Lockheed-Martin ritiene che sia necessario cambiare il reattore F-35 per garantirne la durata

Secondo Greg Ulmer, vicepresidente esecutivo dell'aeronautica di Lockheed-Martin, è preferibile cambiare il motore dell'F-35 per passare a un propellente del programma AETP, piuttosto che evolvere l'attuale PW F135.

Lo scorso marzo, il Pentagono ha annunciato la sua decisione di rivolgersi alla proposta avanzata dal produttore di motori Pratt & Whitney di modernizzare il motore a turbogetto F135 dell'aereo da combattimento F-35 Lightning II, piuttosto che considerarne la sostituzione con un motore a turbogetto di nuova generazione del tipo AETP (Adaptive Engine Transition Program) , soluzione consigliata dall'altro produttore di motori americano, General Electric, con il suo XA100 anch'esso in lizza per il programma NGAD.

Per il Pentagono, questa decisione era giustificata dal fatto che i miglioramenti proposti da P&W per il suo F135 avrebbero effettivamente consentito di aumentare le prestazioni e risolvere i problemi di raffreddamento che attualmente affliggono il motore, che erano più economici e meno rischiosi, e soprattutto che la scelta dell'XA100 per l'F-35A della US Air Force non poteva essere applicata all'F-35B del Corpo dei Marines, mentre rimaneva aperta la questione relativa all'F-35C della US Navy.

La massa sembrava essere detta fino a quando Lockheed-Martin, il produttore dell'F-35, non è venuto a fornire acqua al mulino di una soluzione di nuova generazione, piuttosto che il miglioramento dell'attuale F-135.

Infatti, intervistato da il sito americano BreakingDefense.com Al Paris Air Show, Greg Ulmer, vicepresidente esecutivo dell'aeronautica di Lockheed-Martin, ha sganciato una piccola bomba che potrebbe diventare più grande mentre attraversa l'Atlantico.

il motore dell'attuale F-35 F135 consente di equipaggiare le 3 versioni con lo stesso motore turbojet
Il più grande svantaggio del motore AETP come il GE XA100 è che non è adatto per il decollo e l'atterraggio verticale o corto dell'F-35B perché è troppo lungo per lasciare spazio alla ventola di bilanciamento.

Secondo lui, la decisione di ricorrere a un miglioramento dell'F-135 di Pratt & Whitney rappresenta solo una soluzione transitoria, consentendo solo di dare al caccia americano, che dovrebbe rimanere in servizio fino al 2070, la rinnovata potenza e affidabilità necessari oltre il Blocco 4 attualmente in fase di finalizzazione. In altre parole, secondo il suo progettista, è necessario cambiare il reattore dell'F-35.

Ricordiamo che il Block 4 rappresenta il primo standard ritenuto pienamente operativo per il dispositivo americano, che dovrebbe entrare in produzione entro la seconda metà del 2024, e che doterà il dispositivo di nuovi sensori e di una maggiore elaborazione, motivo per cui la potenza di F135, inoltre per lungo tempo ritenute insufficienti rispetto alla massa dell'apparato, dovevano essere aumentate.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 motori aeronautici | Aerei da caccia | Costruzione di aerei militari

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

1 COMMENTO

I commenti sono chiusi.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli