L'acquisizione da parte dell'Iran dei Su-35 russi potrebbe incendiare il Medio Oriente

Sebbene l'intervento russo in Ucraina abbia alterato profondamente la geopolitica europea e innescato una grave crisi energetica, la sua influenza sulla geopolitica globale è stata finora relativamente moderata. Col passare del tempo, alcuni paesi sembrano inclini a trarre vantaggio dal relativo isolamento della Russia su questa scena internazionale, a proprio vantaggio. È il caso della Corea del Nord, che nelle ultime settimane ha intensificato gli scambi con Mosca, in particolare offrendo manodopera disponibile ea bassissimo costo per sostenere lo sforzo bellico russo, in particolare per grandi opere, infrastrutture e necessità agricole. In cambio, Pyongyang intende che Mosca sollevi il...

Leggi l'articolo

Nuova dimostrazione di forza cinese intorno a Taiwan dopo la visita di un senatore Usa

Mentre l'attenzione dei media è concentrata sulla guerra in Ucraina, le tensioni tra Pechino e Washington sull'isola di Taiwan continuano a crescere, con forti dimostrazioni di forza degli eserciti cinese e americano vicino all'isola indipendente. Così, questo fine settimana, i gruppi navali delle portaerei USS Ronald Reagan e USS Abraham Lincoln hanno partecipato a un'importante esercitazione congiunta tra l'isola giapponese di Okinawa e Taiwan, dopo che il gruppo navale cinese della portaerei Liaoning era rientrato da un'esercitazione nel Pacifico occidentale passando attraverso lo stretto di Miyako pochi giorni prima. Oggi erano 30 aerei di...

Leggi l'articolo

Abbiamo sopravvalutato gli eserciti russi?

Dall'inizio dell'offensiva russa contro l'Ucraina, gli eserciti del Cremlino sono stati attentamente osservati da specialisti militari. Questo è, infatti, il primo massiccio dispiegamento di questi eserciti dall'invasione della Georgia nel 2008, un'operazione che ha rivelato molte gravi carenze al loro interno. Tuttavia, come nel 2008, sembra che gli eserciti russi siano oggetto di notevoli difficoltà, anche se le riforme del 2008 e del 2012 sono state pensate proprio per correggerle e portare gli eserciti russi a uno standard operativo molto più elevato di quello osservato sul campo . A queste condizioni, e alla luce delle osservazioni fatte su...

Leggi l'articolo

Qual è la potenza militare convenzionale della Russia oggi?

Nel 2015, riferendosi agli interventi militari russi in Crimea e Siria, il presidente B. Obama ha dichiarato che la Russia non era altro che una forza regionale in declino. Oggi, mentre Mosca ha ammassato quasi 100.000 uomini ai confini dell'Ucraina, il presidente russo Vladimir Putin ritiene che la potenza militare del suo Paese sia sufficiente per consentirgli di imporre condizioni ferme ai Paesi europei riguardo al futuro del suo vicino. Considerata la discrezionalità di tutte le potenze europee in materia, è chiaro che, per nessuna di esse, la Russia è oggi una potenza militare trascurabile, e anche allora...

Leggi l'articolo

Di fronte alla minaccia occidentale, Vladimir Putin aumenterà le difese aeree russe

Tra il 2012 e il 2020 le forze armate russe hanno subito una fase di ammodernamento e preparazione operativa di eccezionale portata, vedendo in particolare il numero delle sue brigate da combattimento aumentare da 15 a 65, e il tasso di equipaggiamenti "moderni" nell'organico passare da meno di dal 50% a oltre il 70%. In particolare, misero in servizio quasi un centinaio di sistemi S-400 in venti reggimenti, oltre a più di 1200 carri armati T90, T72B3/M e T80BVM modernizzati. Quasi 250 nuovi aerei da combattimento Su-34, Su-35, Mig-35 e Su-30 si sono uniti alle loro unità, oltre a un gran numero di elicotteri, droni...

Leggi l'articolo

L'ipotesi di Sukhoi riemerge in Turchia

Dopo una chiusura d'anno molto tesa, in particolare per l'attuazione delle sanzioni imposte dal Congresso americano, le autorità turche avevano scelto di adottare un profilo più conciliante sulla scena internazionale, almeno in apparenza, così da ingraziarsi nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden e revocare le sanzioni statunitensi ed europee che stanno ostacolando gravemente il regolare svolgimento dei programmi di difesa del paese. Se qualcuno ha davvero cambiato posizione, come l'Europa che, sotto la pressione di Berlino, ha sospeso l'applicazione delle sanzioni ancora simboliche decise a fine dicembre per non...

Leggi l'articolo

Dotandosi di un cacciabombardiere Su-34, l'Algeria si esporrebbe alle sanzioni statunitensi

Da tempo annunciato, sembra che il contratto per l'acquisizione da parte di Algeri di 12 cacciabombardieri Su-34 stia ora effettivamente per essere formalizzato dalle autorità del Paese. Questi dispositivi, lunghi quasi 24 metri e pesanti al decollo fino a 45 tonnellate, derivati ​​dal famoso Su-27, avrebbero partecipato all'ammodernamento dell'aviazione algerina. Il primo lotto di 6 dispositivi dovrà infatti arrivare nelle prossime settimane in Algeria, gli altri 6 saranno consegnati nel 2022 e nel 2023. Se tale consegna avverrà effettivamente, dopo essere stata più volte annunciata come imminente e ciò dal 2016, segnerà il primo successo...

Leggi l'articolo

Su-35, S-400… L'Arabia Saudita fa pressione su Washington

Il 28 gennaio, pochi giorni dopo il suo giuramento, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato che avrebbe sospeso il sostegno degli Stati Uniti all'intervento militare in Yemen guidato dalla coalizione guidata da Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. . In concomitanza, furono sospesi anche diversi contratti di armi, in particolare per quanto riguarda bombe guidate per Riad e l'acquisizione di F35 e MQ9B Gardian da parte di Abu Dhabi. Anche se la decisione presidenziale è stata immersa in un contesto diplomatico, spiegando che spettava alla nuova amministrazione esaminare questi contratti, alcuni dei quali sono stati firmati appena un'ora prima della fine del suo mandato presidenziale da...

Leggi l'articolo

L'Indonesia vuole costruire una forza aerea di 170 combattenti nei prossimi anni

Negli ultimi mesi, la strategia di acquisizione e comunicazione dell'Indonesia per i programmi di difesa è stata percepita a dir poco caotica. Infatti, il Paese, che oggi ha una forte flotta di una quindicina di caccia russi Su-27 e Su-30, una trentina di F-16 americani e una quarantina di FA-50 sudcoreani e britannici Hawk, ha avviato trattative a tutto campo per modernizzare quest'ultimo: qui 11 Su-35 con Mosca, lì 15 Eurofighter Typhoon di seconda mano con l'Austria, F16 o F35 con gli Stati Uniti e recentemente 36 o 48 Rafale con la Francia. Questi annunci sono stati...

Leggi l'articolo

Il Congresso degli Stati Uniti impone sanzioni alla Turchia per il 2021

Il Bilancio della Difesa USA 2021 è oggi oggetto di intense contese politiche tra il Congresso e la Presidenza di Donald Trump, su molti temi. Ma il Congresso ha anche colto appieno questa opportunità per controllare o neutralizzare alcuni eccessi di politica estera intrapresi dal presidente Trump negli ultimi anni. Uno degli aspetti più delicati sulla scena internazionale, in particolare per l'Europa, di questa resa dei conti politica americana, è senza dubbio l'obbligo imposto al presidente americano, chiunque esso sia, di attuare le sanzioni previste dalla normativa CAATSA nei confronti della Turchia a seguito dell'acquisto di...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE