L'ipotesi Mirage 2000D in Ucraina sempre più credibile

Da quasi un anno ormai diverse voci riportano la possibile consegna, da parte della Francia, di bombardieri tattici Mirage 200D modernizzati all'Ucraina. Finora non è arrivata alcuna conferma ufficiale in merito. Ma diverse informazioni recenti, compresi gli annunci fatti dal presidente Macron riguardo alla consegna di missili SCALP e bombe A2SM Hammer all’Ucraina, durante la sua conferenza stampa del 16 gennaio, tendono a rafforzare la credibilità di questa ipotesi.

Gli aerei da combattimento occidentali fanno parte dell’equipaggiamento che l’Ucraina chiede a gran voce dall’inizio del conflitto. Infatti, il centinaio di MiG-29, Su-25, Su-24 e Su-27 che formavano le forze aeree all'inizio del conflitto, erano largamente inferiori alle forze aeree russe e ai loro mille aerei da combattimento, compresi i Su-34. bombardieri, caccia pesanti multiuso Su-30 e Su-35, nonché una manciata di Su-57.

Dall'inizio del conflitto circolano diverse voci sulla consegna del Mirage 2000 all'Ucraina

Gli alleati dell’Europa orientale dell’Ucraina, in particolare la Polonia, hanno risposto rapidamente alle richieste dell’Ucraina trasferendo i loro MiG-29 e Su-25 ereditati dal Patto di Varsavia. Tuttavia, ci è voluto più di un anno perché Kiev convincesse l’Occidente a seguire l’esempio di Varsavia, e un altro anno per portare avanti i programmi di trasformazione per i piloti e i team tecnici ucraini sugli F-16 danesi e olandesi, i primi caccia occidentali che saranno essere attuato dall’Ucraina nei prossimi mesi.

JAS39 Gripen C
La Svezia ha collegato la consegna del JAS 39 Gripen all'Ucraina con la sua adesione alla NATO.

Kiev ha menzionato anche altri modelli di aerei, tra cui lo svedese Gripen, ma anche il francese Mirage 2000. Se Stoccolma ha collegato la possibilità di consegnare i JAS 39 Gripen C/D all'Ucraina con la sua adesione alla NATOLa Francia, dal canto suo, è stata molto discreta sull'argomento.

È vero che i Mirage 2000C, recentemente ritirati dal servizio e richiesti da più voci, in realtà non avevano alcun interesse ad andare in Ucraina, né le forze aeree ucraine ad utilizzarli. Non modernizzati da diversi anni, questi dispositivi, altrimenti esauriti, potevano utilizzare come armi solo i missili a corto raggio R550 Magic 2 e il suo cannone da 30 mm, mentre i loro sistemi di difesa erano in gran parte obsoleti per evolversi nel cielo ucraino.

Per quanto riguarda i Mirage 2000-5 ancora in servizio presso l'Aeronautica Militare, molto più capaci con il loro radar RDY e i loro missili MICA IR ed EM, il loro trasferimento avrebbe indebolito troppo il potenziale operativo francese per rispondere efficacemente alle richieste imposte. contratto operativo.

Il Mirage 2000D, un cacciabombardiere adattato alle esigenze ucraine

Ciò ha lasciato gli aerei d'attacco Mirage 2000D, di cui 55 esemplari sono stati, o sono in fase di ammodernamento, conferendo loro capacità molto più avanzate sia per aumentare la loro sopravvivenza in combattimento che per utilizzare nuove munizioni, incluso il missile aereo. -defense air MICA IR, invece di Magic 2.

Mirage 2000D cuoio capelluto
Il Mirage 2000D può trasportare un missile da crociera SCALP ER

Pochi giorni fa, il capo di stato maggiore dell’aeronautica militare ucraina ha sollevato questa possibilità I Mirage 2000D sostituiscono i bombardieri tattici Su-24 ucraini, mentre gli A-10 potrebbero sostituire gli aerei da supporto aereo ravvicinato Su-25 e i già pianificati F-16, sopravvivendo ai Su-27 e ai Mig-29 nelle missioni di difesa aerea.

Interrogato più volte sull'argomento, sia da giornalisti che da parlamentari, il Ministero delle Forze Armate francese, dal canto suo, si è sempre dimostrato evasivo, anche dopo che il quotidiano Le Figaro ha rivelato che equipaggi e personale di manutenzione ucraini erano in addestramento presso il Base aerea di Mont-de-Marsan, cosa che da allora non è stata né confermata né smentita da Parigi.

In questo contesto, assumono grande significato gli annunci del presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, sull’evoluzione del sostegno francese a Kiev.

40 missili da crociera SCALP e centinaia di bombe A2SM per l'Ucraina annunciati da Emmanuel Macron


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Aviazione da caccia | Notizie sulla difesa | Conflitto russo-ucraino

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

3 Commenti

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli