Missili antibalistici: 4 argomenti essenziali a favore di MBDA per il programma europeo EHDI

Nel novembre 2019, Finlandia, Italia, Paesi Bassi e Portogallo, guidati dalla Francia, hanno unito le forze nell'ambito della nuova Cooperazione Permanente Strutturata Europea, o PESCO, per progettare un nuovo sistema antibalistico in grado di contrastare le minacce emergenti, inclusi missili e alianti ipersonici sotto il programma TWISTER. Un anno dopo, Berlino ha deciso di aderire al programma, dopo l'abbandono del programma MEADS da parte di Washington. Per la francese MBDA e il suo partner italiano Aliena Aerospace, non c'era dubbio che il futuro programma sarebbe stato pilotato da questi due paesi, le due società essendo, con la francese Thales, al centro...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, la Russia schiera il T-90S indiano Bhishma in Ucraina, senza un accordo con Nuova Delhi

Una foto pubblicata di nascosto prima di essere rimossa dai messaggi di Telegram potrebbe creare un grave incidente tra India e Russia. Finora, Nuova Delhi, come la Cina, aveva mantenuto una posizione relativamente neutrale riguardo all'intervento delle forze russe in Ucraina. Per le autorità indiane si trattava, fino a tempi recenti, di un problema prettamente europeo, che non meritava di litigare con Mosca, peraltro uno dei suoi principali alleati e fornitori di sistemi di difesa. Le posizioni indiane si erano già notevolmente evolute dopo l'annuncio dell'annessione da parte di Mosca delle oblast' di Luhansk, Donetsk, Zoporijjia e Kherson, anche se...

Leggi l'articolo

Con l'AbramsX, l'americana General Dynamics vuole rispondere al tedesco KF-51 Panther e al sudcoreano K2 Black Panther

Dopo la Guerra Fredda, molti furono quelli che predissero la fine del carro armato in impegni futuri. Per molti esperti, infatti, il progresso delle armi di fanteria anticarro e l'arrivo di nuove minacce come droni e munizioni in agguato, hanno reso le armature pesanti troppo vulnerabili sul campo di battaglia, almeno in confronto all'aumento dei prezzi di questi mostri d'acciaio. Le due guerre in Iraq, Cecenia e Nagorno Karabakh sembravano effettivamente attestare questa maggiore vulnerabilità, e la maggior parte degli eserciti mondiali ha considerevolmente ridotto le dimensioni delle proprie flotte...

Leggi l'articolo

L'MQ-Next, futuro sostituto del drone MALE MQ-9 Reaper, prende forma per General Atomics

In servizio con 10 forze aeree, di cui 9 membri della NATO, il drone Medium Altitude Long Endurance MQ-9 Reaper della American General Atomics, è oggi il riferimento occidentale nel campo dei droni da combattimento di questa gamma. Capace di rimanere in aria per 15 ore ad una quota superiore a 7 km e a più di 300 km/h trasportando 4 missili aria-terra Hellfire o Brimstone, il Reaper è oggi una componente centrale delle operazioni svolte dagli eserciti occidentali, soprattutto sulle vaste distese dell'Africa e del Medio Oriente, sia per monitorare i movimenti di potenziali avversari sia per condurre...

Leggi l'articolo

Il sistema antiaereo laser israeliano Iron Beam potrebbe entrare in servizio in meno di 3 anni

Lo scorso aprile le squadre dell'industriale Rafael e dell'esercito israeliano hanno condotto un primo test "a grandezza naturale" del sistema antiaereo Iron Beam, un dispositivo di difesa basato su un laser ad alta energia con una potenza di oltre 100 Kw. Durante queste prove, Iron Beam ha dimostrato la sua capacità di intercettare e distruggere non solo droni leggeri, ma anche razzi di artiglieria e proiettili di mortaio con precisione, efficienza e velocità. Sembra che questi successi abbiano finito per convincere le forze armate israeliane, che ora intendono acquisire questo sistema in un futuro sorprendentemente prossimo, tra due e tre anni, quindi...

Leggi l'articolo

Gli Stati Uniti hanno sparato al piede del Super Hornet in India contro il Rafale?

Sebbene le autorità indiane non abbiano ancora annunciato il loro arbitrato relativo all'acquisizione di 26 caccia navali per armare la nuova portaerei INS Vikrant entrata in servizio all'inizio di settembre, una decisione americana potrebbe benissimo ostacolare l'offerta di Boeing con il F/A-18 E/F Super Hornet per questa competizione, che ha dato libero sfogo al francese Rafale M. All'inizio di settembre, infatti, le autorità americane hanno espresso parere favorevole per consentire al Pakistan di ammodernare parte della sua flotta di F-16, provocando la rabbia, oltre che una certa incomprensione, dei funzionari indiani. L'autorizzazione all'esportazione degli Stati Uniti copre vari sviluppi software, parti...

Leggi l'articolo

In Occidente vengono lanciate importanti manovre per progettare droni da combattimento di nuova generazione

Esistono, ad oggi, ben 7 programmi volti a progettare o integrare droni al fine di estendere le capacità degli aerei da combattimento, e questo solo per il campo occidentale. Negli Stati Uniti, questi programmi ruotano attorno al Next Generation Air Dominance della US Air Force e all'F/A-XX della US Navy; in Europa intorno ai programmi SCAF e Tempest; e in Asia intorno ai programmi FX giapponesi, KF-21 Boramae sudcoreano, così come l'australiano MQ-28 Ghost Bat. Tutti mirano a progettare droni da combattimento stealth ad alte prestazioni, in grado di evolversi attorno e a beneficio degli aerei da combattimento con equipaggio, in modo da...

Leggi l'articolo

La Francia può restituire la cortesia alla Germania in materia di sottomarini olandesi?

Nel 2017, le autorità norvegesi hanno annunciato la fine della competizione avviata da diversi anni per sostituire i sottomarini di classe 6 Ula in servizio con la Royal Norwegian Navy dall'inizio degli anni 80. Berlino aveva infatti proposto a Oslo di co-sviluppare un nuovo versione del suo sottomarino Tipo 212, designato Tipo 212CD, e di ordinare, in questo caso, due navi per rinforzare la flotta di 6 sommergibili in servizio all'interno della Marina tedesca. In tal modo, tutti i costi di sviluppo sono stati divisi equamente tra Berlino e Oslo e la compensazione industriale...

Leggi l'articolo

La Marina cinese riceve la sua terza portaelicotteri d'assalto di tipo 3

Dall'entrata in servizio della Kunlun Shan, la prima grande nave d'assalto di tipo 071 nel 2007, la flotta d'assalto cinese ha subito cambiamenti molto profondi, passando da una flotta imponente ma limitata nelle capacità di proiezione di oltre 072 carri armati da trasporto o LST Type 073 e il Tipo 5000, navi di meno di 6 tonnellate prive di reali capacità di proiezione a lungo raggio, a una flotta che oggi schiera 071 grandi navi d'assalto anfibie LPD Tipo 25.000 da 40.000 tonnellate e due portaelicotteri d'assalto Tipo 075 da XNUMX tonnellate. il ritmo delle consegne di queste navi non è...

Leggi l'articolo

L'Indonesia rimane impegnata nel programma KF-21 Boramae con la Corea del Sud

Dopo aver partecipato allo sviluppo del velivolo da addestramento e attacco T/F/A-50 Golden Eagle con la Corea del Sud e aver acquisito 19 T-50 per l'addestramento dei suoi piloti, Jakarta si era impegnata nel 2010 a partecipare al finanziamento di il programma di velivoli da combattimento di nuova generazione è iniziato a Seoul fino al 20%, con la partecipazione della compagnia nazionale Indonesian Aerospace, in particolare per la progettazione e la produzione di circa 200 velivoli previsti per essere controllati da entrambi i paesi. Nel 2011, infatti, è stato inaugurato a Daejeon, un centro congiunto di ricerca e sviluppo che accoglie un centinaio di ingegneri indonesiani appartenenti alla società PT Dirgantara,…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE