Perché la Francia dovrebbe avere interesse a "sponsorizzare" alcune delle sue esportazioni di attrezzature per la difesa?

Nel 2018, Atene ha annunciato l'ordine di 84 kit di modernizzazione per portare parte del suo F-16 C/D Block 52 allo standard Block 72, in modo da migliorare le capacità deterrenti greche contro l'ascesa delle forze aeree e della contraerea turca. Il contratto, del valore di 1,6 miliardi di dollari, prevedeva l'assemblaggio dei nuovi dispositivi in ​​Grecia da parte di HAI e la consegna di tutti i componenti da parte degli Stati Uniti, come il radar AESA AN/APG-80, una nuova suite per la guerra elettronica e un nuovo IRST (InfraRed Search and Track), che offre a questi cacciatori acquisiti negli anni '90, nuove capacità perfettamente moderne....

Leggi l'articolo

La Corea del Sud è una minaccia per l'industria europea della difesa?

Negli ultimi anni, un nuovo attore è apparso sulla scena internazionale delle esportazioni di armi. Mentre la Corea del Sud ha esportato meno di 1 miliardo di dollari in attrezzature all'inizio degli anni 2010, nel 2021 ha registrato più di 10 miliardi di dollari di ordini e il 2022 sembra ancora più promettente, in particolare con una serie di importanti contratti con la Polonia, ma anche altri successi in Asia, Africa, Medio Oriente ed Europa. Il fatto è che oggi l'industria della difesa sudcoreana è diventata un partner forte, sia nella sfera occidentale, anche contro gli Stati Uniti e gli europei, sia...

Leggi l'articolo

6 affermazioni ricorrenti ma errate sul programma aereo di nuova generazione SCAF

Annunciato nel 2017 poco dopo l'arrivo all'Eliseo di Emmanuel Macron per il suo primo mandato, il programma SCAF, per Future Air Combat System, rappresenta uno dei due pilastri principali, insieme al programma MGCS, dell'ambizione Francia-Germania sviluppata in questa data per rafforzare l'autonomia strategica europea nel campo della difesa attorno alla cooperazione industriale strategica tra i due paesi. Da allora, il programma ha integrato la Spagna al suo interno, ma è stato soprattutto segnato da tensioni crescenti e sempre più divisive tra Parigi e Berlino, in particolare tra gli industriali dei due paesi, in particolare intorno ai primi e principali 7 pilastri...

Leggi l'articolo

Nonostante il fondo di investimento speciale, gli eserciti tedeschi continuano a indebolirsi

A pochi giorni dall'inizio dell'offensiva russa contro l'Ucraina, e da un accorato post su Linkedin del capo di stato maggiore della Bundeswehr, generale Alfons Mais, sullo stato di degrado delle armate tedesche, il nuovo cancelliere tedesco, Olaf Scholz, ha sorpreso tutta la sua platea , nel Bundestag e ovunque in Europa, annunciando un piano volto a rimobilitare e ricostruire le capacità militari degli eserciti tedeschi per diventare il primo esercito convenzionale in Europa, portando il budget della difesa rapidamente oltre il 2% del PIL, cioè più di € 75 miliardi, e creando un Fondo Speciale Investimenti dotato di…

Leggi l'articolo

La guerra in Ucraina ha interrotto la programmazione militare russa

Dal 2012, il ritorno di Vladimir Putin al Cremlino e l'arrivo di Sergei Shoigu al Ministero della Difesa, la programmazione militare russa, organizzata attraverso programmi pluriennali denominati GPV, è al centro dello sforzo per ricostruire gli eserciti di Mosca . L'ultimo GPV, avviato nel 2017, doveva permettere agli eserciti russi di consolidare la propria ascesa digitale e tecnologica sui potenziali avversari, con un budget annuale di 2.000 miliardi di rubli, ovvero 30 miliardi di euro destinati ogni anno all'acquisizione di nuove attrezzature e all'ammodernamento delle apparecchiature in servizio. Quindi poco più di un anno fa, quando il...

Leggi l'articolo

La Finlandia formalizza l'ordine per ulteriori 38 cannoni semoventi K9 Thunder sudcoreani

Con più di 850 sistemi di artiglieria in servizio, l'esercito finlandese è senza dubbio quello che, in Europa, ha la più impressionante densità di potenza di fuoco. Tuttavia, la maggior parte di questi sistemi, come il cannone H63 da 122 mm e il cannone H83 da 155 mm, sono sistemi trainati, noti per essere particolarmente vulnerabili su un moderno campo di battaglia. Basta notare le perdite comparative degli M777 trainati americani in Ucraina, rispetto a sistemi semoventi come il Caesar o il Pzh2000 per esserne convinti. Inoltre, 3 quarti di questa artiglieria erano ancora composti, a metà degli anni 2010, da sistemi acquisiti...

Leggi l'articolo

Il Giappone vuole armare i suoi sottomarini con missili da crociera a cambio medio

Relativamente preservato durante la Guerra Fredda, il Giappone, a differenza della Germania, ha mantenuto fino ad oggi i rigidi vincoli della sua costituzione postbellica in termini di forze armate. Pertanto, per Tokyo, le forze armate giapponesi, designate sotto il titolo di forze di autodifesa, sono progettate solo per garantire l'immediata difesa del paese. Infatti, anche se le forze giapponesi sono tutt'altro che trascurabili, con in particolare una forza aerea che schiera 240 aerei da combattimento di cui 150 F-15J, e una forte forza navale di 20 sottomarini, 36 cacciatorpediniere (di cui 8 AEGIS), 8 fregate (22 alla fine) oltre a 2 portaerei leggere, queste non furono equipaggiate, fino a quando…

Leggi l'articolo

Jakarta libera 3,9 miliardi di dollari per un nuovo lotto di Rafale e Mirage 2000 di seconda mano

Ovviamente, le autorità indonesiane sembrano convinte dagli aerei da combattimento francesi! Infatti, dopo aver firmato, nel febbraio 2022, una lettera di intenti per ordinare 42 velivoli Rafale da Dassault Aviation, e aver poi pagato, nel mese di settembre, la prima rata per 6 di questi velivoli, Jakarta ha appena ottenuto dal Ministero delle Finanze una linea di credito di 3,9 miliardi di dollari per acquisire un secondo lotto di Rafale, tra 12 e 18 velivoli, nonché i 18 Qatari Mirage 2000 EDA e DDA come soluzione intermedia in attesa dell'arrivo di velivoli più moderni. Questa è, ovviamente, un'ottima notizia per l'industria aeronautica e...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, la Cina ha raddoppiato la produzione di aerei da combattimento nell'ultimo anno

Tra il 2014 e il 2017, i cantieri navali cinesi hanno varato congiuntamente 6 cacciatorpediniere, una decina di fregate e una quindicina di corvette. Solo per il 2021 sono stati varati dai cantieri navali cinesi ben 7 cacciatorpediniere e 2 fregate, una nuova portaerei e molte altre navi, tutte considerate perfettamente moderne e molto ben equipaggiate e armate. . Per supportare l'espansione della flotta cinese, Pechino ha inoltre allestito 3 moderni centri di addestramento, addestramento e simulazione, uno per flotta, per addestrare, addestrare e qualificare gli equipaggi in concomitanza con la consegna dei nuovi...

Leggi l'articolo

Nuovi cacciatorpediniere nucleari e sottomarini della US Navy molto più costosi del previsto

Nel luglio di quest'anno, mentre parlava al Vertice sui prezzi dei contratti governativi, l'Assistente Sottosegretario per gli Appalti dell'Aeronautica Militare Cameron Holt ha sbalordito il suo pubblico credendo che la Cina producesse le sue attrezzature militari "6 volte più velocemente e 20 volte più economiche" dell'industria della difesa americana . E sembra che questa traiettoria, per quanto insostenibile per Washington ei suoi eserciti, non sia destinata ad evolversi positivamente. Infatti, secondo le stime del Budgetary Committee del Congresso americano, le future navi che dovranno equipaggiare la US Navy nel prossimo decennio,…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE