile ha i suoi vantaggi, soprattutto in termini di velocità, la sua portata è tuttavia limitata rispetto a un missile come il MdCN francese, con una gittata di oltre 1000 km, e il cui profilo di volo e design stealth lo rendono molto difficile. da rilevare e intercettare.

Per ulteriori

Tutto

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE