L'India aumenterà il suo budget per la difesa del 13% nel 2023-2024

Se l'aggressione russa contro l'Ucraina ha provocato l'annuncio di numerosi incrementi dei bilanci della difesa dei Paesi europei, anche altri teatri del mondo sono oggetto di intense tensioni, che portano i governi ad aumentare sensibilmente i rispettivi sforzi di difesa. È il caso del Pacifico occidentale, mentre la Corea del Sud, il Giappone e Taiwan sono impegnati in una dinamica volta ad aumentare massicciamente i loro investimenti in difesa a lungo termine per controllare la minaccia rappresentata dalle strategie convenzionali degli eserciti cinese e nordcoreano. Questo è anche il caso dell'India, che deve contemporaneamente tenere sotto controllo il potere...

Leggi l'articolo

Hard-kill, SEAD, munizioni vaganti…: il futuro LPM francese si prepara ad alta intensità

Sebbene non siano stati ancora emessi tutti gli arbitrati, il contenuto della futura Legge di Programmazione Militare che coprirà il periodo 2024-2030 comincia ad essere in parte noto, sia attraverso alcune dichiarazioni ufficiali del Ministro delle Forze Armate Sebastien Lecornu, Capi di Personale e persino il presidente Emmanuel Macron. Pertanto, il bilancio complessivo sembra mirare a una dotazione di 413 miliardi di euro per il periodo, vale a dire un bilancio medio annuo di 58 miliardi di euro, quasi il 32% in più rispetto al bilancio delle forze armate per il 2023 (44 miliardi di euro) e il 66% in più rispetto il bilancio 2017 (35 miliardi di euro). Una volta integrato in un...

Leggi l'articolo

Il modulo di guerra contro le mine LCS della Marina degli Stati Uniti sarà presto operativo

La pianificazione della costruzione navale della Marina degli Stati Uniti è stata a dir poco caotica negli ultimi 30 anni, al punto che la marina militare più potente del pianeta oggi deve affrontare alcuni fallimenti di capacità emergenti. Questo è particolarmente vero per la guerra contro le mine, missione ancora oggi svolta da 11 dei 14 cacciamine della classe Avenger entrati in servizio tra il 1987 e il 1994. Sebbene queste navi abbiano già raggiunto il loro limite di età, la US Navy non è effettivamente in grado di rimuoverli dal servizio fino a quando non entra in servizio una capacità alternativa,...

Leggi l'articolo

Dopo l'Europa e il Giappone, gli Stati Uniti rafforzeranno le loro forze in Corea del Sud

Dall'inizio dell'assalto russo all'Ucraina, gli Stati Uniti hanno dispiegato più di 20.000 soldati in più in Europa, per raggiungere un totale di 100.000 uomini e donne dei 4 eserciti statunitensi presenti sul suolo europeo. Allo stesso tempo, la presenza militare americana in Giappone si è notevolmente rafforzata, con il dispiegamento di nuovi sistemi antiaerei e di rilevamento, nonché nuovi dispositivi di combattimento, mentre le tensioni con Pechino, in particolare intorno alla questione di Taiwan, continuano a crescere. Sarà lo stesso in Corea del Sud. Infatti, in visita a Seoul per incontrare il suo omologo Lee Jong-Sup,...

Leggi l'articolo

La Cina sta costruendo una nuova classe di fregate

Negli ultimi dieci anni la produzione navale cinese è stata oggetto di tutte le attenzioni, in particolare da parte delle marine occidentali. È vero che i cantieri navali cinesi di Dalian, Jiangnan e Hudong producono ogni anno più cacciatorpediniere, fregate, corvette e navi anfibie rispetto agli Stati Uniti ea tutti i loro alleati nel teatro del Pacifico messi insieme. Inoltre, le nuove classi di navi da combattimento di superficie apparse negli ultimi anni, come i cacciatorpediniere pesanti Tipo 055, i cacciatorpediniere antiaerei Tipo 052DL, le navi d'assalto Tipo 071 o le portaelicotteri d'assalto Tipo 075, difficilmente hanno da invidiare le migliori navi americane, giapponesi, sudcoreane...

Leggi l'articolo

Di fronte all'inasprirsi della minaccia, il Pentagono sta cambiando la sua dottrina sui sistemi autonomi

Uno degli assi principali scelti dal Pentagono per mantenere il predominio operativo su potenziali avversari che dispongono congiuntamente di significativi mezzi militari e tecnologici, si basa sull'utilizzo di un gran numero di sistemi autonomi, controllati o meno da uno o più sistemi artificiali intelligenze. Ma di fronte alla sfida rappresentata dall'ascesa della Cina, delle sue industrie e dei suoi 1,4 miliardi di abitanti, la dottrina definita nel 2012 sull'uso dei sistemi autonomi non sembra più appropriata. Per questo dal 2021 ne è stata intrapresa una revisione per tener conto di sviluppi tecnologici come quelli della minaccia. Il…

Leggi l'articolo

Di fronte alla Cina, le scorte di munizioni di precisione statunitensi durerebbero solo una settimana

Una settimana ! Questo è il tempo necessario alla US Navy e all'US Air Force per esaurire le sue scorte di munizioni di precisione a lungo raggio in caso di conflitto tra Stati Uniti e Cina intorno all'isola di Taiwan. . Questa è in sostanza l'osservazione dell'ultimo rapporto del think tank americano Center for Strategic and International Studies, o CSIS, che sottolinea anche l'impossibilità per l'industria americana oggi organizzata di soddisfare le esigenze di una guerra ad alta intensità contro un grande potere, se il conflitto dovesse durare, come avviene in Ucraina contro la Russia. E di…

Leggi l'articolo

I sottomarini indiani Scorpene saranno presto dotati di propulsione anaerobica AIP

Lo stesso giorno della consegna del 5° e penultimo sottomarino indiano di classe Kalvari, INS Vagir, alla Marina indiana, al Naval Materials Research Laboratory (NMRL), appartenente all'agenzia indiana dell'armamento DRDO, e al gruppo navale francese Naval Group, progettista del sottomarino Scorpene su cui è stata progettata la classe Kalvari, ha siglato un accordo quadro per l'integrazione di un sistema di propulsione anaerobica (AIP for Air Independent Propulsion) di fattura locale a bordo dell'INS Kalvari, la prima nave della l'omonima classe entrerà in servizio nel 2017. L'accordo, siglato oggi a Mumbai, consentirà l'integrazione della nuova propulsione indiana per…

Leggi l'articolo

La US Navy dà la priorità alla sostituzione del Super Hornet F/A-18 nella pianificazione a medio raggio

Mentre in Francia, nell'ambito della preparazione della futura Legge di Programmazione Militare, insistenti voci indicano un possibile abbandono del programma di portaerei di nuova generazione PANG, al di là dell'Atlantico la situazione è ben diversa. Infatti, intervenendo la scorsa settimana in occasione del simposio annuale della Surface Navy Association, il capo delle operazioni navali o CNO, ammiraglio Mike Gilday, ha chiarito la priorità data ai grandi programmi a venire, nel periodo 2025-2040. Quindi, per il NOC, il primo grande equipaggiamento ad entrare in servizio, probabilmente all'inizio del prossimo decennio, sarà la sostituzione del cacciabombardiere F/A-18...

Leggi l'articolo

La caccia francese a bordo è minacciata dalla prossima legge sulla programmazione militare?

Al fine di far fronte alle sfide alla sicurezza imposte dagli sviluppi geopolitici e tecnologici, in particolare l'emergere di nuove significative minacce militari, anche in Europa, il presidente Emmanuel Macron ha annunciato, poco dopo la sua rielezione, che una nuova legge sulla pianificazione sarebbe stata progettata per essere presentato nel primo quadrimestre del 2023, e votato subito dal Parlamento, probabilmente prima della pausa estiva. Al di là di una revisione strategica dei più oscuri, mescolando nelle sue conclusioni obiettivi strategici, mezzi e cooperazione, è da allora molto difficile ottenere dal Ministero delle Forze Armate come dallo Stato Maggiore, informazioni sul contenuto di...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE