Leopard 2A-RC 3.0, EMBT…: i carri armati provvisori avranno la skin del programma MGCS?

KNDS ha annunciato che presenterà diversi modelli di carri armati di generazione intermedia, l'EMBT, il Leclerc Evolved e, soprattutto, le Leopard 2A-RC 3.0, ultima evoluzione del campione europeo di esportazioni di carri armati, in occasione della fiera Eurosatory 2024, uno dei principali eventi mondiali dedicati agli armamenti terrestri.

Le nuove capacità promesse da questi nuovi carri armati, come il KF-51 Panther della Rheinmetall e l'M1E3 Abrams dell'americana GDLS, delineano una profonda evoluzione del carro armato, verso un veicolo corazzato più leggero, meglio protetto, più mobile e interconnesso, riassumendo i progressi tecnologici compiuti negli ultimi 20 anni.

Tuttavia, si pone la questione della collocazione di questi carri armati molto promettenti, in un piano di equipaggiamento, in Francia e Germania, che dovrebbe mirare all'arrivo dei veicoli blindati del programma MGCS intorno al 2040, e di cui Parigi e Berlino, così come i loro rispettivi produttori, sono recentemente giunti ad un accordo, dopo cinque anni di tentennamenti, tensioni e divergenze più o meno accettate.

Lezioni chiave dalla guerra in Ucraina e le prestazioni dei carri armati occidentali in combattimento

Considerato da molti eserciti occidentali prossimo all'obsolescenza solo pochi anni fa, il carro armato ha riconquistato in pochi anni il favore degli stati maggiori, anche in Europa, in particolare dopo l'inizio della guerra in Ucraina.

carbonizzare leopard 2A4 in Ucraina
I carri armati occidentali inviati in Ucraina hanno dimostrato una maggiore capacità di proteggere gli equipaggi rispetto ai modelli sovietici, ma sono spesso ostacolati dalla loro massa elevata, dai consumi e dalla complessa manutenzione.

Pertanto, negli ultimi due anni, gli ordini di nuovi carri armati pesanti, firmati o annunciati dagli eserciti europei, superano di gran lunga tutti gli ordini effettuati per questo tipo di equipaggiamenti negli ultimi 30 anni.

Alcuni paesi, come la Polonia e la Romania, hanno addirittura deciso di dotare i propri eserciti di una flotta molto potente di carri armati, veicoli da combattimento di fanteria e sistemi di artiglieria mobile, secondo formati dimenticati dalla fine della Guerra Fredda.

Oggi gli ordini riguardano principalmente evoluzioni iterative di modelli entrati in servizio durante la Guerra Fredda, i Leopard Il tedesco 2A8 e l'americano M1A2 SEPv3 Abrams, nonché il K-2 Black Panther Sudcoreano, di concezione più recente, ma appartenente alla stessa generazione.

A lungo termine, francesi e tedeschi hanno lanciato, nel 2015, la progettazione di un sistema di combattimento terrestre comune di nuova generazione, chiamato MGCS, destinato a fornire tecnologie e soprattutto dottrine occupazionali radicalmente nuove, interamente costruite attorno all’impegno cooperativo e all’arrivo dei droni. e sistemi automatizzati.

Secondo il capo di stato maggiore dell'esercito francese, generale Schill, le tecnologie necessarie per realizzare l'MGCS non saranno sufficientemente mature prima del 2040, forse anche oltre, mentre questo programma, che inizialmente prevedeva la consegna del suo primo carro armato nel 2035 , punta ora a fissare la scadenza al 2045, o addirittura al 2050. Questi ulteriori ritardi probabilmente sarebbero passati inosservati solo pochi anni fa.

Programma MGCS
Il programma MGCS deve permettere di progettare molto più di un semplice sostituto di Leclerc Leopard 2.

Oggi, tuttavia, l’aumento delle minacce internazionali, e in particolare la guerra in Ucraina, le sue lezioni e i suoi feedback, nonché l’evidenziazione della realtà della minaccia russa all’Europa, stanno portando alla modernizzazione della flotta di carri armati occidentali, una priorità nel breve periodo. e medio termine, incompatibile, quindi, con il calendario MGCS.

Così è apparsa recentemente un'offerta, al di fuori dei programmi nazionali, relativa a modelli di carri armati di generazione intermedia, destinata a soddisfare le esigenze di soluzioni provvisorie tra le flotte di carri armati oggi in servizio ereditate dalla Guerra Fredda, e la promessa di un MGCS con scadenza nel 2045 o 2050.

L'offerta di carri armati di generazione intermedia si sta rapidamente espandendo in Occidente

Questa offerta provvisoria è apparsa, sulla scena pubblica, per la prima volta nel 2022, in occasione della precedente mostra Eurosatory, con la concomitante presentazione del KNDS EMBT, essenzialmente una nuova torretta sviluppata da Nexter (che da allora è diventata KNDS France) .) e il KF-51 Panther dal tedesco Rheinmetall.

Se il modello francese serviva principalmente da dimostratore tecnologico, senza reali ambizioni commerciali, per questo non è stato così Panther, che è stato accompagnato da una vasta campagna di comunicazione, anche politica, per cercare di renderlo un'alternativa economica, immediatamente disponibile e 100% tedesca al programma MGCS, al quale partecipa anche Rheinmetall.

Leopard 2A7HU
Le Leopard 2A7HU è all'origine di Leopard 2A8 ordinato da Germania, Norvegia e Repubblica Ceca e selezionato da Paesi Bassi e Lituania.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 carri armati da battaglia MBT | Germania | Analisi della difesa

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

Tutto

6 Commenti

  1. Come hai suggerito, questo articolo mi ha interessato molto ed è molto informativo. Solleva le seguenti domande da parte mia:

    I dissensi e le opposizioni tra Rheinmetall e KMW sono storia antica e di pubblico dominio: Rheinmetall avrebbe voluto mettere le mani sul concorrente tedesco alla morte del carismatico leader di quest'ultimo, la famiglia che controlla KMW vuole tutto tranne Rheinmetall da dove nasce l'alleanza KNDS

    Secondo le vostre fonti e la vostra analisi, qual è il vero progetto di KNDS Deutschland: cancellare per assorbimento il concorrente francese dal mercato dei blindati pesanti e creare un monopolio tedesco nel segmento, oppure cercare di aggiungere alle innegabili qualità dei Leopardi il no? quelle meno innegabili? qualità di Leclerc derivanti dal know-how dell'industria francese.?

    La famiglia che controlla KNDS Deutschland è totalmente in linea con la visione del Ministero della Difesa tedesco – un cliente importante e storico – o sta sinceramente cercando di creare un campione franco-tedesco di armature pesanti?

    Dubito ancora del sincero desiderio di cooperazione da parte dei nostri "amici" tedeschi che hanno sabotato tutti i progetti comuni, hanno comprato americani e israeliani ed hanno escluso Francia e Italia dal progetto europeo Iron Dome.

    Allo stesso tempo, Rheinmetall era così odiato al KNDS Deutschland.

    Per quanto riguarda la Francia, non possiamo che restare sconcertati nel constatare che l'ammodernamento della Leclerc non integra nemmeno i sistemi Soft Kill Hard Kill.

    I discorsi dello Stato Maggiore sul problema delle armi corazzate sono spaventosi come sono spaventosi nel loro rifiuto di vedere la realtà delineata dal conflitto ucraino

    La Francia non ha più veicoli blindati che possano sopravvivere dalla parte di Kharkiv…

    • Per come percepisco le cose, è infatti possibile che il “ Leopard 3” è una strategia di uscita in stile tedesco del MGCS. Quando guardiamo l’EMBT presentato congiuntamente, vediamo una vera e propria strategia di gruppo emergere da KNDS, con due modelli complementari dal punto di vista commerciale. Quindi non penso che KMW sia fondamentalmente ostile a Nexter, né al BITD francese. Penso che applichino la stessa strategia di MBDA, ovvero accettare di sviluppare prodotti simili per i due paesi, cercando al tempo stesso di renderli complementari. Pertanto, l'RCH-155 non è un concorrente del Caesar, il Boxer non è un concorrente del VBCI e il Leopard 2A-RC 3.0, non è un vero concorrente di EMBT. Al contrario, ciascuno ha le sue specificità differenziate e il suo ingresso in determinati mercati: Europa per KMW, Medio Oriente e Asia per Nexter.
      Anche in Germania sono più Scholz e Rheinmetall a provare ad affrontare il BITD francese, mentre KMW e Pistorius sono più costruttivi e intelligenti su questo tipo di questioni.

  2. Grazie per aver dedicato del tempo per rispondere alle mie domande.
    Nel caso in cui comparisse miracolosamente una volontà politica in Francia, quanto tempo ci vorrebbe per industrializzare un moderno carro armato in stile Embt?

    Marc Chassillan, nell'ultimo numero di Raid dedicato ai veicoli corazzati, afferma, se ho capito bene le sue parole, che la francese BITD ha tutte le competenze per produrre rapidamente un innovativo veicolo corazzato pesante.

    Cosa ne pensi?
    E per quanto riguarda la propulsione?
    Ibrido per essere più silenzioso e meno dipendente dall’energia fossile?
    V

    • Esattamente. KNDS ha fatto il lavoro. Se il Leclerc Evolved restasse nello stato dimostratore, senza essere esportato, la colpa sarebbe solo nostra. Perché il carro armato ha tutto per avere successo, un super cannone, una super torretta, un concetto innovativo di gestione cognitiva, il motore MTU da 1500 CV della Leclerc EAU... Ha le sue possibilità anche in Europa, con alcuni eserciti come Belgio, Grecia , Croazia e perfino Spagna.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE