Perché il nuovo drone francese Aarok può rimodellare il mercato dei droni MALE?

da un articolo di Challenge pubblicato giovedì pomeriggio, il piccolo mondo dell’aeronautica militare francese, ma anche europea, è in fermento. L’articolo rivela infatti l’esistenza di un nuovissimo drone da combattimento Medium Altitude Long Endurance, o MALE, che sarà presentato per la prima volta al Paris Air Show 2023.

Il drone Aarok è stato sviluppato per tre anni nella massima segretezza dalla società francese Turgis & Gaillard, con il supporto della DGA che sovrintende ai contratti e agli sviluppi degli armamenti per le armate francesi.

Le caratteristiche del drone Aarok di Turgis & Gaillard

Per ora, le informazioni rese pubbliche su questo nuovo drone, chiamato Aarok, sono relativamente limitate. Nella migliore delle ipotesi, sappiamo che il drone avrà un peso massimo al decollo di 5,5 tonnellate, e una capacità di carico utile di 1,5 tonnellate che gli consentirà di implementare, ad esempio, 4 bombe guidate da 250 kg e 2 missili anticarro medi come l'Hellfire o l'Akheron MP, e che avrà un'autonomia di circa 25 ore.

In termini di propulsione, l'Aarok sarà equipaggiato inizialmente con il turboelica Pratt & Whitney PT6, poi il nuovo turboelica Ardiden in fase di sviluppo da parte di Safran. Soprattutto, il nuovo drone è stato progettato per essere robusto, qualcuno direbbe rustico, in grado di essere implementato da un terreno impreciso da 400 a 600 m.

Il drone Aarok sarà equipaggiato con il PT6 nella sua versione iniziale
Nella sua versione iniziale, l'Aarok sarà alimentato dal turboelica PT6, ma trasporterà il turboelica Ardiden di Safran quando sarà disponibile.

Ma la sua qualità più dirompente non è altro che il prezzo, annunciato "tra i 5 e i 10 m€", ovvero un prezzo unitario poco più alto di droni molto più leggeri come il TB2 Bayraktar della turca Baykar, e a volte molto più basso dei pesanti droni MALE che offrono prestazioni simili, come l'americano MQ-9 Reaper, l'israeliano Eitan o il turco Akinci.

Un drone MASCHIO ibrido tra il TB2 Bayraktar e l'MQ9 Reaper

Prima di entrare nei dettagli dell'analisi, va ricordato che le informazioni diffuse attorno all'Aarok sono molto frammentarie, e che vanno quindi prese con cautela, in attesa di ulteriori chiarimenti e conferme delle performance annunciate durante le prove di volo.

In particolare, il confronto in termini di prezzo unitario dei droni è sempre difficile, in quanto i droni MALE sono implementati come un sistema autonomo completo composto da più droni, ma anche da una stazione di controllo e da una stazione di comunicazione che garantisce il collegamento con il dispositivo, rendendo il prezzo unitario pubblico spesso difficile da confrontare, perché basato su ambiti diversi.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Droni MASCHIO | Analisi della difesa | Combattere i droni

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli