Più leggero, ibrido e digitale, il sostituto dell'M2 Bradley apre la strada alla nuova generazione di veicoli corazzati americani

Destinato a sostituire i veicoli corazzati per il trasporto di personale M113, nonché a contrastare i nuovi veicoli da combattimento di fanteria sovietici BMP-1 entrati in servizio nel 1966, il veicolo da combattimento di fanteria M2 Bradley è stato uno dei pilastri del super programma BIG 5 lanciato all'inizio degli anni '70 dall'esercito americano per modernizzare le proprie capacità e tenere conto delle lezioni della guerra del Vietnam ma anche delle due guerre arabo-israeliane. Il nuovo veicolo blindato della FMC Corporation, già all'origine dell'M113 e del veicolo d'assalto anfibio LVPT-7, ruppe profondamente con i veicoli corazzati in servizio negli eserciti occidentali, con in particolare una torretta...

Leggi l'articolo

L'esercito americano posticipa la produzione del suo Stryker DE M-SHORAD Guardian

Con armi ipersoniche e avanzati sistemi di comando e comunicazione al centro della dottrina JDAC2, le armi a energia diretta sono oggi una delle principali priorità del Pentagono e tutti gli eserciti americani sono impegnati nello sviluppo di molti di questi sistemi, siano essi ad alta -laser a energia o pistole a microonde, sia per proteggere le truppe di terra e le infrastrutture, sia per le navi da combattimento e persino gli aerei. Se la Marina degli Stati Uniti era stata a lungo in prima linea in questo settore, con il sistema Helios da 60 Kw, l'esercito americano ha prodotto uno sforzo molto significativo questi...

Leggi l'articolo

L'esercito americano accelera i tempi per la sostituzione del carro Abrams

Non c'è dubbio che i carri dimostrativi AbramsX della General Dynamics Land Systems saranno stati i protagonisti indiscussi dello spettacolo AUSA 2022 tenutosi la scorsa settimana nella periferia di Washington. Sarà per l'esistenza di un'alternativa americana, o per la pressione che ha fatto pesare l'annuncio cinese sullo sviluppo di un carro armato da combattimento di nuova generazione "almeno potente quanto l'armata russa", ma sembra che la questione della sostituzione del Il carro armato pesante M1 Abrams ha guadagnato slancio negli ultimi giorni. In effetti, per il maggiore generale Glenn Dean, la supervisione dei sistemi...

Leggi l'articolo

Sistemi hard-kill, robotizzazione e autonomia al centro delle evoluzioni dei corpi corazzati dell'esercito americano

La mostra AUSA, che si tiene fino ad oggi alla periferia di Washington, è l'occasione, ogni anno, per fare il punto sugli sviluppi attuali e programmati in termini di armamento terrestre e strategia per le forze di terra americane e, di conseguenza, per loro alleati. Ma con la guerra in Ucraina, la crisi sino-taiwanese e le varie tensioni ai diversi livelli di gestazione sul pianeta, l'edizione 2022 assume una dimensione del tutto speciale. Fu proprio in questa occasione che l'esercito americano presentò la sua nuova dottrina di ingaggio che sostituirà quella elaborata nei primi anni '90 sulla base della fine...

Leggi l'articolo

Con l'AbramsX, l'americana General Dynamics vuole rispondere al tedesco KF-51 Panther e al sudcoreano K2 Black Panther

Dopo la Guerra Fredda, molti furono quelli che predissero la fine del carro armato in impegni futuri. Per molti esperti, infatti, il progresso delle armi di fanteria anticarro e l'arrivo di nuove minacce come droni e munizioni in agguato, hanno reso le armature pesanti troppo vulnerabili sul campo di battaglia, almeno in confronto all'aumento dei prezzi di questi mostri d'acciaio. Le due guerre in Iraq, Cecenia e Nagorno Karabakh sembravano effettivamente attestare questa maggiore vulnerabilità, e la maggior parte degli eserciti mondiali ha considerevolmente ridotto le dimensioni delle proprie flotte...

Leggi l'articolo

Lockheed-Martin ha consegnato un laser ad alta energia da 300 Kw al Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti

Le armi Directed Energy sono, agli occhi del Pentagono e degli eserciti americani, la soluzione preferita per rispondere all'evoluzione delle minacce aeree, in particolare per quanto riguarda droni di tutte le dimensioni e missili da crociera. Nell'ambito del programma Indirect Fire Protection Capability – High Energy Laser, o IFPC-HEL, il produttore Lockheed-Martin ha appena consegnato un laser con una potenza di 300 Kw al Dipartimento della Défense. Questo laser prenderà parte a esperimenti nell'ambito del programma IFPC-HEL entro la fine dell'anno ed è il culmine di uno sforzo unito nel 2019 per acquisire un laser ad alta energia di...

Leggi l'articolo

L'esercito americano presenta le sue 6 priorità per affrontare la sfida cinese e russa nel 2030

Fino a poco tempo, l'esercito americano faceva affidamento su due pilastri per prepararsi alle future sfide militari. Da un lato, era pienamente coinvolto nella dottrina Joint All-Domain Command-and-Control, o JADCC, intesa a consentire una maggiore interoperabilità tra le sue unità, ma anche con altri eserciti americani come la US Air Force o la US Navy , così come con i suoi alleati. Si era invece impegnata, durante il precedente mandato, nello sviluppo di un superprogramma denominato BIG-6, in riferimento al famoso superprogramma BIG 5 dei primi anni '70, che diede vita in particolare al Sistema Patriot, veicolo da combattimento della fanteria Bradley o...

Leggi l'articolo

La Cina produce il suo equipaggiamento militare "6 volte più veloce e 20 volte più economico" degli Stati Uniti

Nel 2021, le forze navali cinesi hanno ammesso al servizio 5 cacciatorpediniere Tipo 052D/DL e 3 incrociatori Tipo 055, nonché, mentre la Marina degli Stati Uniti, da parte sua, non avrà ammesso al servizio nessun nuovo cacciatorpediniere Arleigh Burke. Secondo la pianificazione attuale, la situazione sarà simile nel 2022, anche se quest'anno saranno ammessi in servizio 2 cacciatorpediniere Arleigh Burke, l'USS Franck E. Pertensen Jr e l'USS John Basilone. In totale, negli ultimi 3 anni (2019-2021), la Marina cinese avrà ricevuto 11 cacciatorpediniere Type 052 D/DL e 4 incrociatori Type 055 per soli 3 nuovi cacciatorpediniere della US Navy. Questa situazione è...

Leggi l'articolo

L'esercito americano sceglie il suo nuovo carro “leggero” per rinforzare le sue unità di fanteria

Dopo diversi fallimenti legati ad eccessive ambizioni tecnologiche e operative, l'esercito americano ha dovuto, nel 2015, avviare con urgenza un ambizioso programma di ammodernamento della sua flotta di mezzi corazzati ereditati dalla fine della Guerra Fredda, come il carro pesante M1 Abrams , i veicoli da combattimento della fanteria Bradley M2/M3, nonché il trasporto personale cingolato M113. Dopo la cancellazione del programma Ground Combat Vehicle nel 2014, nel 2017 è stato lanciato un nuovo programma, chiamato Next Generation Combat Vehicle, con l'ambizione di sostituire l'intera flotta cingolata dell'esercito americano. Questo programma consiste nel programma per veicoli corazzati multiuso per...

Leggi l'articolo

L'esercito degli Stati Uniti abbandona il suo programma di super-cannoni strategici a lungo raggio

Di fronte al probabile ritorno delle tensioni internazionali e al rischio di un conflitto ad alta intensità, l'esercito americano si è impegnato, nel 2017, a lanciare un nuovo super programma denominato BIG 6, in riferimento al super programma BIG 5 dei primi anni '70 che diede vita al Bradley, al Patriot e all'elicottero UH-60 Black Hawk, tra le altre cose. Tra i pilastri critici del BIG 6, accanto al programma Futur Vertical Lift per sostituire gli elicotteri da combattimento e al programma Optionally Manned Fighting Vehicle per sostituire i Bradley, c'è il pilastro Long Range Precision Fire, volto a fornire all'esercito americano artiglieria di nuova generazione. …

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE