Quali sono i 4 principali progressi della nuova portaerei cinese CV-18 Fujian?

La nuova portaerei cinese, soprannominata CV-18 Fujian, è stato lanciato venerdì 17 giugno 2022 a Shanghai, segnando una nuova tappa nell'evoluzione industriale e operativa della Marina Militare dell'Esercito Popolare di Liberazione.

Al di là di un innegabile successo industriale per Pechino, che ha varato, in meno di 12 anni, tre portaerei di tecnologia e stazza crescenti, la Fujian costituisce un asset fondamentale per la Marina cinese nella sua resa dei conti in atto con la US Navy e i suoi alleati, offrendo diversi importanti progressi nelle capacità a disposizione dei militari e degli industriali cinesi negli anni a venire, che vanno dalla propulsione elettrica integrata che apre la strada alla propulsione nucleare, a un esteso gruppo aereo di bordo paragonabile a quello disponibile per il super portaerei della US Navy.

La CV-18 Fujian è la più grande nave militare non statunitense della storia

Con Fujian, la marina cinese si distingue ora come unico concorrente della marina americana negli oceani. La nuova portaerei cinese, infatti, con una lunghezza di 320 metri e una stazza stimata tra le 80.000 e le 100.000 tonnellate, non è altro che la più imponente nave da guerra non americana mai costruita, con misure paragonabili a quelle delle portaerei. della classe Kitty Hawk, le ultime portaerei a propulsione convenzionale della US Navy, l'ultima delle quali è stata ritirata dal servizio nel 2005 (2007 per la sottoclasse USS Kennedy).

Le precedenti portaerei cinesi, la CV16 Liaoning e la CV17 Shandong, varate rispettivamente nel 2011 e nel 2017, con una stazza di 65.000 tonnellate, derivavano dalla portaerei russa Kuznetsov, di cui condividono l'architettura STOBAR con trampolino e fili di fermarsi, così come le britanniche HMS Queen Elizabeth II e HMS Prince of Wales.

Il CV18 Fujian surclassa di oltre il 30% per il tonnellaggio queste costruzioni che erano fino ad oggi le più imponenti navi militari ad eccezione di quelle realizzate dalla US Navy. Inoltre, sfoggia una stazza doppia rispetto a quella dell'unica altra portaerei non americana dotata di catapulte del pianeta, la francese Charles de Gaulle e le sue 42.000 tonnellate.

liaoning wing Portaerei | Analisi della difesa | Jet da combattimento
Con un dislocamento di 60.000 tonnellate, il CV-16 Liaoning è più piccolo del 30% rispetto al nuovo CV-18 Fujian

Tali dimensioni, vicine a quelle della USS Enterprise CVN-65, la prima portaerei a propulsione nucleare entrata a far parte della Marina degli Stati Uniti nel 1961, che ha lasciato il servizio nel 2017 e che è stata in particolare uno degli eroi della prima opera del film Top Gun, dimostrano che l'industria navale cinese ha ormai raggiunto un grado di competenza tale da entrare in contatto con il know-how americano in questo campo.

Inoltre, il Fujian non è semplicemente imponente, è anche molto moderno, includendo a bordo una propulsione elettrica integrata e un sistema di tre catapulte e fili di arresto elettromagnetici paragonabili a quelli che equipaggiano la nuova classe di portaerei. Guado.

Sarà, quindi, particolarmente interessante osservare il tempo che sarà necessario per completare la nave, e dichiararla operativa, nonché il tempo necessario per costruire e varare una molto probabile seconda unità della classe.

Va ricordato che i cantieri cinesi hanno impiegato solo 3 anni per varare lo Shandong dopo il varo del Liaoning, mentre per rilanciare quest'ultimo dopo l'acquisizione dalla Russia ci sono voluti più di 10 anni.

Una propulsione elettrica integrata pronta per il nucleare

La strategia industriale navale applicata da Pechino è, come sappiamo, molto metodica, e ogni nuova classe si arricchisce delle conquiste della precedente, sia in campo tecnologico, industriale o operativo, e questo, in una dinamica molto sostenuta.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Portaerei | Analisi della difesa | Aerei da caccia

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

3 Commenti

I commenti sono chiusi.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli