Con il 42 Rafale Indonesiani, il caccia Dassault corrisponde alle esportazioni del Mirage 2000

“Troppo complesso, troppo costoso, invendibile”, così Hervé Morin, allora ministro della Difesa sotto Nicolas Sarkozy, spiegò la scarsa vendita del Rafale sulla scena internazionale all'inizio degli anni 2010. Oggi, invece, con un nuovo contratto relativo all'acquisizione di 42 velivoli consegnabili dal 2025 per le forze aeree indonesiane, l'ammiraglia aeronautica francese raggiunge un totale di 284 ordini da esportare in 7 paesi internazionali clienti, eguagliando in volume le esportazioni del suo predecessore, il Mirage 2000, esportato in 285 unità in 8 paesi. Questo nuovo contratto, stimato in 7 miliardi di euro, consente al Team Rafale confermare gli eccezionali risultati registrati nel 2021 con 146 dispositivi ordinati da 4 paesi, di cui 80 Rafale allo standard F4 ordinato dai soli Emirati Arabi Uniti e posiziona il Rafale al vertice della gerarchia dei moderni aerei da combattimento bimotore in termini di esportazione, molto più avanti degli americani F15 e F18, il Typhoon Europeo o addirittura russo Su-35.

A differenza degli ordini emiratini ed egiziani, il contratto indonesiano incorpora ordini iterativi e successivi, questo essendo legato all'operazione di finanziamento a Giacarta, per non dover passare attraverso un modello di finanziamento esogeno complesso e difficile. In altre parole, le autorità indonesiane hanno negoziato a livello globale l'acquisizione di 42 aeromobili, che saranno ordinati successivamente. Tuttavia, e anche se il primo ordine riguarda solo 6 aeromobili, non si tratta di un'opzione, ma piuttosto di un contratto globale con ordini e pagamenti scaglionati, che consente di mettere al sicuro sia Jakarta che Parigi in questo ambito.

Rafale AASM 1000 kg HAMMER Analisi Difesa | Aerei da caccia | Costruzione di aerei militari
Di grande versatilità e notevole capacità di carico, il Rafale soddisfa perfettamente le esigenze specifiche dell'aeronautica indonesiana

Per quanto riguarda la modernizzazione della sua aeronautica militare, Giakarta ha annunciato diversi mesi fa che intende rivolgersi Rafale francesi, ma anche verso gli americani F-15EX, due velivoli rinomati per la loro grande autonomia e la loro notevole capacità di carico utile. Inoltre, il Paese è impegnato con la Corea del Sud nel co-sviluppo di due programmi, il T/F/A-50 Golden Eagle, un velivolo da addestramento e attacco ad alte prestazioni in grado di effettuare missioni di superiorità aerea su un perimetro ridotto , E il KF-21 Boromae, il caccia di nuova generazione sviluppato dall'industria sudcoreana, inteso come sostituto prioritario dell'F-16. Infine, Jakarta punta ad aumentare la sua forza aerea, che oggi conta 33 F-16, 11 Su-30 e 5 Su-27, affiancati da 14 T-50 e 23 Hawk 200, verso una potenza omogenea di 170 dispositivi composto da Dassault Rafale, Boeing F-15EX e KF-21 Boromae, per poter dissuadere Pechino da qualsiasi avventurismo regionale.

Il contratto Rafale non è stato l'unico accordo firmato da Florence Parly e dal suo omologo indonesiano Prabowo Subianto. Pertanto, Naval Group e i cantieri indonesiani PAT hanno co-firmato un Memorandum of Understanding, o accordo di cooperazione, relativo alla possibile acquisizione e costruzione locale di due sottomarini di tipo Scorpene. I negoziati sul trasferimento di tecnologia e sui finanziamenti saranno probabilmente lunghi e complessi attorno a questo potenziale programma, ma il gruppo navale francese sta prendendo una seria opzione contro i suoi concorrenti per dotare la Marina indonesiana dei suoi sottomarini. Inoltre, è stato firmato un secondo protocollo d'intesa nel settore spaziale, per dotare Giakarta di un satellite militare.

Analisi Scorpene Brasile Difesa | Aerei da combattimento | Costruzione di aerei militari
Lo Scorpene è stato scelto da 4 marine mondiali, in Cile, Malesia, India e Brasile.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Analisi della difesa | Aerei da caccia | Costruzione di aerei militari

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

1 COMMENTO

I commenti sono chiusi.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli