Il programma SSN-AUKUS si sta avviando verso un vicolo cieco industriale?

Presentato ufficialmente nel marzo 2023, il programma SSN-AUKUS, che mira a dotare la Marina australiana di otto sottomarini d'attacco nucleari e a sviluppare una nuova classe di SSN congiuntamente tra Gran Bretagna e Australia, è stato oggetto di numerose domande sin dal suo lancio. Ma l’analisi pubblicata dal sito australiano strategicanalysis.org potrebbe porre una domanda ineludibile, ma senza una risposta soddisfacente, sulla sostenibilità industriale.

Che si tratti dei costi, diretti o indotti, che potrebbero superare i 350 miliardi di dollari per Canberra, gli effetti di registrazioni su altri programmi australianima anche britannici, generato da questi costi esorbitanti, così come ritorno industriale particolarmente debole per Canberra, numerosi temi occupano da diversi mesi i titoli dei giornali di una certa parte della stampa australiana, senza tuttavia suscitare alcuna reazione da parte dei tre governi interessati.

Ma, un articolo pubblicato di recente su il sito web di Strategic Analysis Australia, potrebbe essere più difficile da ignorare. In effetti, l’analisi effettuata da Michael Shoebridge mostra che, considerato lo stato degli annunci e le realtà industriali presenti e future, potrebbe benissimo darsi che questo programma porti alla fine a un vicolo cieco industriale, indebolendo la posizione difensiva australiana, in un momento in cui sarà più necessario.

L'articolo australiano basa la sua analisi su tre rapporti pubblicati nelle ultime settimane, due americani, l'ultimo britannico.

Il rapporto americano CBO sulla sostenibilità del piano di equipaggiamento della Marina americana

Il primo di questi rapporti è stato pubblicato dall’Ufficio Bilancio del Congresso, o CBO, organismo indipendente che fa capo al Congresso, incaricato di valutare le richieste di bilancio trasmesse al Parlamento americano. Ricordiamo che dall’altra parte dell’Atlantico è il Congresso, e non l’esecutivo, ad avere l’ultima parola sul bilancio della difesa, ma anche sul finanziamento dei programmi di armamenti richiesti dal Pentagono e dall’esecutivo.

Portaerei della Marina americana
Il piano di equipaggiamento della Marina americana, trasmesso al Congresso come parte della legge sul finanziamento delle forze armate del 2024, si basa su tre opzioni, ma nessuna di queste è finanziabile senza un aumento significativo degli stanziamenti per le attrezzature.

Questo rapporto riguarda la valutazione del piano, o meglio dei piani, poiché ce ne sono 3, di attrezzature fornite dalla Marina degli Stati Uniti, nel quadro della legge finanziaria del Pentagono del 2024. Senza entrare nei dettagli, insiste sul fatto che il tre piani di equipaggiamento prodotti dalla US Navy richiederebbero un aumento considerevole del budget per l'acquisizione di nuove navi, sulla base del budget attualmente disponibile e pianificato, senza alcuna soluzione che garantisca il finanziamento di tale aumento.

Il rapporto americano CRS sulle possibilità di sviluppo nella produzione di sottomarini nucleari per la marina statunitense

Il secondo rapporto americano, più preciso sul tema dei sottomarini nucleari e sul problema SSN-AUKUS, è stato scritto dal Congress Research Service, o CRS, sempre un organismo indipendente del Congresso americano, incaricato di fornire consulenza sulla legislazione in esame, in questo caso l’US Armed Forces Financing Act for 2024.

Questo rapporto considera troppo ambizioso e ottimista il piano della Marina americana che mira ad aumentare la produzione di sottomarini nucleari del 150% entro il 2028, come accennato pochi giorni fa sul nostro sito. Secondo il CRS, la Marina americana ha ampiamente sottovalutato le difficoltà che dovrà affrontare per raggiungere tale obiettivo, che prevede il passaggio dalla costruzione di 1,4 sottomarini di classe Virginia ogni anno a 2 Virginia e un nuovo sottomarino con missili balistici nucleari di classe Columbia entro cinque anni. .

Programma SSN-aukus Virginia Class
Per poter vendere i tre SSN della classe Virginia all'Australia nell'ambito del programma SSN-AUKUS, i cantieri americani dovranno aumentare i loro ritmi di produzione di oltre il 150%.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Costruzioni navali militari | Alleanze militari | Analisi della difesa

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

2 Commenti

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli