Sabato 2 marzo 2024

La metà degli aerei da combattimento in Europa sarà costruita dalla Lockheed-Martin nel 2035.

- Annuncio -

Con l'annuncio di un prossimo ordine di 48 aerei da caccia F-35A da parte della Romania, Lockheed-Martin si assicura una posizione dominante all'interno delle flotte di caccia europee entro il 2035, quando a quella data equipaggerà più di tre quarti delle forze aeree del vecchio continente . Questo appetito delle forze aeree europee per i caccia americani, mentre tre produttori di aerei producono caccia di qualità sul loro territorio, non può essere soddisfatto con le sole spiegazioni articolate attorno ai soliti sospetti, vale a dire la dipendenza dalla protezione e dalle tecnologie americane.

In questo contesto, come spiegare il successo dei caccia americani in Europa, anche con le forze aeree dei paesi che partecipano alla costruzione dei caccia europei? È possibile agire per contenere o limitare questo fenomeno nei decenni a venire?

- Annuncio -

La Romania ordinerà 48 F-35A alla Lockheed-Martin

Dopo Paesi Bassi, Italia, Polonia e altri 8 paesi europei, la Romania si rivolgerà al caccia Lockheed-Martin F-35 per modernizzare la propria aeronautica. Secondo un documento diffuso ieri da siti specializzati rumeni, Bucarest prevede di acquisire 48 aerei in due fasi.

Il primo, che inizierà entro la fine dell'anno, coinvolgerebbe 32 aerei, ovvero due squadroni di caccia, per un budget di 6,5 miliardi di dollari, e comprenderà anche tutti i sistemi necessari per l'implementazione di questo nuovo cacciatore.

F-16 Romania
Gli F-35 che saranno ordinati dalla Romania sostituiranno gli F-16 di seconda mano recentemente acquisiti da Bucarest come soluzione provvisoria.

Successivamente verrà lanciata una seconda fase che comprenderà 16 F-35A aggiuntivi, ovvero un terzo squadrone, e sarà considerata molto meno costosa. Ciò comporterà probabilmente la sostituzione degli F-16C/D acquistati di seconda mano e la cui durata operativa rimane limitata.

- Annuncio -

Si tratta di un altro grande successo per Lockheed-Martin e i suoi F-35 in Europa, mentre anche altre forze aeree (Spagna, Repubblica Ceca e Grecia) dovrebbero annunciare un ordine per il caccia americano.

La sovrarappresentazione degli aerei da combattimento americani in Europa nel 2035

Il fatto è che, secondo le informazioni finora conosciute, da 12 a 14 delle 20 forze aeree europee che dispongono di una flotta di caccia dovrebbero essere parzialmente o completamente equipaggiate con F-35 A e B nel 2035.

Questo range va da 15 a 17 se si prende in considerazione l'F-16, sempre della Lockheed-Martin. In totale, il 75% e l’85% delle forze aeree europee utilizzeranno caccia progettati e prodotti dalla Lockheed-Martin nel 2035.

- Annuncio -

Più del 50% dei caccia Lockheed-Martin in Europa

Analizzando il numero di aerei, ci saranno da 500 a 730 F-35A e B e da 192 a 210 F-16, principalmente Block 70/72 o successivi, su un totale di 1680-1990 caccia in servizio nell'aria europea. forze nel 2035.

Dassault Rafale B Grecia
La Grecia è stato il primo paese europeo ad acquisire il caccia francese Rafale

In effetti, i caccia Lockheed-Martin dovrebbero rappresentare tra il 43 e il 50% degli aerei da caccia schierati dalle forze aeree europee, molto più del 22-26% degli Eurofighter Typhoon , del 14-17% dei Rafale o addirittura del Dal 9 al 10% del Gripen svedese.

Solo 4 forze aeree europee sono equipaggiate esclusivamente con caccia europei

Questa situazione è, per così dire, unica sul pianeta. Infatti, ad oggi, solo cinque paesi hanno tutte le competenze per progettare un aereo da combattimento, i cinque membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Altri due paesi, Corea del Sud e Svezia, hanno tutte le competenze necessarie, ad eccezione dei propellenti.


LOGO meta difesa 70 Aereo da caccia | Germania | Alleanze militari

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli abbonamenti classici danno accesso a tutti gli articoli senza pubblicità , a partire da 1,99€.


- Annuncio -
Fabrice Lupo
Fabrice Lupohttps://meta-defense.fr/fabrice-wolf/
Ex pilota aeronautico navale francese, Fabrice è l'editore e l'autore principale del sito Meta-defense.fr. Le sue aree di competenza sono l'aeronautica militare, l'economia della difesa, la guerra aerea e sottomarina e Akita inu.

Per ulteriori

1 COMMENTO

I commenti sono chiusi.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli