In India, il Rafale dimostra una grande capacità di carico utile su Ski-Jump

Dall'inizio di gennaio 2022, Dassault Aviation e il Team Rafale hanno preso parte a un'ampia campagna di test volta a determinare le prestazioni del suo caccia, il Rafale Marine, per operare da una portaerei dotata non di catapulte, come per il PAN Charles de Gaulle della Marina francese, ma con trampolino o salto con gli sci, come quelli che equipaggiano le due portaerei della Marina indiana, la INS Vikramaditya già in servizio e la INS Vikrant, prima portaerei - velivoli di costruzione locale che stanno completando queste prove in mare, mentre i team francesi hanno mostrato un'evidente serenità per quanto riguarda i risultati attesi durante…

Leggi l'articolo

Il programma di caccia italo-britannico-giapponese GCAP di sesta generazione è specializzato nella superiorità aerea

Annunciato al Farnbourouh air show del 2018, il programma Futur Combat Air System e il caccia britannico Tempest di sesta generazione sono stati quindi percepiti da molti esperti come una risposta orgogliosa all'annuncio dell'imminente lancio del programma SCAF franco-tedesco nell'autunno 6. E anche se al programma britannico partecipavano partner europei, come l'italiana Leonardo o la missilistica MBDA, rimanevano molti interrogativi sulla sostenibilità di bilancio di un tale programma da parte di Londra. Tuttavia, la determinazione politica degli inglesi non vacillò, e i primi investimenti significativi per lo sviluppo del programma non tardarono ad essere annunciati, di sfuggita...

Leggi l'articolo

Quale corazza per garantire l'interim di Leclerc se il programma MGCS dovesse essere rinviato?

Questi ultimi giorni sono stati probabilmente i più difficili per quanto riguarda il programma Main Ground Combat System, o MGCS, inizialmente destinato a sostituire Leclerc e Leopard 2 a partire dal 2035. Infatti, uno dopo l'altro, sono stati fatti diversi annunci oltre Reno, lasciando presumere che tale termine non sarebbe più rispettato. Pertanto, secondo la Bundeswehr, gli ostacoli industriali che il programma deve affrontare oggi ne proibirebbero l'entrata in servizio nel 2035. Pochi giorni prima Suzanne Weigand, CEO di RENK, che progetta e produce le trasmissioni molto critiche di carri armati francesi e tedeschi, ha affermato in un'intervista che questa stessa scadenza...

Leggi l'articolo

4 argomenti a favore dello sviluppo di un nuovo caccia francese Mirage

Indipendentemente dal fatto che giunga al termine o meno, il programma di velivoli da combattimento di nuova generazione SCAF che riunisce Germania, Spagna e Francia non vedrà la luce prima della fine degli anni 2040, e probabilmente anche all'inizio degli anni 2050, da l'ammissione di Eric Trappier, CEO di Dassault Aviation. Va detto che per il costruttore aeronautico francese, ma anche per il suo omologo tedesco Airbus DS, questa nuova data è tutt'altro che priva di significato. È infatti nel 2050 che si comincerà a prendere in considerazione la sostituzione di una maggioranza dei Rafale e Typhoon, ma anche degli F-35A venduti di recente. Tuttavia, lo SCAF Next Generation Fighter...

Leggi l'articolo

Gli europei stanno riproducendo gli errori degli Stati Uniti per "razionalizzare" l'industria della difesa?

Da diversi anni gli europei non lesinano sforzi nel cercare di dar vita ad un'industria europea della difesa razionalizzata, con l'obiettivo ultimo di aumentare l'autonomia strategica del vecchio continente. Sono state così avviate diverse iniziative, sia a livello di Unione Europea come la Cooperazione Strutturata Permanente o PESCO e il Fondo Europeo per la Difesa, volte a fornire un quadro di cooperazione e accesso ai crediti per la difesa, sia industriale che operativa, effettuati dai paesi europei. Altre iniziative, come il programma aereo da combattimento SCAF, il carro armato da combattimento di nuova generazione MGCS,...

Leggi l'articolo

L'India rilancia un taglio da competizione per un Leclerc Mk2 per sostituire il suo T-72

Nel 2015 Nuova Delhi aveva lanciato un concorso per sostituire i circa 2400 carri armati T-72 in servizio dall'inizio degli anni 80. Le specifiche poi trasmesse miravano all'acquisizione di un moderno carro armato da combattimento con una massa da 45 a 55 tonnellate, armato con un cannone da 120 mm o più e dotato di moderni sistemi di avvistamento e comunicazione. A causa della restrizione di massa, i carri armati occidentali come il Leopard 2 e l'Abrams erano stati esclusi, e allora erano stati presi in considerazione 4 modelli: l'ucraino T-84 Oplot, il sudcoreano K2 Black Panther, il russo T-14 Armata...

Leggi l'articolo

L'Ucraina sta riunendo una brigata rivoluzionaria per la sua imminente offensiva?

Da diverse settimane molti commentatori occidentali attendono il lancio della famosa controffensiva della primavera ucraina contro il sistema russo. Tuttavia, questo tende ad essere ritardato. E il servizio di analisi e informazione di Janes potrebbe aver individuato le ragioni di questo ritardo. In sintesi, infatti, il sito ha annunciato di aver ottenuto alcune informazioni in merito durante l'International Defence and Security Technology Fair (IDET) 2023, che si è svolta pochi giorni fa a Brno, nella Repubblica Ceca. Secondo queste informazioni, lo stato maggiore ucraino aspetterebbe i 50 veicoli da combattimento...

Leggi l'articolo

La Marina francese invita le flotte europee a riempire gli spazi lasciati dagli Stati Uniti

Come sappiamo, i cantieri navali cinesi varano, ogni anno, quasi una dozzina di cacciatorpediniere e fregate, oltre a molte altre navi, comprese le più imponenti e moderne, destinate a venire ad ingrossare la flotta dell'Esercito Popolare di Liberazione. Per farvi fronte, la US Navy può ancora fare affidamento sulla massa e sull'efficienza che le offre la sua flotta, oltre che sui rinnovati mezzi dei suoi alleati regionali come Australia, Giappone o Corea del Sud. Tuttavia, negli anni a venire, e nonostante l'aumento della produzione navale statunitense, Washington dovrà concentrare sempre più i suoi mezzi in...

Leggi l'articolo

Il BND, i servizi segreti tedeschi, ritiene che la Russia possa continuare a lungo la guerra

Lo scoppio dell'offensiva russa ha colto di sorpresa molti servizi di intelligence in Europa, tra cui la Francia che, avendo indebolito il proprio sistema di intelligence in Russia per concentrarsi sulla minaccia terroristica, non poteva quindi che basarsi sull'intelligence tecnologica per formarsi un'opinione. È vero che, per molti specialisti in materia prima del 24 febbraio, se un'offensiva russa contro l'Ucraina era probabilmente destinata al successo, genererebbe perdite così pesanti e una determinata reazione internazionale che ben pochi oserebbe pensare che Vladimir Putin potrebbe fare un tale errore...

Leggi l'articolo

L'F-35 è una bomba a orologeria economica per gli eserciti europei?

Negli ultimi anni, e con poche eccezioni, l'aereo da combattimento F-35 dell'americana Lockheed-Martin si è affermato con la maggior parte delle forze aeree europee come parte della loro modernizzazione. Stealth, connesso e dotato di sensori ad alta potenza, il Lightning II ha convinto, ad oggi, ben 10 forze aeree europee (Germania, Belgio, Danimarca, Finlandia, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito e Svizzera), mentre altri 4 hanno annunciato l'intenzione di farlo (Grecia, Spagna, Repubblica Ceca e Romania), rendendo il dispositivo uno standard de facto per la caccia europea. Va detto che il dispositivo non manca di argomenti per convincere. Di proprietà…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE