Altay, Black Panther, Oplot: quanto valgono i moderni carri armati? 3/3

Articolo del 15 settembre 2021 aggiornato al 27 gennaio 2023. Si diceva che fosse obsoleto o troppo vulnerabile, eppure il carro armato ha registrato negli ultimi anni una notevole rinascita di interesse da parte dei principali eserciti mondiali. Dopo aver presentato nei due articoli precedenti i principali carri armati occidentali, russi e cinesi, ci concentreremo, in quest'ultima analisi, su modelli meno conosciuti, ma potenti e promettenti, sulla scena operativa come nel campo dell'export. Largo oggi al sudcoreano K2 Black Panther, al turco Atlay, al giapponese Type 10 e all'ucraino BM Oplot. Corea del Sud :…

Leggi l'articolo

Leopard 2, Leclerc, Merkava: quanto valgono i carri armati moderni? (1/3)

Articolo del 30 agosto 2021 aggiornato al 27 gennaio 2023 Fin dalla sua prima apparizione sui campi di battaglia durante la prima guerra mondiale, il carro armato è stato oggetto sia di estremo fascino per alcuni, sia di totale negazione per altri. Nel corso dei conflitti, e della comparsa di nuovi sistemi d'arma, come il missile anticarro o più recentemente il munizionamento errante, è stata più volte profetizzata la fine della supremazia del carro armato nel combattimento terrestre, seguendo l'esempio di altri principali armamenti come portaerei o aerei da combattimento. Tuttavia, oggi è chiaro che...

Leggi l'articolo

I sottomarini indiani Scorpene saranno presto dotati di propulsione anaerobica AIP

Lo stesso giorno della consegna del 5° e penultimo sottomarino indiano di classe Kalvari, INS Vagir, alla Marina indiana, al Naval Materials Research Laboratory (NMRL), appartenente all'agenzia indiana dell'armamento DRDO, e al gruppo navale francese Naval Group, progettista del sottomarino Scorpene su cui è stata progettata la classe Kalvari, ha siglato un accordo quadro per l'integrazione di un sistema di propulsione anaerobica (AIP for Air Independent Propulsion) di fattura locale a bordo dell'INS Kalvari, la prima nave della l'omonima classe entrerà in servizio nel 2017. L'accordo, siglato oggi a Mumbai, consentirà l'integrazione della nuova propulsione indiana per…

Leggi l'articolo

I carri armati sudcoreani prevarranno negli eserciti europei?

Dopo un'approfondita consultazione con la Francia e il gruppo Nexter, le autorità danesi hanno annunciato il 19 gennaio che avrebbero trasferito l'intera loro flotta di cannoni motorizzati CAESAR, ovvero 19 sistemi 8×8 più pesanti e meglio corazzati rispetto ai modelli in servizio all'interno dell'Esercito come così come in Ucraina, al fine di rafforzare le capacità difensive di Kiev. Questo annuncio, giustamente accolto dagli eserciti ucraini, viste le prestazioni del sistema, fa parte di una dinamica senza precedenti dei paesi europei a sostegno del loro alleato, la Svezia che ha promesso 50 veicoli da combattimento di fanteria CV90 e un numero...

Leggi l'articolo

La Corea del Nord investirà quasi il 16% del suo PIL nella sua difesa nel 2023

Per molti Paesi occidentali, in Europa come in Asia, realizzare uno sforzo di difesa pari al 2% del proprio Prodotto Interno Lordo costituisce un obiettivo sufficiente a garantirne la sicurezza, e anche un obiettivo molto ambizioso per alcuni come il Belgio che faticano a realizzare una difesa sforzo dell'1,5% del PIL. La percezione è molto diversa in altri paesi, a seconda della minaccia percepita o delle ambizioni dei suoi leader. Pertanto, gli Stati Uniti dedicano il 3,7% della loro produzione annuale di ricchezza ai propri eserciti e la Russia dedicherà, nel 2023, oltre il 5% del suo PIL a questo sforzo. Corea…

Leggi l'articolo

La Francia dovrebbe acquistare gli elicotteri Australian Tiger e NH90 Taïpan?

Le forze armate australiane stanno schierando oggi 22 elicotteri da combattimento Tiger ARH derivati ​​dallo standard HAD dell'Esercito dell'aviazione leggera francese (ALAT), oltre a 41 elicotteri da manovra NH-90 MRH designati nel Paese con il nome di Taipan. Notevoli problemi di disponibilità hanno portato lo Stato Maggiore australiano ad annunciare, appena due anni fa, l'acquisizione di 2 elicotteri da combattimento AH-29E Guardian per sostituire i propri Tiger a partire dal 64, nonché l'intenzione di sostituire i propri Taipan che soffrivano anche di una scarsa organizzazione della catena di fornitura, comportando grossi problemi di disponibilità e di costi. Questo è…

Leggi l'articolo

Di fronte alla minaccia nordcoreana, il presidente sudcoreano vuole schierare armi nucleari sul suo suolo

Il 2022 sarà stato un anno di estrema tensione nel mondo. Ma mentre molta attenzione è focalizzata sul conflitto russo-ucraino, altri potenziali conflitti si sono rapidamente sviluppati nel corso di quest'anno sul pianeta. È il caso dell'isola di Taiwan, oggetto delle ambizioni del presidente cinese Xi Jinping, ma anche del Golfo Persico con l'aumento delle capacità militari iraniane, o ancora del Caucaso, con gli opposti eserciti armeni e azeri intorno del Nagorno Karabash. Ma il teatro più intenso oggi non è altro che la penisola coreana, mentre la Corea del Nord ha realizzato niente di meno...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, la Marina indiana sta valutando l'opzione di attivazione per ulteriori sottomarini Scorpene del gruppo navale

Lanciato nel 2014, il programma indiano P75i mirava a subentrare al programma P75 assegnato nel 1997 al gruppo navale francese per la costruzione di 6 sottomarini classe Kalvari basati sul modello Scorpene. Il nuovo programma prevedeva di consentire alla Marina indiana di ricevere 6 nuovi sottomarini, questa volta dotati di propulsione anaerobica, o AIP per la propulsione indipendente dall'aria, già utilizzata sui sottomarini tedeschi, svedesi, cinesi e sudcoreani, e offrendo un'autonomia di immersione estesa per i sommergibili , fino a 3 settimane, rispetto a una settimana per le batterie convenzionali. Da allora il programma P75i ha incontrato molte difficoltà, in particolare…

Leggi l'articolo

Anche l'Esercito popolare di liberazione cinese sviluppa una dottrina di tutti i domini

Come abbiamo scritto in più occasioni, se l'attenzione dei media e della politica occidentali, anche negli Stati Uniti, è oggi concentrata sulla Russia e sul conflitto in Ucraina, è proprio la Cina a preoccupare, in primis gli strateghi del Pentagono. Infatti, al di là delle sue capacità nucleari, Mosca non ha più le capacità militari, economiche e demografiche per rappresentare una grave minaccia per Washington e la NATO, tanto più che i suoi eserciti hanno sofferto pesantemente dall'inizio del conflitto, con perdite significative in uomini e materiali . La Cina, dal canto suo, ha un'economia molto dinamica, sostenuta da riserve finanziarie...

Leggi l'articolo

La Cina non potrebbe impadronirsi militarmente di Taiwan nel 2026 secondo le simulazioni

Mentre l'attenzione dei leader e dei soldati europei si sta ormai logicamente concentrando sulla Russia e sulle conseguenze dirette e indotte del conflitto in Ucraina, gli strateghi americani sono soprattutto impegnati ad anticipare l'evoluzione dello stallo politico e potenzialmente militare tra Washington e Pechino in il Pacifico e l'Oceano Indiano. Il principale oggetto di attrito tra le due superpotenze mondiali è nientemeno che l'isola di Taiwan, autonoma dal 1949 dopo che le forze nazionaliste di Chiang Kai-shek, sconfitte dalle forze comuniste di Mao Zedong, hanno lasciato il continente per insediarsi. un governo autonomo sull'isola. Se, durante gli anni '90 e...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE