Pyongyang lancia 10 missili balistici contemporaneamente verso il Mar del Giappone

Dal 2017, la Corea del Nord ha aumentato significativamente la frequenza dei lanci di missili balistici e da crociera, passando dal lancio di pochi missili all'anno, tre lanci, inclusi due fallimenti, nel 2016, a più di 20 nel 2017, compresi diversi test di missili balistici intercontinentali e SLBM con capacità strategiche.

Il 2022 è stato l’anno più denso mai registrato in quest’area, con quasi un centinaio di lanci di missili balistici a corto raggio, oltre a una decina di lanci di missili IRBM, ICBM e SLBM con potenziale strategico, e altrettanti missili da crociera a lungo raggio.

Se il 2023 è stato meno intenso in quest’area, il numero di questi scatti è nuovamente aumentato dall’inizio del 2024, raggiungendo un picco senza precedenti il ​​30 maggio. Le autorità giapponesi hanno infatti annunciato di aver rilevato, oggi, il lancio simultaneo di una decina di missili balistici a corto raggio verso il Mar del Giappone.

Per la prima volta la Corea del Nord lancia una salva di dieci missili balistici a corto raggio verso il Mar del Giappone

Se la Corea del Nord ha già lanciato diversi missili balistici lo stesso giorno e due missili contemporaneamente, d’altro canto non ha mai, fino ad ora, innescare il lancio simultaneo di 10 missili balistici.

kn 17 image04 Missili balistici | Notizie sulla difesa | Armi nucleari
Il KN-17, o Hwasong-12, è un IRBM con un'autonomia di 6000 km, presentato per la prima volta nell'aprile 2017.

Infatti, finora, a parte qualche dimostrazione di forza in reazione agli annunci della Corea del Sud, del Giappone o degli Stati Uniti, la maggior parte di questi colpi aveva la funzione di testare nuovi sistemi.

Pertanto, dal 2015, la Corea del Nord ha progettato, assemblato e testato non meno di dieci tipi di missili balistici a corto raggio SRBM, missili balistici a raggio intermedio IRBM, missili balistici intercontinentali ICBM, missili balistici a medio cangiante SLBM e missili da crociera. La stragrande maggioranza di questi scatti, infatti, aveva la funzione di verificare il comportamento dei nuovi KN-17, KN-23 e degli altri Pukguksong, appena progettati.

I missili SRBM lanciati oggi, probabilmente KN-23 o KN-25, hanno percorso 350 chilometri per schiantarsi nella zona economica esclusiva giapponese, nel Mar del Giappone. Come al solito, Pyongyang non ha emesso alcun avviso di fuoco.

Questo lancio simultaneo di dieci missili SRBM è il primo per la Corea del Nord. Non si trattava certo più di testare i missili, o della loro messa in opera, ma di valutare gli effetti di un attacco di saturazione, e di addestrarsi per questo, al fine di ottenere effettivamente partenze, o addirittura impatti, simultanei o molto ravvicinati. nello spazio e nel tempo.

Missili balistici KN-23 Corea del Nord
Il missile SRBM nordcoreano KN-23 è molto simile al russo Iskander. Per il momento il KN-23 non è armato con una testata nucleare, poiché la Corea del Nord non dispone della tecnologia sufficiente per miniaturizzare le testate. Ma la situazione potrebbe cambiare rapidamente, con l’aiuto della Russia.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Missili balistici | Notizie sulla difesa | Armi nucleari

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE