Sabato 2 marzo 2024

Gli eserciti norvegesi rinunciano ad altri Leopard 2 per rafforzare la loro difesa antiaerea

- Annuncio -

Il capo di stato maggiore delle forze armate norvegesi, generale Lars Lervik, ha annunciato che la Norvegia non eserciterà l'opzione per 18 carri armati aggiuntivi prevista nell'ordine recentemente effettuato per 54 Leopard 2A8, al fine di liberare i fondi necessari per rafforzare la difesa anti -capacità di difesa aerea degli eserciti reali del paese. Questo arbitrato sembra influenzato dal feedback della guerra in Ucraina .

Nel febbraio 2023, Oslo ha annunciato la vittoria del carro armato tedesco Krauss-Maffei Wegmann e del suo Leopard 2A7 in sostituzione del suo Leopard 2A4NO, al termine di una competizione molto serrata tra il carro armato tedesco e il carro armato sudcoreano Panther

- Annuncio -

La Norvegia rinuncia all'opzione su 18 Leopard 2A8 per rafforzare le sue difese antiaeree

Questo ordine comprendeva poi 54 nuovi carri armati per 19,7 miliardi di corone norvegesi (1,7 miliardi di euro), con un'opzione, allora considerata molto probabile, per 18 veicoli blindati aggiuntivi.

Alcune settimane dopo, dopo la presentazione pubblica del Leopard 2A8 da parte di KMW, la Norvegia ha annunciato che avrebbe acquisito questa nuova versione , tutto sommato relativamente vicina al Leopard 2A7+ inizialmente selezionato, in termini di capacità, equipaggiamento, prestazioni, ma anche di prezzo.

Infatti, l'annuncio fatto dal generale Lars Lervik, capo di stato maggiore dell'esercito norvegese, al sito specializzato d'informazione americano Breakingdefense.com, susciterà sicuramente qualche delusione a Monaco.

- Annuncio -
Leopard 2A7 K2 Panther Nera Norvegia
Il Leopard 2A7 (a sinistra) e il K2 Black Panther (a destra) si sono confrontati durante i test in Norvegia.

L'esercito norvegese ha infatti indicato che Oslo non eserciterà l'opzione prevista dall'ordine di 54 Leopard 2A8, per finanziare il rafforzamento della difesa antiaerea dei suoi eserciti.

Questo annuncio può apparire sorprendente a prima vista. Tuttavia, lo è molto meno, data la scarsa dotazione degli eserciti norvegesi in quest’area. Infatti, ad oggi, dispongono di una sola batteria NASAMS III, per un Paese di oltre 300.000 km², più della metà di quello della Francia.

Arbitrato coerente con la posizione difensiva degli eserciti norvegesi contro la Russia

Inoltre, la guerra in Ucraina ha dimostrato il ruolo essenziale delle difese antiaeree e antimissilistiche nel proteggere le infrastrutture critiche, ma anche nel negare il cielo agli aerei avversari, siano essi russi o ucraini, in modo molto più efficace di quanto avvenisse in precedenza. fanno i combattenti per la superiorità aerea.

- Annuncio -

Questa stessa guerra in Ucraina ha anche dimostrato che, se era essenziale disporre di carri armati pesanti nel contesto delle armi combinate, oggi il vantaggio è dato esplicitamente alla difesa, mentre la manovra corazzata sembra, dal canto suo, ampiamente contenuta una volta che l’avversario è riuscito a trincerarsi se stesso e schierare efficacemente la sua artiglieria.

Nasam dell'esercito norvegese
Gli eserciti norvegesi dispongono attualmente di una sola batteria NASAMS per un paese di 330.000 km².

LOGO meta difesa 70 carri armati MBT | Notizie sulla difesa | Germania

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli abbonamenti classici danno accesso a tutti gli articoli senza pubblicità , a partire da 1,99€.


- Annuncio -
Fabrice Lupo
Fabrice Lupohttps://meta-defense.fr/fabrice-wolf/
Ex pilota aeronautico navale francese, Fabrice è l'editore e l'autore principale del sito Meta-defense.fr. Le sue aree di competenza sono l'aeronautica militare, l'economia della difesa, la guerra aerea e sottomarina e Akita inu.

Per ulteriori

1 COMMENTO

I commenti sono chiusi.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli