Con il SAMP/T NG, il Mamba diventa dal 2025 una bolla di difesa antiaerea, antibalistica e antidrone multistrato.

Lanciato nel 2021 da Parigi e Roma, il sistema antiaereo terrestre a medio raggio di nuova generazione, o SAMP/T NG, ha finora mirato a miglioramenti significativi al radar e al modulo di ingaggio del Mamba, al fine di estenderne le capacità di rilevamento e controllo performance del sistema, in particolare per implementare il nuovo missile antibalistico Aster 30 Block 1NT.

Sembra ora che la nuova generazione del sistema sarà molto più avanzata di quanto inizialmente annunciato, perché sarà in grado di installare e controllare contemporaneamente bolle di protezione antibalistica e antiaerea a lungo, medio, corto e brevissimo raggio.

In tal modo, il SAMP/T NG diventerebbe un sistema di difesa multistrato senza equivalenti in Europa, e più in generale in Occidente, in grado di garantire una difesa integrata contro una gamma molto ampia di minacce, che vanno dai missili balistici ai razzi di artiglieria, compresi i l'aliante ipersonico, il missile da crociera e l'aereo da combattimento.

Il SAMP/T Mamba, un sistema antiaereo e antimissile che ha dato ottimi risultati in Ucraina

Progettato da Francia e Italia ed entrato in servizio nel 2008, il SAMP/T Mamba è stato il primo sistema antiaereo europeo a medio raggio. È composto da un modulo di ingaggio, il cuore del sistema, che ospita 4 operatori, nonché da un radar rotante PESA Arabel progettato da Thales, e da 4 moduli di lancio, ciascuno armato con 8 missili Aster 15 o Aster 30.

Radar Arabel del SAMP/T Mamba
Il radar PESA Arabel di Thales e il sistema SAMP/T Mamba

Permette di posizionare una bolla protettiva di un raggio di 200 km intorno al radar Arabel contro obiettivi come gli aerei non invisibili che operano sopra l'orizzonte elettromagnetico, e di un centinaio di km contro un caccia discreto come il Rafale a media quota, e qualche decina di km contro un aereo o un missile stealth.

Può inoltre essere utilizzato contro minacce balistiche terminali, con un volume di fuoco vicino a quello del Patriot PAC-3 MSE, ma con maggiore manovrabilità. Il Patriot, invece, ha un radar più efficiente, ma che finora ha coperto solo 120°. Completano la batteria i moduli di supporto, tra cui un generatore, un'officina meccanica, un'officina elettronica e due moduli di ricarica.

Pur avendo dimostrato grande efficacia durante prove ed esercitazioni, il SAMP/T Mamba non riscosse il successo sperato sulla scena internazionale. A parte la Francia e l'Italia, suoi progettisti, è stata acquisita solo da Singapore, è vero che, quando gli viene chiesto, sono entusiasti delle qualità della Mamba.

L'efficacia dimostrata della prima batteria Mamba inviata da Italia e Francia in Ucraina, nonché le prestazioni antibalistiche del missile Aster 30 contro i missili antinave Houthi, hanno cambiato profondamente l'immagine di SAMP/T Mamba, nel panorama internazionale, per stessa ammissione di MBDA.

Nuovi radar e nuovo sistema di comando e coordinamento

Come scritto in precedenza, il SAMP/TNG inizialmente era destinato a consentire l'imbarco di un nuovo radar di tiro in sostituzione dell'Arabel della Mamba, con il Groud Master 300 della Thales per la Francia, e il Kronos della Leonardo per l'Italia.

Radar SAMP/T NG Leonardo Kronos
Il SAMP/T NG italiano utilizzerà il radar AESA Kronos di Leonardo.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Sistema di difesa antiaerea | Analisi della difesa | Armi e missili ipersonici

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

Tutto

2 Commenti

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE