La Marina degli Stati Uniti ritira dal servizio LCS Sioux City a soli 5 anni dall'ammissione

La US Navy ha appena annunciato il ritiro dal servizio della LCS Sioux City, unità 6ᵉ della classe Freedom, mentre la nave ha più di 1 miliardo di Md$ entrata in servizio nel novembre 2018, appena 5 anni fa.

Dire che il programma Littoral Combat Ship o LCS della Marina degli Stati Uniti lo è un tremendo fallimento probabilmente sarebbe un eufemismo. Infatti, al di là delle numerose battute d'arresto incontrate dalle navi del Indipendenza et La libertà dalla loro ammissione in servizio attivo alla fine degli anni 2000, queste navi non sono mai riuscite a fare ciò per cui erano state progettate.

Inizialmente, il programma LCS doveva consentire alla Marina degli Stati Uniti di compensare il ritiro dal servizio delle fregate di classe OH Perry, nonché il futuro ritiro dei cacciatori di mine di classe Avenger. Per fare ciò, le navi della classe Freedom e Independence dovevano essere altamente modulari, consentendo loro di rispondere a un'ampia gamma di missioni che vanno dalla presenza in aree meno intense, alla guerra antisommergibile e la mia guerra nella zona litoranea.

Di fronte alle numerose difficoltà incontrate, lo sviluppo dei moduli di missione è stato interrotto nel 2015, lasciando le navi debolmente armate e incapaci di svolgere missioni specializzate come ASM o mine warfare. Allo stesso tempo, l'inasprirsi delle tensioni internazionali ridusse il potenziale offensivo e difensivo di queste navi, insufficienti per essere impegnate contro la marina cinese o russa.

Infatti, dalla metà dei decenni precedenti, la US Navy si è impegnata a ridurre drasticamente il volume di LCS da consegnare. Sperava così di liberare uomini e fondi per armare il nuovo programma di fregate in fase di progettazione, che sarebbe poi diventata la classe Constellation. Era tuttavia senza contare senza il conservatorismo dei parlamentari americani, e con i loro interessi difendere la continuazione dei programmi per dorare la loro immagine politica locale.

indipendenza Flotta di superficie LCS | Costruzioni Navali Militari | Contratti di difesa e bandi di gara
I primi due LCS di classe Independence sono già stati ritirati dal servizio

Se inizialmente il programma LCS prevedeva la consegna di 50 navi, fu però ridotto a 32 scafi di fronte alle suppliche della Marina, le ultime unità essendo ancora in costruzione nei cantieri Austral e Lockheed-Martin.

Tuttavia, con l'evolversi delle tensioni, le risorse militari cinesi e russe e le difficoltà incontrate dalla Marina degli Stati Uniti in materia di bilancio e risorse umane, ha intrapreso, per 3 anni, un'importante resa dei conti con il Congresso per ritirare il maggior numero possibile di LCS dal il servizio, per mancanza di poterne impedire la consegna.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Flotta di superficie | Costruzioni navali militari | Contratti di difesa e bandi di gara

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli