Grecia, Emirati Arabi Uniti firmano un accordo di difesa per contrastare Ankara

La politica estera del presidente RT Erdogan si sta rivoltando contro la Turchia? In ogni caso, questo è ciò che possiamo pensare osservando i molteplici annunci e azioni intraprese in questa direzione negli ultimi giorni, sia in Europa che in Medio Oriente. Infatti, in quella che può essere paragonata ad una legge di serie, il primo ministro greco, Kyriakos Mitsotakis, e il suo omologo degli Emirati Arabi Uniti, il principe Mohammed bin Zayed Al Nahyan, hanno firmato la settimana scorsa un ambizioso accordo di Difesa volto inequivocabilmente a contenere l’espansionismo turco nel Mediterraneo orientale e nel Medio Oriente.

Questo accordo segue il dispiegamento di F-16 degli Emirati a Creta durante esercitazioni bilaterali con le forze aeree elleniche nel mezzo di una crisi tra Ankara e Atene, mentre i due paesi hanno una posizione identica riguardo esplorazioni minerarie effettuate dalla Turchia e dalla sua nave esplorativa Orus Reis nel Mediterraneo orientale, in un'area rivendicata da Cipro e Atene. Pochi mesi prima, a maggio, i due paesi, ma anche Cipro, Egitto e Francia, avevano condannato congiuntamente e fermamente l'invio di questa nave da esplorazione, dando il via a diversi mesi di tensioni nella regione.

orus reis Notizie Difesa | Alleanze militari | Emirati Arabi Uniti
Le missioni di esplorazione mineraria di Orus Reis nel Mediterraneo orientale hanno innescato un’ondata di tensioni regionali

LOGO meta difesa 70 Notizie sulla difesa | Alleanze militari | Emirati Arabi Uniti

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati -

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
tutti gli articoli senza pubblicità, a partire da € 1,99.

- Pubblicità -

Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli