La marina cinese sta procedendo 7 volte più velocemente di quella americana, e questo preoccupa gli ammiragli americani

Da quasi dieci anni gli specialisti occidentali della Marina cinese mettono in guardia sugli immensi progressi compiuti dall’industria navale cinese, sia in termini di qualità che di quantità di navi prodotte.

Questa preoccupazione viene regolarmente ripresa da diversi anni dai capi di stato maggiore americani, responsabili di questo teatro, mentre osservano, anno dopo anno, che gli equilibri di potere si invertono gradualmente nel più grande teatro dell'aviazione navale del pianeta. , e che le opzioni americane per contenerlo sono sempre meno numerose. Al punto che possiamo chiederci, oggi, se di fronte agli Stati Uniti la Cina non abbia ottenuto, oggi, una situazione di sorpresa strategica?

15 grandi unità di superficie cinesi contro le 2 della Marina statunitense nel 2023

In occasione della sua audizione al Senato, il 1° febbraio, per assumere l'incarico di comandante in capo del teatro Indo-Pacifico, la più importante postazione operativa americana, insieme a quello di SACEUR che comanda la NATO, ilL'ammiraglio Samuel Paparo Jr ha dipinto un quadro più preoccupante, ma non sorprendente, dell'evoluzione dei rapporti di forza contro la Marina dell'Esercito Popolare di Liberazione.

Cacciatorpediniere pesante tipo 055
La Marina cinese utilizza 8 cacciatorpediniere pesanti Type 055, mentre è iniziata la costruzione di un secondo lotto di 8 nuove navi.

Per sollevare il problema, l'attuale capo della flotta indo-pacifica ha ricordato che nel 2023 la Marina cinese aveva ammesso in servizio quindici unità di grande superficie, incrociatori (in realtà cacciatorpediniere pesanti Tipo 055), cacciatorpediniere (Tipo 052DL) e fregate ( Type 054A), dove la Marina statunitense ammise in servizio solo due cacciatorpediniere Arleigh Burke, gli USS Lenah Sutcliffe Higbee e l'A.S.S. Jack H.Lucas.

Sarà lo stesso nel 2024, con due nuovi Burke per la Marina statunitense, la USS Giovanni Basilone e, forse, l'USS Harvey C. Barnum Jr., mentre la Marina cinese dovrebbe ricevere una decina di cacciatorpediniere, tra cui il primo Type 055 del secondo lotto di produzione, nonché le fregate Type 054A e B.

« Non siamo sopraffatti, ma non mi piace il ritmo della traiettoria. ", ha aggiunto l'ammiraglio Paparo, anche se si è dichiarato convinto che le forze americane siano ancora in vantaggio rispetto a quelle cinesi. Il fatto è che, di fronte al Senato, prendere il comando dell'Indo-Pacifico, esprimere maggiori preoccupazioni sarebbe stato certamente un suicidio per l'ammiraglio americano.

La traiettoria comparativa della Marina cinese rispetto a quella americana preoccupa il capo della flotta americana del Pacifico

La traiettoria comparativa relativa al numero di navi disponibili tra le due flotte, infatti, è qualcosa che preoccupa gli strateghi americani, per molte ragioni. La Marina americana ha ancora un chiaro vantaggio in termini di tonnellaggio, poiché le sue unità di superficie sono più grandi e meglio armate della stragrande maggioranza delle navi cinesi, ma anche nel campo dei sottomarini d’attacco nucleare, sei volte più numerosi, e dell’aviazione navale, anfibia e forze di proiezione di potenza.

Classe SSn Virginia
La Marina americana vuole aumentare la produzione di sottomarini nucleari a 3 navi all’anno, due SSN e una SSBN, per rispondere alla sfida cinese.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Tensioni Stati Uniti vs Cina | Notizie sulla difesa | Alleanze militari

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

Tutto

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE