Il futuro bombardiere strategico cinese H-20 non spaventa l’intelligence americana. Hanno ragione?

Il nuovo bombardiere strategico H-20, che sostituirà il venerabile H-6 nelle unità bombardieri dell'aeronautica cinese, sarà presentato entro poche settimane. Questo è quanto rivelato qualche settimana fa da Vice comandante dell'aeronautica militare dell'Esercito popolare di liberazione, Wang Wei, ha annunciato in un'intervista rilasciata all'Hong Kong Commercial Daily.

Atteso da diversi anni, l'H-20 deve segnare a profonda evoluzione della triade nucleare cinese, dotandola di un aereo a lunghissimo raggio, che sia anche potenzialmente stealth, rendendola la seconda aeronautica mondiale a schierare questo tipo di mezzi, dopo gli Stati Uniti.

Sebbene siano disponibili pochissime informazioni su questo programma, i servizi segreti americani non sembrano temere particolarmente l'arrivo del nuovo dispositivo, anche se imminente. Infatti, durante un'intervista rilasciata ai giornalisti americani, un funzionario di questi servizi ha suggerito che l'H-20 non avrebbe capacità paragonabili a quelle del B-21 Raider americano.

Tuttavia, la fiducia mostrata dal Pentagono su questo argomento è giustificata. Ciò ricorda quanto regolarmente esposto, alcuni anni fa, riguardo ad altri programmi di equipaggiamenti cinesi, come i cacciatorpediniere Type 052D o i caccia J-20, mentre questi ultimi costituiscono ora oggetto di notevole preoccupazione, per lo stesso Pentagono.

L'attesissimo bombardiere strategico cinese H-20 e le sue prestazioni previste

Annunciata come imminente da diversi anni, l'entrata in servizio dell'H-20 cinese non è ancora avvenuta. Inoltre, il programma è particolarmente opaco sulla scena pubblica, tanto che la maggior parte degli elementi chiave che costituiscono questo bombardiere strategico sono ancora sconosciuti.

Bombardiere strategico H-20 in arrivo nel 2022
A margine del nuovo anno, nel 2022, l'industria aeronautica cinese ha rilasciato un teaser per l'H-20, replicando quello utilizzato da Northrop-Grumman, per il B-21.

Secondo l'intelligence americana avrebbe la forma di un'ala volante, cosa che sembra essere stata confermata dalla comunicazione cinese. Questa configurazione suggerisce che sia quindi progettato, come gli americani B-2 Spirit e B-21 Raider, per essere equipaggiato con sistemi stealth avanzati.

La forma dell'ala volante, infatti, per l'assenza di bordi sporgenti e di piani verticali ed orizzontali, tende a ridurre la superficie equivalente radar del dispositivo, nonché i fenomeni di risonanza sfruttati dai radar UHF a bassa frequenza o VHF.

Al di là di questa quasi certezza, le informazioni sul dispositivo sono, nella migliore delle ipotesi, stime pubblicate da alcuni servizi di intelligence. Pertanto, il Pentagono stima che l'H-20 avrà un'autonomia di 8 km, con una capacità di carico di oltre 500 tonnellate.

Per analogia, è anche probabile che il velivolo si evolverà ad alto subsonico, e che sarà utilizzato dal PLA, sia per attacchi strategici, in sostituzione dell'H-6N, sia per attacchi navali a lungo raggio, in sostituzione dell'H-6J .

L'intelligence del Pentagono stima che i B-2 e i B-21 americani saranno superiori agli H-20.

Al di là di queste informazioni molto limitate, l'H-20 è sotto un blackout assoluto da parte delle autorità cinesi e del suo produttore, Xi'an. I servizi segreti del Pentagono, invece, sembrano saperne qualcosa in più.

B-21 Raider
Primo volo del B-21 Raider. L'aeronautica americana prevede di acquisire un centinaio di questi velivoli, per sostituire prima il B-1 Lancer, poi il B-2 Spirit e il B-52 Stratofortress.

Lo ha affermato un funzionario dell'intelligence del Pentagono parlando in condizione di anonimato a giornalisti selezionati della stampa della difesa statunitense il Pentagono non era “particolarmente preoccupato” per l’arrivo dell’H-20 nei mesi o negli anni a venire.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Bombardieri strategici | Notizie sulla difesa | Costruzione di aerei militari

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

1 COMMENTO

  1. A proposito di pregiudizi, attenzione a non riprodurre nemmeno quello sulla Russia. Divorando la loro propaganda, abbiamo erroneamente creduto che il loro materiale fosse fantastico.
    Alla luce del giorno è meno evidente.
    E poiché il modo di fare cinese è ancora un po’ “sovietizzato”, rischia di suscitare non poche sorprese uno scoppio della rivolta verso Taiwan.

    Ricordiamo le infinite scaramucce tra India e Cina prima del rafalestanno arrivando. Da allora non sono più molti gli aerei cinesi che volano in questo settore (Ladackh)

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli