La Marina finlandese lancia una gara d'appalto per la francese Caesar

Si sarebbe potuto pensare che l'artiglieria costiera fosse caduta in disuso con l'arrivo delle batterie di missili antinave. Tuttavia, la Marina finlandese utilizza ancora oggi una quindicina di batterie casamatta 130 53 TK 130 mm. Entrati in servizio nel 1984, ciascuno di essi copre dai 60 agli 80 km di costa del Mar Baltico, utilizzando il suo cannone da 130 mm in grado di sparare proiettili a spinta sommata fino a 40 km.

Sebbene fortemente rinforzate, queste batterie costiere soffrono oggi l’arrivo di armi di precisione e droni, che le rendono bersagli pronti per attacchi preventivi.

Questo è il motivo per cui la Marina finlandese ha lanciato una gara d'appalto, questa volta privilegiando la mobilità, ma anche la precisione, e il costo di acquisizione, per sostituire i suoi cannoni fissi, specifiche perfettamente adattate al Caesar francese.

La Finlandia, una delle forze armate più imponenti d’Europa.

Insieme alla Grecia, la Finlandia è stata uno dei pochissimi paesi europei a mantenere la coscrizione attiva dopo la Guerra Fredda. Il paese di soli 5,5 milioni di abitanti, che confina con la Russia per 1340 km, dispone oggi, paradossalmente, di una delle forze armate mobilitabili più imponenti del vecchio continente.

F-35A F/A-18 Finlandia
La Finlandia ha ordinato 64 F-35A per sostituire i suoi F/A-18 Hornet, rendendola la più grande flotta Lighning II pianificata in Europa fino ad oggi.

Le forze armate finlandesi contano, infatti, circa 30 effettivi attivi, due terzi dei quali addestrati dai coscritti, ma anche, stabilmente, 000 riservisti che svolgono periodi di “rinfresco”. In tempo di guerra, questo numero sale a 20, di cui 000 per le forze di terra, 250 per l'aviazione e 000 per la Marina, ovvero quanto gli eserciti francesi, per un paese 180 volte meno popolato.

Sebbene abbia aderito alla NATO poco più di un anno fa, Helsinki, così come il suo vicino svedese, non intende fare affidamento sull'alleanza per garantire la difesa del proprio territorio.

Le autorità finlandesi hanno annunciato negli ultimi anni un importante sforzo di bilancio per modernizzare i propri eserciti, con, ad esempio, l'acquisizione di 64 F-35A, la più grande flotta ordinata fino ad oggi da un paese europeo, tra gli aerei americani, ma anche 96 cannoni semoventi K-9 Thunder sudcoreani, 130 ulteriori APC Patria 6x6 finlandesi, nonché otto batterie norvegesi NASAMS e un numero imprecisato di batterie David Sling israeliane.

Come i suoi vicini scandinavi, la Finlandia è pronta a compiere gli sforzi finanziari necessari, con il 2,4% del PIL o 6,4 miliardi di euro nel 2024, per modernizzare le proprie forze, mentre il paese è, come i paesi baltici, in prima linea contro la Russia, con cui condivide il più grande confine europeo, a parte l'Ucraina.

E potrebbe aumentare ulteriormente. In effeti, secondo Timo Kivinen, capo di stato maggiore delle forze armate finlandesi, la soglia del 2% fissata dalla NATO, non è sufficiente a scoraggiare efficacemente la Russia oggi.

La Marina finlandese vuole rinnovare le sue batterie costiere

Tra le attuali priorità dello stato maggiore finlandese c'è sostituzione delle batterie costiere sotto casamatta 130 53 TK, che sono schierati lungo i 1100 km della costa lineare finlandese.

Batteria costiera della Marina finlandese 130 53 TK
Le coste finlandesi sono protette da 15 batterie costiere da 130 mm 130 53 TK, entrate in servizio a metà degli anni '80.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Difesa costiera | Notizie sulla difesa | Costruzione di veicoli blindati

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Aggiornato il 19/06/24: Caesar MkII preferito in Finlandia

Un mese dopo la pubblicazione di questo articolo, il 10 giugno 2024, fonti interne hanno indicato che il Caesar MkII era stato effettivamente valutato dalla Marina finlandese e che, inoltre, sarebbe stato l'opzione favorita dallo stato maggiore.

Per ulteriori

1 COMMENTO

  1. La guida inerziale + laser sembra essere la combinazione vincente per l’artiglieria (non solo costiera), dove il segnale GNSS viene troppo facilmente disturbato per fornire una guida efficace.

    Mentre con il proliferare dei droni usa e getta dotati di designatori laser il campo di battaglia si trasformerà in un vero e proprio albero di Natale dove tutto ciò che si muove viene illuminato all’istante.

    Con l'M712 Copperhead guidato dall'MQM-105 Aquila gli americani ebbero già negli anni '70 l'intuizione giusta.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE