La Royal Navy vuole solo 50 membri dell'equipaggio a bordo della fregata Type 32.

- Pubblicità -

John Howie, direttore degli affari interni dei cantieri Babcock Shipyards, parlando del progetto della futura fregata Type 32 della Royal Navy, ha affermato che la società intende dimezzare l'equipaggio della fregata rispetto alla fregata Type 31, da cui sarà derivata, e che deve sostituire parte delle fregate antisommergibili Tipo 23.

Per raggiungere questo obiettivo, gli ingegneri britannici faranno affidamento sui recenti progressi tecnologici realizzati negli ultimi anni, in particolare per quanto riguarda le navi autonome, per assumere le funzioni di parte dell’equipaggio.

Resta il fatto che ridurre le dimensioni dell’equipaggio di una nave militare, per quanto cruciale possa essere una fregata, non è esente da sfide immense, ma anche da rischi significativi, a cui le precedenti sperimentazioni, effettuate in questo ambito, non tengono conto. difficilmente si presta all’ottimismo.

- Pubblicità -

50 membri dell'equipaggio a bordo di una fregata Type 32 della Royal Navy

Se diverse marine militari, tra cui quella statunitense, credessero che sarà possibile, entro il 2035, implementare grandi navi completamente robotizzate, insieme ai loro cacciatorpediniere, fregate e portaerei, dovrebbe essere possibile, applicando le stesse tecnologie, dimezzare i costi equipaggio di una fregata entro lo stesso termine.

fregata tipo 23 classe Duke
Le fregate di classe Duke Type 23, che saranno sostituite dalla fregata Type 32 della Royal Navy, hanno un equipaggio di 185 membri.

È molto probabilmente questo il punto di partenza preso dagli ingegneri dei cantieri britannici Babcock, che oggi stanno già costruendo le fregate Type 26 della classe City, e le future fregate Type 31, che sostituiranno le fregate da guerra antisommergibile. Tipo 23 della classe Dukes.

E infatti, in un'intervista rilasciata quotidiano Il Telegrafo, John Howie, direttore degli affari interni di Babcock, ha indicato che il suo gruppo ora mira a riportare la struttura dell'equipaggio della fregata Type 32, un'evoluzione della fregata Type 31 da cui prenderà molti attributi, a soli una cinquantina di marinai , sottufficiali e ufficiali, contro i 105 del Type 31, e i 185 del Type 23 che sostituiranno.

- Pubblicità -

Una rivoluzione resa possibile dai progressi nell’automazione e nell’intelligenza artificiale

Per raggiungere questo obiettivo, Babcock intende affidarsi alle nuove tecnologie sviluppate negli ultimi anni. Senza elencarli con precisione, possiamo facilmente immaginare che stiamo parlando qui dei progressi compiuti nell’automazione e nella robotica, ma anche nei campi dell’intelligenza artificiale, del machine learning e della presenza virtuale, per raggiungere questo obiettivo.

Si tratta, infatti, di tecnologie al centro della rivoluzione che dovrebbero consentire la progettazione e la realizzazione di una flotta di grandi navi autonome, destinate ad evolversi in supporto alle grandi unità combattenti di superficie, ma anche sottomarini, dotati di equipaggio.

Sea Hunter e Seahawk della Marina americana
La Marina americana sta compiendo sforzi significativi per prepararsi alla costruzione di una flotta di 150 grandi navi di superficie autonome.

LOGO meta difesa 70 Costruzioni Navali Militari | Notizie sulla difesa | Automatizzare

Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

- Pubblicità -

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
tutti gli articoli senza pubblicità, a partire da € 1,99.


Iscrizione alla newsletter

Registrati per Newsletter di Meta-Difesa ricevere il
ultimi articoli di moda giornaliero o settimanale

- Pubblicità -

Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli