Abbiamo assistito a un'inversione strategica durante l'incontro di Ramstein?

Oggetto di tutte le speranze e attese da parte degli ucraini e dei loro più stretti sostenitori come la Polonia o gli Stati baltici, l'incontro che si è tenuto oggi presso la base aerea americana di Ramstein in Renania-Palatinato, avrà finalmente prodotto molto pochi risultati concreti a parte gli annunci che erano già stati fatti dai vari partecipanti. E se gli Stati Uniti annunciassero la spedizione di 50 nuovi Bradley IFV e 80 veicoli corazzati Stryker, non avrebbero né annunciato la tanto attesa spedizione di carri armati pesanti Abrams, né sarebbero riusciti a portare...

Leggi l'articolo

I carri armati sudcoreani prevarranno negli eserciti europei?

Dopo un'approfondita consultazione con la Francia e il gruppo Nexter, le autorità danesi hanno annunciato il 19 gennaio che avrebbero trasferito l'intera loro flotta di cannoni motorizzati CAESAR, ovvero 19 sistemi 8×8 più pesanti e meglio corazzati rispetto ai modelli in servizio all'interno dell'Esercito come così come in Ucraina, al fine di rafforzare le capacità difensive di Kiev. Questo annuncio, giustamente accolto dagli eserciti ucraini, viste le prestazioni del sistema, fa parte di una dinamica senza precedenti dei paesi europei a sostegno del loro alleato, la Svezia che ha promesso 50 veicoli da combattimento di fanteria CV90 e un numero...

Leggi l'articolo

Non sorprende che Berlino scarti Washington sui Leopard 2 in Ucraina

Annunciando, all'inizio della settimana, l'invio di una compagnia di carri armati Leopard 2 in Ucraina nell'ambito di una "alleanza internazionale di contributori", il presidente polacco, Andrzej Duda, sapeva bene che avrebbe messo in campo una grande imbarazzo per la Germania, che non aveva in alcun modo dato il proprio consenso in proposito, mentre tale autorizzazione è richiesta nell'ambito degli accordi per l'esportazione di materiale militare. Per il presidente polacco si trattava, ancora una volta dopo l'episodio dei Mig-29, di lusingare la propria immagine nell'Europa dell'Est e in Ucraina, a scapito del vicino tedesco, peraltro bersaglio relativamente facile perché già soggetto a molte critiche dal...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, la Marina indiana sta valutando l'opzione di attivazione per ulteriori sottomarini Scorpene del gruppo navale

Lanciato nel 2014, il programma indiano P75i mirava a subentrare al programma P75 assegnato nel 1997 al gruppo navale francese per la costruzione di 6 sottomarini classe Kalvari basati sul modello Scorpene. Il nuovo programma prevedeva di consentire alla Marina indiana di ricevere 6 nuovi sottomarini, questa volta dotati di propulsione anaerobica, o AIP per la propulsione indipendente dall'aria, già utilizzata sui sottomarini tedeschi, svedesi, cinesi e sudcoreani, e offrendo un'autonomia di immersione estesa per i sommergibili , fino a 3 settimane, rispetto a una settimana per le batterie convenzionali. Da allora il programma P75i ha incontrato molte difficoltà, in particolare…

Leggi l'articolo

L'ordine colombiano Rafale potrebbe avvenire entro la fine del 2022

Meno di una settimana fa, abbiamo elencato in un articolo i potenziali futuri contratti Rafale per l'anno 2023. Dei 6 paesi citati, la Colombia era allora quello con le scadenze probabili più brevi, mentre le compagnie aeree del paese avevano annunciato che l'aereo francese soddisfacevano al meglio le loro esigenze di fronte all'F-16V americano e allo svedese JAS-39 Gripen E/F, e che le autorità colombiane avrebbero annunciato la selezione del vincitore di questa competizione durante il mese di gennaio 2023. Da allora, le cose sembrano essere decollate a Bogotà. Poche ore dopo la pubblicazione di questo articolo,...

Leggi l'articolo

Dopo l'Iran, la Russia modernizzerà anche gli eserciti nordcoreani?

Dal cessate il fuoco di Panmunjeom firmato il 27 luglio 1953, la penisola coreana è rimasta uno dei punti di tensione più intensi del pianeta. La nuclearizzazione di Pyongyang, a partire dal primo test riuscito di un'arma nucleare nordcoreana il 9 ottobre 2006, poi da una prima bomba all'idrogeno nel gennaio 2016, ha cambiato notevolmente lo status di questo conflitto congelato ma incompiuto in assenza di un armistizio ufficiale . Tuttavia, se gli eserciti nordcoreani schierano forze considerevoli, con quasi 1,3 milioni di uomini sotto bandiera, 600.000 riservisti, più di 4000 carri armati, 2500 veicoli corazzati, 8000 sistemi di artiglieria o addirittura 500 aerei...

Leggi l'articolo

Quali sono le opportunità di esportazione per il Rafale per il 2023?

Con 284 velivoli ordinati per l'esportazione dal 2015 per 7 paesi, il velivolo da combattimento Rafale, a lungo denigrato anche ai massimi livelli dello Stato, è ora considerato un enorme successo per Dassault Aviation, arrivando a flirtare con il successo di esportazione del Mirage 2000 e i suoi 286 velivoli esportati in 8 paesi. Se gli ordini effettuati negli ultimi due anni da Egitto (30 velivoli), Grecia (24 velivoli di cui 12 di seconda mano offset), Croazia (12 velivoli di seconda mano offset), Indonesia (42 velivoli) e soprattutto Emirati Arabi Uniti Emirates con 80 velivoli per un contratto record di 13,5 miliardi di euro, ha assicurato la sostenibilità e l'attività...

Leggi l'articolo

Ancora una volta, il presidente RT Erdogan si oppone all'adesione alla NATO di Svezia e Finlandia

Non sorprende che il presidente turco RT Erdogan abbia annunciato venerdì scorso che si sarebbe opposto all'adesione di Svezia e Finlandia alla NATO, nonostante i recenti sforzi di Stoccolma ed Helsinki per soddisfare i requisiti delle autorità turche. Come in precedenza, il Capo dello Stato spiega la sua decisione, che si rivela un ostacolo all'adesione dei due Paesi scandinavi all'Alleanza atlantica in quanto richiede l'unanimità dei voti, dalle politiche seguite dai due Paesi in materia di asilo. , e in particolare per quanto riguarda alcuni membri del Partito dei lavoratori turco o designati come tali da Ankara, ma anche per quanto riguarda...

Leggi l'articolo

Il nuovo sottomarino taiwanese sarà lanciato nel settembre 2023

Dalla normalizzazione dei rapporti tra Occidente e Pechino a partire dal 1995, l'isola di Taiwan, autonoma dal 1949, e da quella data rivendicata dalla Repubblica Popolare Cinese, ha incontrato crescenti difficoltà nell'ammodernare il proprio strumento di difesa. In effetti, le autorità cinesi sapevano perfettamente come gestire una carota molto allettante, il potenziale economico cinese per le aziende occidentali, e un potente bastone, l'immediato e grave deterioramento delle relazioni diplomatiche ed economiche, se uno dei suoi partner occidentali dovesse intervenire nel modernizzazione degli eserciti taiwanesi. Questa strategia si è rivelata straordinariamente efficace, tutti i tradizionali partner della difesa di Taiwan, ...

Leggi l'articolo

L'Argentina abbandona i piani per l'acquisizione di nuovi aerei da combattimento

All'inizio della guerra delle Falkland, le forze aeree e navali argentine schierarono 240 velivoli, tra cui più di cento moderni caccia Mirage IIIE, Dagger, Skyhawk e Super Etendard, rendendola una delle più potenti flotte di caccia del Sud America. Sebbene 35 caccia siano stati persi durante il conflitto, il lento declino dell'aviazione argentina dalla fine del conflitto ha avuto molte cause, tra cui la fine delle ambizioni militari di Buenos Aires con il rovesciamento della dittatura del generale Leopoldo Galtieri in seguito alla sconfitta le Falkland, le ripetute crisi economiche che da allora hanno colpito il Paese, nonché il severo embargo...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE