Leopard 2, Leclerc, Merkava: quanto valgono i moderni carri armati? (1/3)

Fin dalla sua prima apparizione sui campi di battaglia durante la Prima Guerra Mondiale, il carro armato è stato oggetto di estremo fascino per alcuni, e totale negazione per altri. Nel corso dei conflitti, e della comparsa di nuovi sistemi d'arma, come il missile anticarro o più recentemente il munizionamento errante, è stata più volte profetizzata la fine della supremazia del carro armato nel combattimento terrestre, sull'esempio di altri principali armamenti come portaerei o aerei da combattimento.

Tuttavia, è chiaro oggi, mentre le tensioni geopolitiche continuano a crescere, che il mercato dei carri armati sta andando bene, con più di 4000 carri pesanti venduti per l'esportazione solo negli ultimi tre anni, in Egitto, India, Pakistan, Polonia, Ungheria o Taiwan per citare solo i contratti principali.

Allo stesso tempo, è emersa una nuova generazione di questi veicoli corazzati pesanti, il più delle volte basati su modelli della fine della Guerra Fredda con nuovi sistemi di rilevamento, protezione e maggiore potenza di fuoco, rendendo questi veicoli lo strumento essenziale per qualsiasi mezzo- all'azione terrestre su larga scala ad alta intensità.

In questo articolo riassuntivo in tre parti, presenteremo i più emblematici dei moderni carri armati da combattimento, proprio quelli che potrebbero potenzialmente sostenere il grosso degli scontri nei prossimi 15 anni sul pianeta, per comprenderne i vantaggi, ma anche le debolezze, e il ruolo decisivo che sono chiamati a svolgere in questo periodo.

Germania: Leopard 2A7+

Le Leopard 2, sviluppato negli anni '70 dalla ditta tedesca Krauss-Maffei Wegmann, è in molti settori il serbatoio di tutti i record di questo pannello. Non solo è stato il primo ad entrare in servizio nel 1979, ma è anche il modello più esportato e uno dei più pesanti mai costruiti, con, per la versione A7, una massa di combattimento superiore alle 65 tonnellate.

È anche uno dei carri armati che ha saputo evolversi meglio e più efficientemente attraverso ben 16 versioni, passando dalla versione iniziale del 1979 dotata di un cannone da 105 mm e di un'elettronica analogica succinta, alla versione definitiva A7+ dotata di Rheinmetall Cannone a canna liscia L/55, elettronica di bordo e Vetronics di ultima generazione, oltre ad una torretta automatizzata FLW200 al posto dell'antica mitragliatrice MG3 originale.

Lungo quasi 11 metri, alto 3 metri e largo 3,70 m, il Leopard Il 2A7+ è alimentato da un motore V12 biturbo-diesel MTU MB 873 Ka-501 da 1480 cavalli, che gli conferisce un rapporto potenza/peso di 22,8 cavalli per tonnellata.

Il serbatoio può così raggiungere la velocità massima di 68 km/h su strada, e superare ostacoli verticali di oltre 1,1 m. Suo cannone L/55 è, nel frattempo, considerato uno dei più efficaci al momento, in grado di penetrare 540 mm di acciaio a 1000 metri con un guscio di freccia all'uranio impoverito M829 e addirittura 560 mm con il proiettile penetratore franco-francese al tungsteno tedesco DM43.

Leopard 2 carri armati A7 KMW 001 MBT | Germania | Bilanci delle Forze Armate e sforzi di difesa
Al di là delle sue innegabili qualità operative, il successo di Leopard 2 tedesco può essere in gran parte spiegato dagli sforzi congiunti di KMW e Rheinmetall per evolvere costantemente il veicolo blindato, che ha visto non meno di 16 diverse versioni nel corso dei suoi 40 anni di servizio.

Le Leopard 2 è anche molto ben protetto, con un'armatura composita che combina microceramica, titanio e tungsteno, sulla quale sono posizionati mattoni di armatura reattiva, che gli conferiscono un'armatura equivalente a 620 mm di acciaio nel settore frontale e addirittura 1000 mm per la torretta. Questo spiega perché, nonostante i suoi 40 anni, continua ad essere esportato sulla scena internazionale, L'Ungheria ha annunciato l'acquisizione di 44 Leopard 2A7+ e 12 Leopard Usato 2A4 a dicembre 2018.

Tuttavia, la Leopard 2 non è esente da alcune debolezze. In primo luogo, la sua efficacia in combattimento non è mai stata dimostrata fino ad ora, dato il solo utilizzo Leopard 2A4 registrato, durante l'offensiva turca contro le forze curde nel dicembre 2016, ha portato alla distruzione di molti di essi da parte dei missili anticarro Fagot e Kornet di fabbricazione russa, e alla cattura di due esemplari da parte dello Stato islamico. Tuttavia, molti specialisti hanno attribuito queste perdite alla scarsa tattica turca in questa operazione, e in particolare alla mancanza di supporto di fanteria.

In secondo luogo, spostare una massa del genere richiede una notevole quantità di carburante, e nonostante i 1.160 litri dei suoi serbatoi, il Leopard 2 fatica a superare i 200 km in fuoristrada (e in rettilineo…). In effetti, il carro armato è destinato principalmente ad offensive pesanti, ma brevi, e a posizioni difensive ben preparate, dottrina preferita anche dalla Bundeswehr.

Infine, nonostante, e sicuramente a causa delle numerose evoluzioni che il mezzo corazzato ha subito, il carro armato sta ormai raggiungendo i suoi limiti, in particolare in termini di mobilità, integrazioni, ad esempio il sistema di protezione attiva Trophy, andando inevitabilmente a discapito di quest'ultimo.

Resta che il Leopard Il 2A7+ è senza dubbio uno dei migliori carri armati mai progettati e si rivela un formidabile avversario nelle posizioni difensive o nelle offensive intense. L'annuncio del suo imminente arrivo in Ucraina, mentre una decina di paesi occidentali hanno sostenuto la decisione tedesca di fornirne 14 Leopard 2A6 a Kiev, segnerà senza dubbio un battesimo del fuoco molto seguito per questo carro armato, considerato un punto di riferimento per diversi decenni.

Cina: tipo 99A

Quando si parla dei progressi compiuti dall'industria della difesa cinese negli ultimi anni, l'attenzione è naturalmente rivolta al campo aeronautico con velivoli come il J-20 o l'Y-20, il campo navale con gli incrociatori Type 055 o l'elicottero Type 075 portaerei, o nel campo dei missili come il DF41 o il DF26.

Tuttavia, la produzione di veicoli blindati è una delle aree più dinamiche di questo settore e vengono costantemente presentate innovazioni, come il carro armato leggero di tipo 15 appositamente progettato per evolversi sugli altopiani tibetani.


LOGO meta difesa 70 carri armati MBT | Germania | Bilanci delle Forze Armate e sforzi di difesa

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati -

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
tutti gli articoli senza pubblicità, a partire da € 1,99.

- Pubblicità -

Per ulteriori

2 Commenti

I commenti sono chiusi.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli