La Cina aumenta la pressione navale schierando 16 navi da guerra intorno a Taiwan

Dal 2018 le manifestazioni di forza delle forze aeree dell'Esercito Popolare di Liberazione hanno continuato a crescere in intensità e regolarità, al punto che ormai, gli attraversamenti della linea di separazione dello Stretto di Taiwan da parte di aerei da combattimento cinesi sono quasi quotidiani. Recentemente, questi si avvicinavano anche al limite della zona contigua, o 24 miglia nautiche, dalla costa dell'isola.

D'altra parte, le manifestazioni della forza navale cinese sono state relativamente poche e limitate fino a pochi mesi fa, quando le forze navali si sono impegnate ad intensificare, in concomitanza con le forze aeree, gli schieramenti vicino alle coste di Taiwan.

Questi hanno superato un nuovo limite venerdì 14 luglio, quando non meno di 16 navi delle forze navali dell'Esercito popolare di liberazione, ha effettuato contemporaneamente una missione per avvolgere l'isola autonoma, supportata da una quindicina di aerei da combattimento cinesi.

Per Pechino, questi schieramenti hanno molteplici giustificazioni. Si tratta, da un lato, di rispondere agli schieramenti di aerei e navi occidentali nel Mar Cinese Meridionale e nello Stretto di Taiwan, assimilati unilateralmente dalla Cina e da allora considerati acque nazionali.

Aerei e navi cinesi ora attraversano quotidianamente la linea di demarcazione dello Stretto di Taiwan
I J-16 cinesi sono ora schierati quasi quotidianamente vicino all'isola di Taiwan, in particolare per scortare i bombardieri a lungo raggio H-6

Servono anche ad aumentare la pressione sulle autorità dell'isola autonoma, mentre ora rispondono sistematicamente in questo modo al minimo annuncio fatto dagli Stati Uniti o da alcuni suoi alleati, su un possibile supporto militare, tecnologico o politico a Taipei.

Soprattutto, durante queste missioni, navi e aerei cinesi accumulano preziose informazioni sui sistemi difensivi taiwanesi, in particolare nello spettro elettromagnetico, mentre mettono sotto pressione gli eserciti del Paese costringendoli a moltiplicare le posizioni difensive a ritmo sostenuto, utilizzando uomini e mezzi.

Mentre le forze navali cinesi ammettono in servizio una dozzina di nuovi cacciatorpediniere e nuove fregate ogni anno, ma anche grandi navi da guerra e d'assalto, nonché sempre più unità logistiche, è prevedibile che queste forze di esercitazione navale intorno a Taiwan saranno chiamate su, in futuro, di moltiplicarsi e intensificarsi, come è avvenuto per le forze aeree.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Taiwan | Aerei da caccia | Aereo cisterna

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

1 COMMENTO

I commenti sono chiusi.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli