La Corea del Nord ha testato un nuovo SLBM e cambia molto ...

Il 2 ottobre, le forze strategiche nordcoreane hanno lanciato un missile balistico a medio raggio da una piattaforma navale, secondo l'agenzia ufficiale nordcoreana NKCA. Il missile avrebbe visto la sua traiettoria modificata per “non minacciare i paesi dell'area” secondo lo stesso comunicato stampa. Questo test ha avuto luogo pochi giorni prima dell'incontro tra le autorità americane e nordcoreane, previsto per il 5 ottobre, e che dovrebbe consentire la ripresa del protocollo negoziale sul tema del potenziale disarmo delle capacità nucleari offensive del Paese.

Le autorità giapponesi, che hanno visto cadere una parte del missile nella loro zona economica esclusiva, hanno affermato di aver seguito il test del missile, che ha raggiunto l'apogeo a un'altitudine di 900 km, e di ritenere che il missile potrebbe raggiungere una gittata massima di 2500 km, mettendo l’intero territorio giapponese, ma anche l’isola di Guam, nel raggio d’azione di un attacco nordcoreano. D'altra parte, se confermassero che il missile era stato effettivamente lanciato da una piattaforma navale, non sarebbero in grado di stabilire se il lancio sia avvenuto da un sottomarino o da una piattaforma di test. La comunità internazionale ha condannato fermamente questo test, che viola le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Ma per il momento né il Dipartimento di Stato né il presidente Trump si sono pronunciati sull’argomento, né hanno indicato se questo test rimetterà in discussione l’incontro bilaterale del 5 ottobre.

Il leader nordcoreano Kim Jung un Defense News | Armi nucleari | Corea del nord
I recenti test missilistici balistici nordcoreani danno a Kim Jong Un un posto comodo al tavolo delle trattative

La Corea del Nord ha effettuato diversi lanci di missili balistici negli ultimi due mesi, senza che noi sapessimo veramente quali obiettivi politici avesse preso di mira l’uomo forte di Pyongyang. Secondo le informazioni trasmesse dall'NKCA e la foto dello sparo allegata, sembra che il missile, identificato come Pukkuksong-3, sia stato lanciato da un lanciatore sottomarino. Costituisce quindi un'importante buona capacità rispetto al Pukkuksong-1 o NK-11, il precedente missile balistico lanciato da sottomarini (SLBM) della Corea del Nord, il cui ultimo test risale al 2017 e la cui gittata prevista non superava 1300 km. Inoltre, il Pukkuksong-1 aveva subito numerosi fallimenti durante la sua campagna di test di 12 lanci da ottobre 2014 a febbraio 2015.

Con questo nuovo test e questo nuovo missile, Kim Jong Un si pone quindi in una posizione di forza contro gli Stati Uniti, così come contro la Corea del Sud in Giappone, nei negoziati che dovranno aver luogo. Oggi, ci sono solo 7 paesi con la capacità di implementare gli SLBM, compresi i 5 membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, l’India e la Corea del Nord. Anche se i sottomarini nordcoreani sono considerati obsoleti e molto rumorosi, il fatto di disporre di tale capacità pone una minaccia molto significativa di risposta ad un possibile aggressore, anche se legittimo, rendendo più improbabile il successo delle strategie di sciopero preventivo destinate a decapitare lo Stato e i mezzi di risposta del Paese.

Visita Notizie sulla difesa KJU SSK | Armi nucleari | Corea del nord
NEL luglio 2019, Kim Jong Un ha visitato il cantiere navale che stava costruendo quello che era stato pubblicizzato come un nuovo sottomarino con missili balistici basato su un sottomarino sovietico di tipo Romeo risalente agli anni '50

In effetti, tra i test dei missili a traiettoria semi-balistica negli ultimi mesi, e quello del missile Pukkuksong-3, Kim Jong Un ha posizionato chiaramente le capacità nucleari nordcoreane, sia nella mente dei negoziatori americani che nell’opinione pubblica. Per vedere, d'ora in poi, come intende “valorizzare” tutto ciò, fino in fondo di un negoziato molto ambizioso, o attraverso l’opposizione militare, come negli ultimi 70 anni.

Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli