Secondo la sicurezza polacca, la minaccia militare russa contro l’Europa sarà critica a partire dal 2028.

Per il capo della Bbn, l’Ufficio polacco per la sicurezza nazionale, di fronte alla minaccia militare russa gli europei hanno solo dai tre ai cinque anni per reagire alla ricostruzione dei suoi strumenti militari ed evitare un nuovo conflitto che questa volta arrivi a colpire l’Europa. che coinvolgono membri della NATO.

Lungi dall’essere particolarmente allarmista, questa analisi è condivisa da un numero crescente di rapporti, che esprimono preoccupazione per le capacità industriali e di mobilitazione della Russia, mentre gli europei sembrano bloccati in una percezione errata della minaccia e dei suoi tempi.

Mentre solo pochi mesi fa molti cantavano le lodi degli eserciti ucraini e del sostegno occidentale a Kiev per contenere una minaccia russa percepita in piena disintegrazione, negli ultimi mesi l’atmosfera intorno a questi argomenti è radicalmente cambiata.

Tra la crescita rapida e sostenuta dell’industria della difesa russa, il controllo del Cremlino sulla popolazione e l’opinione pubblica del paese e la comprovata disintegrazione del sostegno occidentale alle forze armate ucraine, il pessimismo è ora necessario riguardo a questo conflitto con, nella migliore delle ipotesi, il speranza di un fronte congelato che consenta a Kiev di mantenere la propria indipendenza, se non l’intero territorio.

La rapida ricostruzione degli eserciti russi qualora il conflitto in Ucraina dovesse finire o perdere intensità

Al di là delle responsabilità ovviamente condivise riguardo a questa situazione, tra gli ucraini troppo sicuri dei propri punti di forza e la debolezza russa, gli americani impantanati in considerazioni di politica interna e gli europei più pronti a dare consigli che armi e munizioni, la prevedibile fine del conflitto in Ucraina, o la sua stabilizzazione , sta generando nuove preoccupazioni in Europa.

Leopard 2A4 ucraino
Gli armamenti europei sono certamente arrivati ​​troppo tardi e in numero troppo esiguo per consentire una vittoria effettiva dell’Ucraina contro la Russia.

Infatti, se l’attuale dinamica continua, gli eserciti russi saranno in grado di ricostruire rapidamente le proprie capacità operative una volta terminato il conflitto, con un Paese interamente concentrato sull’economia di guerra e con l’opinione pubblica sotto controllo. Allo stesso tempo, nonostante le promesse di sostegno americano ed europeo fino alla vittoria totale di Kiev, nessuno dei due ha preso la misura della trasformazione causata da questo conflitto sulla geopolitica europea.

Con un’industria della difesa russa che ha moltiplicato per due, a volte tre o più, i suoi ritmi di produzione di equipaggiamenti di difesa, che gli eserciti russi hanno compiuto con dolore la loro difficile trasformazione in Ucraina, e un Cremlino in piena fiducia, le prospettive di una rapida ricostruzione del territorio russo capacità militari dopo la fine o il congelamento del conflitto in Ucraina, preoccupano ora i servizi occidentali responsabili di queste questioni.

Da tre a cinque anni per contrastare la crescente minaccia militare russa, afferma il capo dell'Ufficio polacco per la sicurezza nazionale

Così il capo dell'Ufficio polacco per la sicurezza nazionale (BBN), Jacek Siewiera, anch'egli ministro delegato alla presidenza del paese, si è mostrato molto preoccupato, per non dire pessimista, quando è stato interrogato da un giornalista su un rapporto prodotto dal Consiglio tedesco per le relazioni estere (DGAP).

Secondo questo documento, la NATO avrebbe un periodo da 5 a 10 anni per rispondere alla rapida evoluzione della minaccia russa, ed evitare così che una nuova guerra scoppi in Europa, su iniziativa di una Russia pienamente fiduciosa che ha trovato sufficienti risorse per strumenti militari per attaccare alcuni paesi dell’Alleanza Atlantica, come gli Stati Baltici.

Industria militare russa della minaccia Uralvagonzavod
Dall’inizio del conflitto in Ucraina, la produzione industriale militare russa è raddoppiata, a volte triplicata e anche di più. secondo il primo ministro russo Mikhail Mishustin.

LOGO meta difesa 70 Equilibrio di potere militare | Notizie sulla difesa | Alleanze militari

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
tutti gli articoli senza pubblicità, a partire da € 1,99.


Iscrizione alla newsletter

Registrati per Newsletter di Meta-Difesa ricevere il
ultimi articoli di moda giornaliero o settimanale

- Pubblicità -

Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli