Fregate F-35 e Constellation: Atene si rivolge completamente verso gli Stati Uniti

Le forze armate greche saranno presto dotate di F-35 e fregate Constellation? È quanto si evince dagli annunci degli ultimi giorni riguardanti notevoli progressi nella fornitura di mezzi di difesa americani alle forze armate elleniche.

Oltre all'autorizzazione concessa per acquisire 40 F-35A per 8,6 miliardi di dollari, Washington avrebbe anche offerto ad Atene di aderire al suo programma di fregate classe Constellation con in palio la possibilità di costruire fino a 7 navi per la Marina ellenica, nei cantieri greci .

Per quanto attraenti possano sembrare questi annunci, saranno difficili e restrittivi da attuare per la Grecia, dove Ankara ha i crediti e i mezzi per acquisire i 120 F-16V promessi da Washington, o le fregate e i cacciatorpediniere del programma MILGEM.

Rischiano anche di indurre Atene ad abbandonare alcuni programmi pur essenziali, ma negoziati con gli europei, come la costruzione di una flottiglia di corvette o di fregate aggiuntive per gli investimenti diretti esteri per la marina ellenica.

Ingente compenso per l'autorizzazione all'esportazione di 120 F-16V per l'aeronautica turca

Dopo che il Parlamento turco ha approvato, a larga maggioranza, l’adesione della Svezia alla NATO, e dopo che Ankara ha compiuto notevoli sforzi per dare vita ad una forma di distensione con Atene, è diventato particolarmente complesso per l’amministrazione americana, e soprattutto al Congresso, continuare a bloccare la vendita di 40 nuovi F-16 Block 70 e 80 kit di trasformazione per altrettanti velivoli portati a questo standard, alle forze aeree turche, che svolgono un ruolo decisivo sul fronte meridionale della NATO contro la Russia.

F-16V dell'Aeronautica Militare Ellenica
Le forze aeree elleniche hanno acquisito 80 kit per aggiornare alcuni dei loro F-16 allo standard Block 70.

Tuttavia, la fiducia di Washington nel nuovo volto che il presidente Erdogan si sta dando è solo limitata, mentre, allo stesso tempo, la Grecia gode di un forte sostegno al Congresso, sia alla Camera dei Rappresentanti che al Senato.

Per mantenere lo status quo militare nel Mar Egeo e ridurre i rischi di un’escalation tra gli eserciti turco e greco, gli Stati Uniti hanno immaginato una strategia che sembra, a prima vista, efficace e, soprattutto, molto favorevole .

Infatti, gli Stati Uniti e la Grecia hanno avviato trattative per consentire ad Atene di acquisire mezzi militari molto significativi, che vanno da 40 F-35A a sette fregate di classe Constellation, sostenendo al contempo gli eserciti ellenici attraverso trasferimenti di ingenti quantità di equipaggiamenti più o meno dismessi, come i veicoli da combattimento Bradley o le corvette LCS, e persino aiuti finanziari diretti, se gli eserciti greci accettassero di trasferire parte del loro equipaggiamento di fabbricazione russa in Ucraina.

20+20 F-35 per l'aeronautica ellenica per 8,6 miliardi di dollari

La prima delle misure, la più visibile nel breve periodo, riguardante il sostegno americano alla Grecia, si basa sull'autorizzazione all'esportazione data dal Dipartimento di Stato al Congresso, per 40 F-35A, oltre ad un insieme di equipaggiamenti, parti e sistemi di manutenzione e formazione, per un importo totale di 8,6 miliardi di dollari.

Questo annuncio era atteso da diversi mesi, Atene ha chiesto apertamente di poter acquisire, negli anni a venire, il caccia Lockheed-Martin. Tuttavia, la pianificazione greca si basava su 2 lotti di 20 F-35A ciascuno, ovvero uno squadrone ogni volta, e non su un ordine globale di 40 aerei.

F-35A
Il Dipartimento di Stato ha autorizzato la vendita di 40 F-35A all'aeronautica ellenica per 8,6 miliardi di dollari.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Exportations d'armes | Alliances militaires | Analyses Défense

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli