Nonostante la perdita di 9 veicoli corazzati, la Russia può ancora condurre una guerra in Ucraina per diversi anni

I carri armati perduti dagli eserciti russi in Ucraina sono stati oggetto di numerose pubblicazioni dall'inizio del conflitto in Ucraina, due anni fa. Tuttavia, se durante la prima metà del conflitto queste perdite furono spesso interpretate come un segno del progressivo esaurimento degli eserciti russi, l’ottimismo ha poi lasciato il posto a un crescente pessimismo, mentre le industrie russe hanno notevolmente aumentato le loro capacità di consegna, al punto di compensare, a quanto pare, le loro perdite istantanee, se non addirittura dall’inizio del conflitto.

Una recente analisi delle immagini satellitari delle aree di stoccaggio dei mezzi corazzati russi, ereditati dall'Unione Sovietica, permette ora di comprendere meglio le dinamiche attuali, e la sostenibilità dello sforzo prodotto da Mosca, per superare le difese ucraine. E le conclusioni non sono affatto incoraggianti.

9 veicoli blindati persi dalla Russia in due anni di guerra in Ucraina

È vero che dall’inizio dell’offensiva contro l’Ucraina gli eserciti russi hanno subito perdite spaventose. Secondo le analisi, sembra che abbiano perso, in due anni di combattimenti, 9 mezzi corazzati, ma anche più di un centinaio di aerei ad ala fissa e altrettanti ad ala rotante, mentre avrebbero perso la vita dai 000 ai 100 russi .

Distruzione di veicoli blindati in Ucraina
Nei primi due anni di conflitto l’esercito russo perse in Ucraina 9 carri armati e 000 veicoli blindati.

Notiamo innanzitutto che, per quanto riguarda i veicoli blindati, queste cifre vanno prese con una certa cautela. Non che i mezzi corazzati censiti non siano stati messi fuori combattimento, ma non sappiamo il numero dei mezzi recuperati e rimessi in combattimento dai russi.

Questa cifra è tanto più alta in quanto, d'ora in poi, le linee si muovono poco, il che consente meglio agli ingegneri russi di riportare i veicoli blindati danneggiati ai centri di smistamento e riparazione. Lo stesso vale, del resto, anche da parte ucraina.

Tuttavia, in molte aree, le perdite cumulative dell’esercito russo in Ucraina superano le scorte degli eserciti francese, britannico, tedesco, polacco, italiano e spagnolo messi insieme. Ricordiamo che perdite dimezzate, in un periodo di tempo cinque volte più lungo, convinsero Mosca a ritirarsi dall’Afghanistan nel 1989.

Ma qui né il Cremlino, né gli eserciti russi, né l’opinione pubblica russa sembrano mostrare il minimo segno di esaurimento o di contestazione nei confronti di questa campagna di aggressione, costruita su argomenti che gli stessi russi sanno essere fantasiosi. . Quel che è peggio è che le autorità russe, guidate da Vladimir Putin, sembrano più fiduciose che mai nella prospettiva di una vittoria in Ucraina.

L’industria militare russa ha consegnato 1 carri armati e 300 veicoli blindati di profilo incerto

Va detto che, negli ultimi mesi, gli equilibri di potere si sono progressivamente evoluti a favore degli eserciti russi. Questi ricevono, infatti, molte più attrezzature nuove o riparate, ma anche munizioni e uomini, di quanto gli eserciti ucraini possano mobilitare dalla loro parte.

T-72 distrutto in Ucraina
All'inizio del conflitto le linee si muovevano velocemente e il recupero delle armature danneggiate era particolarmente difficoltoso.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità.

Meta-Defense festeggia il suo 5° anniversario!

LOGO meta difesa 114 Pianificazione e piani militari | Notizie sulla difesa | Carri armati MBT

- 20% sul tuo abbonamento Classic o Premium, con il codice Metanniv24, jusqu'au Solo il 21 maggio !

Offerta valida dal 10 al 21 maggio per la sottoscrizione online di un nuovo abbonamento Classic o Premium, annuale o settimanale sul sito di Meta-Defense.


Per ulteriori

4 Commenti

  1. Questo articolo riflette nel profondo della nostra mente la lentezza dei nostri leader nel raggiungere il livello della minaccia russa per aumentare considerevolmente la produzione di armi. Invece, il presidente Macron preferisce farsi fotografare mentre boxa e Photoshop i suoi bicipiti. È abbastanza irrealistico. Come disse Churchill: “Volevi la pace, volevi salvare l’onore: avrai guerra e disonore!” ".

    D’altro canto, gli europei useranno chiaramente i droni contro i veicoli corazzati russi. Non sopravvalutiamo i veicoli corazzati russi che hanno mostrato la loro vulnerabilità di fronte ai droni piccoli e manovrabili che possono prendere di mira i punti deboli?

    • A priori, cinque anni fa tutti regalavano il serbatoio morto, e ora tutti (tranne noi, ovviamente) si stanno affrettando a ordinarne uno. Ciò tenderebbe a dimostrare che è ancora lungi dall’essere inutile. L’efficacia dei droni, come oggi, è temporanea, fino all’arrivo delle parate. Una volta che i carri armati avranno l’APS volumetrico, saranno molto meno vulnerabili. Tendo a pensare che i carri armati, e i veicoli corazzati in generale, torneranno presto alla ribalta, se non altro per potersi evolvere sotto un diluvio di fuoco di artiglieria e di mitraglia (motivo per cui sono stati progettati all'inizio, Infatti).

  2. Buongiorno,

    La fabbrica di Uralvagonzavod sembra essere un obiettivo prioritario per l'Ucraina dopo aver letto questo articolo. Questa fabbrica si trova nel raggio di tiro dell’Ucraina (tramite ATACMS o in altro modo)? Inoltre, le sanzioni europee non incidono sulla produzione dei carri armati russi? Grazie in anticipo per le tue risposte.

    • Si trova a Nizhny Tagil, ai piedi degli Urali, fuori dalla portata di tutti i sistemi ucraini. Fu collocato lì durante la seconda guerra mondiale proprio perché era fuori dalla portata dei bombardieri tedeschi.
      Le sanzioni hanno avuto effetto nell’estate e nell’autunno del 2022, durante i quali la produzione è stata quasi interrotta. Da allora si sono adattati, acquistando macchine utensili in Cina, componenti da paesi amici, ecc. Ora produce 40/50 nuovi carri armati e IFV al mese, principalmente T-90M e BMP-3M.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli