Naval Group tornerà alla competizione sottomarina indiana P75i?

Nel 1997 New Delhi ha formalizzato l'ordine per 6 sottomarini a propulsione convenzionale del modello DCNS Scorpene, divenuto poi Naval Group. Il primo sommergibile, l'INS Kalvari, che darà il nome alla classe che verrà, è entrato in servizio nel 2017, apportando un notevole valore aggiunto operativo alla Marina indiana. Nel 2014 le autorità indiane si sono impegnate a lanciare un nuovo programma, sempre per 6 sottomarini d'attacco, ma questa volta dotati di un sistema di propulsione aerobica, o AIP per Air Independent Propulsion. Dopo una prima richiesta di informazioni nel 2014, poi una seconda nel 2017, sono stati selezionati 5 studi di progettazione per partecipare al concorso...

Leggi l'articolo

Di fronte a Fincantieri, Naval Group richiama ancora una volta l'FDI in Grecia

La modernizzazione della flotta greca di superficie è un argomento critico per Atene. A tal fine, poco più di un anno fa, le autorità greche hanno annunciato l'ordine di 3 fregate FDI dal gruppo navale francese, nonché l'avvio di una consultazione per la costruzione locale di 6 corvette con capacità antisommergibile. . A causa dell'accordo di difesa firmato tra Parigi e Atene contemporaneamente agli ordini FDI e Rafale, molte persone hanno ritenuto che il gruppo navale Gowind 2500 fosse il grande favorito in questa competizione, soprattutto perché la corvetta francese offre un eccellente rapporto qualità-prezzo e...

Leggi l'articolo

La Francia può restituire la cortesia alla Germania in materia di sottomarini olandesi?

Nel 2017, le autorità norvegesi hanno annunciato la fine della competizione avviata da diversi anni per sostituire i sottomarini di classe 6 Ula in servizio con la Royal Norwegian Navy dall'inizio degli anni 80. Berlino aveva infatti proposto a Oslo di co-sviluppare un nuovo versione del suo sottomarino Tipo 212, designato Tipo 212CD, e di ordinare, in questo caso, due navi per rinforzare la flotta di 6 sommergibili in servizio all'interno della Marina tedesca. In tal modo, tutti i costi di sviluppo sono stati divisi equamente tra Berlino e Oslo e la compensazione industriale...

Leggi l'articolo

Vendita di sottomarini francesi all'Australia: un'ipotesi più credibile di quanto sembri

Quando nel settembre 2021 le autorità australiane hanno annunciato l'annullamento del programma SEA 1000 per la progettazione e la produzione locale di 12 sottomarini d'attacco di classe Attack a propulsione convenzionale da parte del gruppo navale francese, le relazioni tra Parigi e Canberra sembravano essersi deteriorate da molto tempo . Tuttavia, meno di un anno dopo, la stampa francese e quella australiana menzionarono, senza troppa convinzione è vero, la possibilità per la Francia di offrire all'Australia la vendita di 4 sottomarini così da consentire alla Royal Australian Navy di avere una soluzione provvisoria tra il ritiro dei 6 sottomarini di classe Collins in...

Leggi l'articolo

LPM 2023: 5 Quickwin tecnologici per rafforzare gli eserciti francesi di fronte all'Alta Intensità

Giungiamo alla conclusione di questa serie di articoli dedicati ai temi, ai rischi e alle opportunità che inquadrano il disegno della prossima Legge di Programmazione Militare. Nei giorni scorsi, attraverso la voce del Ministro delle Forze Armate Sebastien Lecornu, sono state svelate alcune tracce sugli obiettivi prioritari di questa LPM, come il raddoppio della riserva operativa (Ipotesi 1 dell'articolo "L'Esercito a i crocevia”), e come la riorganizzazione dello sforzo industriale per rafforzare l'autonomia strategica del Paese. È ovvio che la più grande incognita, ad oggi, rimane l'organizzazione, il finanziamento e la portata di questo sforzo, temi che...

Leggi l'articolo

LPM 2023: Nucleare o convenzionale, quale propulsione per i probabili sottomarini francesi aggiuntivi?

La necessità di ampliare la flotta sottomarina della Marina francese è, oggi, uno degli argomenti meno dibattuti dagli esperti ma anche da diversi politici che si sono espressi sull'argomento, ed è più probabile che se ne tenga conto prossima Legge di programmazione militare attualmente in fase di elaborazione, che dovrà essere applicata a partire dal 2023. Tuttavia, se oggi la Marina francese si allinea e prevede di allineare solo i sottomarini a propulsione nucleare, sorge la domanda se questi futuri sottomarini d'attacco debbano appartenere alla nuova e potentissima classe di SNA…

Leggi l'articolo

La Francia può noleggiare sottomarini d'attacco nucleare dall'Australia?

L'annuncio della decisione australiana di annullare unilateralmente il contratto per la costruzione locale di 12 sottomarini di classe Attak a propulsione convenzionale da parte del Primo Ministro Scott Morrison nel settembre 2021 è stato, nella sostanza oltre che nella forma, percepito dalla Francia come una profonda umiliazione, provocando una delle crisi diplomatiche più gravi degli ultimi decenni tra la Francia e il trittico raccolto attorno alla nuova alleanza AUKUS, Australia, Stati Uniti e Gran Bretagna. Per Canberra si trattava di rivolgersi a sottomarini a propulsione nucleare, ritenuti più in grado di soddisfare le future esigenze di...

Leggi l'articolo

Gli Emirati Arabi Uniti si affidano al missile MICA VL NG per le sue corvette Gowind 2500

Nel novembre 2017, gli Emirati Arabi Uniti hanno confermato l'ordine di due corvette Gowind 2500 dal costruttore navale militare francese Naval Group. Se molti degli equipaggiamenti selezionati da Abu Dhabi erano di origine francese, la difesa antiaerea è stata poi affidata alla coppia americana formata dal sistema di lancio verticale VLS Mk41 e dal missile antiaereo ESSM Block 2, la nuova versione dell'erede al passero di mare. Ma secondo il sito Naval News, le autorità degli Emirati hanno cambiato posizione, per rivolgersi al missile francese MICA VL NG del missile MBDA, una nuova versione dello stesso missile terra-aria MICA VL derivato proprio dal...

Leggi l'articolo

Naval Group si ritira dalla competizione sottomarina P75i AIP dell'India

Fino a poco tempo, Naval Group era considerato uno dei favoriti della competizione P75i lanciata nel 2017 da New Delhi con l'obiettivo di progettare e costruire localmente 6 nuovi sottomarini d'attacco dotati di un sistema di propulsione anaerobico., designati dall'acronimo inglese AIP per Air Independent Propulsione. Lo specialista francese in navi e sottomarini militari poteva infatti fare affidamento sul precedente programma P75, lanciato nel 1999, basato sul sottomarino Scorpene, e la cui sesta ed ultima unità è stata varata mercoledì 6 aprile. Dopo un inizio difficile, come spesso accade in India, il programma è arrivato...

Leggi l'articolo

La corvetta Gowind 2500 del Naval Group è ancora la preferita nelle competizioni greche

Dopo l'italiana Fincantieri con una versione alleggerita delle fregate leggere classe Doha, e la Lockheed-Martin con la secolare MMSC, tocca ora al britannico Babcock provare ad entrare nella competizione greca per costruire localmente 5 corvette alla greca Marina Militare. Come l'americana Lockheed-Martin, Babcock propone ad Atene la stessa nave offerta nella competizione "Frigate" che ha visto il successo dell'FDI Belharra, in questo caso una versione meno armata ed equipaggiata delle sue 140 tonnellate Fregata ArrowHead 5.700 che è stata trattenuta dalla Royal Navy per la classe Type 31,...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE