Dovrebbe essere sviluppato un secondo programma di caccia con alcuni paesi del Golfo?

Dopo mesi di tensione, i programmi di cooperazione industriale della difesa franco-tedesca hanno rotto l'impasse la scorsa settimana, con due accordi riguardanti il ​​programma SCAF di aerei da combattimento di nuova generazione e MGCS di veicoli corazzati pesanti del futuro. Secondo i comunicati pubblicati, sembra che i principali punti critici siano stati effettivamente risolti, in gran parte a causa di un ammorbidimento delle posizioni tedesche di fronte alle linee rosse degli industriali francesi. Pertanto, una recente intervista con Ralf Ketzel, CEO di Krauss Maffei Wegman, fornisce un prezioso contesto in merito alle difficoltà incontrate all'interno del programma MGCS a causa dell'arrivo ...

Leggi l'articolo

SCAF, MGCS: la cooperazione franco-tedesca riparte su buone basi in un contesto di preoccupazione

Per quasi un anno, i due programmi di punta della cooperazione industriale della difesa franco-tedesca, il Future Air Combat System per sostituire il Rafale e il Typhoon, e il Main Ground Combat System per sostituire i carri armati Leclerc e Leopard 2, hanno incontrato enormi difficoltà nella condivisione e cooperazione industriale tra i player francesi, Dassault aviation e Nexter, e le loro controparti tedesche, Airbus DS e Rheinmetall, sospendendo entrambe le iniziative. Dopo tanti mesi di braccio di ferro e dichiarazioni tese, a inizio settembre non sembrava esserci un accordo, tutti fermi sulle loro posizioni e…

Leggi l'articolo

La versione da guerra elettronica del Typhoon per la Luftwaffe molto meno ambiziosa del previsto

Nel marzo di quest'anno, la Cancelleria tedesca e il Ministero della Difesa hanno confermato l'imminente ordine per 35 aerei da combattimento F-35A dall'americana Lockheed-Martin per svolgere missioni di condivisione nucleare nell'ambito della NATO, al fine di sostituire il Tornado dedicati a questa missione dalla fine degli anni '80 in seno alla Luftwaffe, nonché una quindicina di Typhoon, in versione guerra elettronica e soppressione delle difese antiaeree nemiche, al fine di sostituire i Typhoon ECR ancora in servizio. Questo annuncio è stato fatto nell'ambito della dotazione da 100 miliardi di euro annunciata il 27 febbraio a seguito dell'offensiva...

Leggi l'articolo

Perché la Francia dovrebbe avere interesse a "sponsorizzare" alcune delle sue esportazioni di attrezzature per la difesa?

Nel 2018, Atene ha annunciato l'ordine di 84 kit di modernizzazione per portare parte del suo F-16 C/D Block 52 allo standard Block 72, in modo da migliorare le capacità deterrenti greche contro l'ascesa delle forze aeree e della contraerea turca. Il contratto, del valore di 1,6 miliardi di dollari, prevedeva l'assemblaggio dei nuovi dispositivi in ​​Grecia da parte di HAI e la consegna di tutti i componenti da parte degli Stati Uniti, come il radar AESA AN/APG-80, una nuova suite per la guerra elettronica e un nuovo IRST (InfraRed Search and Track), che offre a questi cacciatori acquisiti negli anni '90, nuove capacità perfettamente moderne....

Leggi l'articolo

La Corea del Sud è una minaccia per l'industria europea della difesa?

Negli ultimi anni, un nuovo attore è apparso sulla scena internazionale delle esportazioni di armi. Mentre la Corea del Sud ha esportato meno di 1 miliardo di dollari in attrezzature all'inizio degli anni 2010, nel 2021 ha registrato più di 10 miliardi di dollari di ordini e il 2022 sembra ancora più promettente, in particolare con una serie di importanti contratti con la Polonia, ma anche altri successi in Asia, Africa, Medio Oriente ed Europa. Il fatto è che oggi l'industria della difesa sudcoreana è diventata un partner forte, sia nella sfera occidentale, anche contro gli Stati Uniti e gli europei, sia...

Leggi l'articolo

Un senatore degli Stati Uniti suggerisce di creare un'alleanza tecnologica tra Stati Uniti, Francia e Canada ispirata ad AUKUS

La creazione, poco più di un anno fa, dell'alleanza AUKUS che riunisce Australia, Gran Bretagna e Stati Uniti, ha gravemente danneggiato le relazioni tra Parigi e questi tre paesi, soprattutto perché ha comportato la risoluzione unilaterale del contratto SEA 1000 per la progettazione e la costruzione 13 sottomarini di classe d'attacco venduti dalla Francia nel 2015, per sostituirli con 8 sottomarini d'attacco nucleari di fabbricazione americana o britannica. Al di là delle difficoltà incontrate da Canberra nell'organizzare il passaggio a tale flotta, nonché dei costi aggiuntivi e dei ritardi che tale decisione genera, ci sono voluti molti mesi, e il cambiamento...

Leggi l'articolo

6 affermazioni ricorrenti ma errate sul programma aereo di nuova generazione SCAF

Annunciato nel 2017 poco dopo l'arrivo all'Eliseo di Emmanuel Macron per il suo primo mandato, il programma SCAF, per Future Air Combat System, rappresenta uno dei due pilastri principali, insieme al programma MGCS, dell'ambizione Francia-Germania sviluppata in questa data per rafforzare l'autonomia strategica europea nel campo della difesa attorno alla cooperazione industriale strategica tra i due paesi. Da allora, il programma ha integrato la Spagna al suo interno, ma è stato soprattutto segnato da tensioni crescenti e sempre più divisive tra Parigi e Berlino, in particolare tra gli industriali dei due paesi, in particolare intorno ai primi e principali 7 pilastri...

Leggi l'articolo

Drone Kızılelma, caccia T-FX, carro armato Altay: industria turca sotto pressione per i suoi programmi di nuova generazione

Dall'intervento di terra turco nel nord della Siria nel 2018, al coinvolgimento militare di Ankara nella guerra civile libica nel 2019 e alle tensioni tra le flotte aeree e navali turche e greche nel Mar Egeo nel 2020, e in particolare la consegna del primo S-400 batteria antiaerea nel luglio 2020, l'industria della difesa turca, fino ad allora molto dinamica sotto l'impulso del presidente Erdogan che ne aveva fatto un punto chiave della sua azione politica, ha vissuto momenti molto difficili sotto gli effetti combinati delle sanzioni europee e americane. In effetti, molti programmi chiave, come il carro armato di nuova generazione...

Leggi l'articolo

La Corea del Sud testa con successo il sistema antibalistico L-SAM

La Corea del Sud continua a dimostrare di essere diventata, in pochi anni, uno dei principali attori di respiro internazionale nel mondo degli armamenti ad alta tecnologia, con nuovi mezzi corazzati come il carro armato K-2 Black Panther e il semovente K -9 Thunder, aerei da combattimento FA-50 e i nuovi KF-21 Boramae, cacciatorpediniere Seijong e sottomarini Dosan Ahn Changho. Questa apparecchiatura non solo ha dimostrato, per chi è già in servizio, la sua efficienza e un ottimo rapporto prestazioni-prezzo; hanno anche molti successi di esportazione, potendo contare proprio su questo asset economico e operativo, ma anche sulla reattività e flessibilità di…

Leggi l'articolo

Nonostante il fondo di investimento speciale, gli eserciti tedeschi continuano a indebolirsi

A pochi giorni dall'inizio dell'offensiva russa contro l'Ucraina, e da un accorato post su Linkedin del capo di stato maggiore della Bundeswehr, generale Alfons Mais, sullo stato di degrado delle armate tedesche, il nuovo cancelliere tedesco, Olaf Scholz, ha sorpreso tutta la sua platea , nel Bundestag e ovunque in Europa, annunciando un piano volto a rimobilitare e ricostruire le capacità militari degli eserciti tedeschi per diventare il primo esercito convenzionale in Europa, portando il budget della difesa rapidamente oltre il 2% del PIL, cioè più di € 75 miliardi, e creando un Fondo Speciale Investimenti dotato di…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE