Esiste davvero una nicchia commerciale per un successore del Mirage 2000

Il 10 marzo 1978 decolla per la prima volta il prototipo del Mirage 2000. Destinato a sostituire il Mirage III/V e IV dell'Aeronautica Militare, il velivolo riscuote un innegabile successo, sia dal punto di vista commerciale con il 601 velivoli prodotti, metà dei quali dedicati all'export verso 8 forze aeree internazionali, ma anche dal punto di vista tecnologico e operativo, essendo il "2000" il primo velivolo a combinare le prestazioni dell'ala Delta che ha decretato il successo del Mirage III , e la combinazione di comandi di volo elettrici e dispositivi avanzati di alta portanza, offrendo prestazioni molto elevate a questo velivolo monomotore considerato da molti...

Leggi l'articolo

Typhoon, FREMM, M-346: l'Italia sarebbe vicina alla firma di un super contratto da 12 miliardi di euro in Egitto

Dopo diversi anni di trattative, il Cairo sarebbe vicino a concretizzare il più grande contratto di difesa della sua storia, ordinando da Roma 24 caccia Typhoon, 4 fregate FREMM, 20 motovedette armate, 20 aerei da addestramento M-346 e un satellite di osservazione, per un importo superiore a 12 miliardi di euro. Nella primavera del 2020 l'Italia è riuscita a prendere una posizione negoziale predominante in Egitto sul contratto di armi, sulle rovine lasciate da Parigi dopo che Emmanuel Macron, durante una visita ufficiale nella capitale egiziana, ha messo in discussione le questioni dei diritti umani nel Paese. Roma era sul...

Leggi l'articolo

Il Rafale sarà l'erede del Mirage III per il futuro dell'industria aeronautica francese?

Veloce, agile, potente e ben armato, il Mirage III è senza dubbio una leggenda nell'aviazione militare da combattimento di tutto il mondo. Nelle mani dei piloti israeliani, il caccia monomotore ad ala delta della Dassault Aviation ha prevalso contro i MiG e i cacciatori arabi durante le guerre dei Sei Giorni e dello Yom Kippur e ha svolto un ruolo decisivo nella vittoria dello stato ebraico in questi due conflitti, adornando il aereo con un'aura di efficienza e prestazioni che ha costruito il suo successo nelle esportazioni con 1400 aeromobili costruiti (Mirage III e V) e che ha imposto i caccia di Dassault Aviation sul mercato internazionale per diversi decenni.…

Leggi l'articolo

La cooperazione franco-tedesca attorno a FCAS preoccupa i paesi del Medio Oriente?

I paesi del Golfo Persico, ei loro alleati in Medio Oriente, sono clienti fedeli dell'industria della difesa francese da diversi decenni, e in particolare degli aerei da combattimento della Dassault Aviation. Così, il Qatar, gli Emirati Arabi Uniti e il suo alleato, l'Egitto, hanno ordinato tra loro 170 aeromobili Rafale, ovvero quasi il 60% delle esportazioni registrate fino ad oggi per questo aereo, dopo aver ordinato 100 Mirage 2000, ovvero il 35% delle esportazioni per questo modello. Più a monte, l'Iraq era stato il più grande cliente di Dassault per il suo Mirage F1 dopo l'Air Force, e l'Egitto il...

Leggi l'articolo

L'Egitto acquisirà 200 cannoni semoventi corazzati K9 sudcoreani per 1,7 miliardi di dollari

L'Egitto oggi ha, senza dubbio, la forza armata più potente dell'Africa e del Medio Oriente, con una forza aerea di 360 aerei da combattimento, una flotta di 8 sottomarini, 20 fregate e corvette e 2 portaelicotteri, e una forza di terra che schiera più di 2000 carri armati pesanti e 3500 veicoli da combattimento di fanteria e veicoli corazzati. Ispirato alle dottrine sovietiche e americane, quest'ultimo schiera anche un'artiglieria potente e moderna, con più di 600 lanciarazzi multipli semoventi e mille sistemi di artiglieria semoventi corazzati, più della metà dei quali sono M109 americani. Per molti…

Leggi l'articolo

Tecnologie di difesa che hanno fatto notizia nel 2021

Nonostante la crisi legata alla pandemia di Covid-19, le novità del 2021 sono state spesso segnate da alcune tecnologie di difesa, in un contesto geopolitico di crescenti tensioni e crisi critiche. Dall'annullamento a sorpresa da parte dell'Australia dell'ordine per i sottomarini a propulsione convenzionale di fabbricazione francese di passare ai sottomarini d'attacco nucleari statunitensi-britannici, ai missili ipersonici; dai droni subacquei al nuovo sistema di bombardamento orbitale frazionato cinese; queste tecnologie di difesa, a lungo sullo sfondo della scena mediatica mondiale, si sono ritrovate nelle notizie, e talvolta nei titoli dei giornali durante quest'anno. In questo articolo in due parti,...

Leggi l'articolo

UAE Mirage 2000-9 interessa Marocco ed Egitto

Ci sono segni che non ingannano. Appena una settimana dopo l'annuncio dell'ordine degli 80 Rafale da parte dell'aviazione degli Emirati Arabi Uniti, che il sessanta Mirage 2000-9 ha acquisito alla fine degli anni '90 dal Paese, e che deve essere appunto sostituito dai Rafale ordinato, avrebbe già trovato acquirenti. Secondo diverse fonti di informazione, infatti, sembra che l'Egitto, ma anche il Marocco, si sarebbero avvicinati ad Abu Dhabi per acquisire questi caccia che hanno ancora un notevole potenziale operativo. Se la richiesta del Cairo non sorprende, l'aviazione...

Leggi l'articolo

L'ordine di Rafale dagli Emirati Arabi Uniti potrebbe portare a nuovi contratti a breve termine

L'ordine di 80 velivoli Rafale firmato venerdì scorso dagli Emirati Arabi Uniti ha profondamente sconvolto le dinamiche industriali attorno ai velivoli da combattimento francesi, assicurando la sostenibilità e la produzione della catena di montaggio nei prossimi dieci anni, e mettendo in vendita il Rafale e l'F35 su un piano di parità, Abu Dhabi ha confermato di essere ancora determinato ad acquisire i 50 aerei da combattimento americani dalla Lockheed-Martin per evolversi insieme al nuovo velivolo francese. Ma questo ordine mette anche sotto pressione diversi partner francesi, che avevano manifestato una potenziale intenzione di ordinare il dispositivo, quindi...

Leggi l'articolo

L'Egitto è già interessato al Rafale F4

Il Rafale sembra aver più che convinto le autorità del Cairo come l'aviazione egiziana. Infatti, appena avevano firmato un nuovo ordine per 30 velivoli standard F3R, accompagnati da 2 aerei cisterna A330 MRTT e un satellite militare, i negoziatori egiziani hanno annunciato l'intenzione di aumentare la flotta, dall'Egyptian Rafale a 72 velivoli, o addirittura 100 velivoli , effettuando nuovi ordini negli anni a venire. Ovviamente, le capacità del futuro standard F4 del velivolo francese sembrano soddisfare le esigenze del Paese di rafforzare la propria deterrenza e...

Leggi l'articolo

No, il contratto egiziano Rafale non minaccia i contribuenti francesi

Dall'annuncio della firma di un nuovo contratto per l'acquisizione di 30 velivoli Rafale da parte dell'Egitto per 4 miliardi di euro, sui social si è diffuso un malinteso, basato anche su un'errata interpretazione della situazione da parte di alcuni media francesi e dell'AFP, secondo cui questo contratto potrebbe in ultima analisi minacciare i contribuenti francesi, dal momento che lo Stato francese ha garantito l'85% dell'importo preso in prestito da Cairo dalle banche francesi in un prestito di 10 anni per finanziare l'operazione. Come vedremo in questo articolo, non solo non c'è alcun motivo oggettivo per anticipare un mancato pagamento entro...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE