VL MICA NG: Il contratto rumeno da 2 miliardi di euro verrà sequestrato da MBDA France

Il produttore di missili MBDA ha annunciato che offrirà il suo nuovo sistema antiaereo a corto raggio VL MICA NG, come parte del concorso per la modernizzazione della difesa aerea rumena. Anche se questo contratto, del valore di 2 miliardi di euro, acuirà le ambizioni di numerosi altri produttori occidentali, MBDA France ha un’opportunità unica di collocare il suo nuovo sistema in un grande esercito della NATO, dopo aver evitato il VL MICA per 20 anni, nonostante il suo prestazione.

Dall’inizio dell’offensiva russa contro l’Ucraina, molti paesi, soprattutto in Europa, hanno dovuto modernizzare la propria difesa antiaerea, sia per difendere le proprie infrastrutture terrestri che le proprie unità navali.

Il mercato europeo della difesa aerea terrestre

Nonostante un’offerta ampia ed efficiente, il produttore europeo di missili MBDA è lungi dall’essersi distinto nella maggioranza del vecchio continente. Così, nel campo della difesa a lungo raggio, è l'americano MIM-104 Patriot ad essersi ampiamente affermato, con 7 operatori europei (+1 in arrivo, la Svizzera), molto più avanti del francese SAMP/T Mamba-italiano, in servizio solo all'interno delle forze armate di questi due paesi.

VL MICA MBDA
Nonostante le sue qualità, la VL MICA in versione terrestre finora non ha trovato acquirenti in Europa.

Nel segmento intermedio sono l'americano-norvegese NASAMS e la tedesca IRIS-T SLM a fare la parte del leone nel vecchio continente, con rispettivamente 6 operatori e sette operatori. Il Land Ceptor di MBDA UK, basato sul missile CAMM, è stato scelto in Italia e soprattutto in Polonia, con un contratto da oltre 2 miliardi di euro per 22 batterie PILICA+ assemblate in loco.

Anche i sistemi israeliani hanno ottenuto alcuni successi, con il super contratto da 5 miliardi di euro per i sistemi antibalistici Arrow 3 che saranno consegnati alla Germania, ma anche con la scelta del sistema a medio raggio David Sling da parte della Finlandia, e quello a corto raggio gamma sistema SPYDER della Repubblica Ceca.

Nel campo dei missili antiaerei a cortissimo raggio, è l'americano FIM-92 Stinger a primeggiare in Europa, con 12 operatori. Segue a ruota il Mistral di MBDA France, con 9 operatori, molto davanti allo svedese RBS 70 (5 operatori), al fanalino di coda l'inglese Starsteak e il polacco Grom con un solo operatore ciascuno.

La VL MICA francese finora evitata dagli eserciti europei

D'altro canto, come i sistemi franco-italiani progettati attorno al missile Aster, il sistema VL MICA della francese MBDA è stato finora evitato dagli eserciti europei. Come il NASAMS che utilizza missili aria-aria AMRAAM, l'IRIS-T SLM equipaggiato con missili aria-aria IRIS-T, il britannico Land Ceptor con il missile CAMM e lo SPYDER con il suo missile aria-aria Python 5 missili e Derby, il VL Mica si basa sul missile aria-aria a corto e medio raggio MICA, che equipaggia in particolare gli aerei Rafale e Mirage 2000-5 e -9.

NASAMS Kongsberg
Il NASAMS del norvegese Kongsberg e dell'americano Raytheon è stato scelto da 6 forze armate in Europa.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Difesa antiaerea | Notizie sulla difesa | Contratti di difesa e bandi di gara

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli