La Marina cinese addestra i propri ufficiali della Marina americana per wargame realistici

Dall'inizio degli anni '70, l'Accademia navale di Nanchino, che addestra ufficiali e alti ufficiali delle forze navali dell'Esercito popolare di liberazione, ha praticato attivamente il wargaming per addestrare i suoi tirocinanti.

Negli ultimi anni, tuttavia, una nuova categoria di formatori ha partecipato a queste sessioni di formazione. Specialmente addestrati per riprodurre le dottrine e i comportamenti degli ufficiali della Marina statunitense, interpretano sistematicamente le forze “blu”, cioè americane, per conferire alle simulazioni un maggiore realismo.

I limiti dei wargame toccati dalle forze navali dell'Esercito popolare di liberazione

L'Accademia navale di Nanchino, nel Jiangsu, è uno dei due equivalenti della Scuola navale francese, che ha anche un curriculum superiore, simile alla scuola di guerra. Addestra gli ufficiali della Marina Militare dell'Esercito Popolare di Liberazione nella condotta delle operazioni navali e nelle tecniche di combattimento.

Da diversi decenni utilizza lo strumento wargame come parte della sua formazione, sia per i tirocinanti in formazione iniziale, sia come parte della formazione degli ufficiali superiori. Per questo motivo, ogni anno, organizza un’esercitazione della durata di una decina di giorni, chiamata “Sea Plan” (筹海), per fornire ai suoi tirocinanti l’esperienza di condurre operazioni navali su larga scala.

L'ammiraglio della marina cinese Shen Jinlong
L'ammiraglio Shen è stato nominato capo di stato maggiore della marina dal 2017 al 2021

Gli istruttori cinesi sono, tuttavia, perfettamente consapevoli dei limiti dell'esercizio di wargame, in particolare quando simulato tra partecipanti dello stesso addestramento. In effetti, entrambi gli schieramenti, compresi quelli che interpretano le forze opposte, o OpFor, tendono ad applicare le dottrine insegnate, quindi le dottrine cinesi, riducendo di fatto l’efficacia della simulazione.

È per soddisfare questa esigenza che il contrammiraglio Shen Jinlong, che sarebbe poi diventato capo di stato maggiore della Marina cinese dal 2017 al 2021, ha istituito, mentre dirigeva questa accademia navale dal 2011 al 2015. un team specializzato di allenatori per interpretare le famose Forces Bleues.

Ufficiali della Marina cinese in uniforme della Marina americana

L'ammiraglio Shen andò a reclutare tra gli ufficiali della marina cinese con la migliore esperienza internazionale, pur avendo una mente tattica acuta. Questa squadra, che ha spinto il realismo al punto da indossare l'uniforme della Marina americana, ha permesso di migliorare notevolmente l'efficacia percepita delle sessioni di wargaming, in particolare per questa marina priva di esperienza di combattimento, per sostenerne l'addestramento.

L’esperienza iniziale ha attirato rapidamente l’attenzione dello stato maggiore cinese, soprattutto perché dal 2014 aveva fatto della simulazione uno dei pilastri della propria preparazione operativa. È così che il piccolo team di istruttori specializzati, costruito attorno all'Ammiraglio Sheng, divenne rapidamente il Centro dei Blue Team.

Centro delle Forze Blu di Nanchino
Gli addestratori del Nanjing Blue Forces Center hanno una sola missione, riprodurre il più fedelmente possibile il comportamento delle forze navali avversarie.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 simulazione | Notizie sulla difesa | Forze navali

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli