Il nuovo Libro bianco sulla difesa giapponese indica la Cina e la Russia come le principali minacce

“Se va da sé, andrà ancora meglio dicendolo”. Questa famosa frase di Talleyrand pronunciata dal diplomatico francese al vertice di Vienna del 1814, potrebbe essere la battuta finale del nuovo Libro bianco sulla difesa pubblicato nella terra del sol levante. In effetti, il Giappone, sebbene tradizionalmente discreto e avveduto sulla scena internazionale, è particolarmente direttivo e chiaro in questo documento che inquadrerà lo sforzo di difesa giapponese per il decennio a venire, designando chiaramente la Russia come "nazione aggressiva". e la Cina e le sue ambizioni su Taiwan come una grave minaccia alla pace...

Leggi l'articolo

Dovremmo porre fine agli aerei da combattimento di "5a generazione"?

Quando Lockheed-Martin ha presentato per la prima volta il suo F-22 Raptor, è stato presentato come un velivolo di "5a generazione", per sottolineare il suo carattere dirompente sia dal punto di vista operativo che tecnologico, con i precedenti aerei da combattimento. Al di là del suo prezzo unitario di 160 milioni di dollari che, da solo, era sufficiente a giustificare un aspetto dirompente importante poiché due volte più costosi dell'F-15E o dell'F/A 18 E/F quindi gli aerei da combattimento più costosi in servizio o in preparazione dall'altra parte dell'Atlantico, il dispositivo aveva infatti capacità uniche, come lo stealth multi-aspetto molto avanzato, senza tuttavia eguagliare quelle dell'F117A...

Leggi l'articolo

Perché il sottomarino russo Belgorod e il siluro nucleare Poseidon 2M39 non cambiano nulla?

In occasione della campagna per le elezioni presidenziali russe del 2018, il presidente uscente Vladimir Putin ha suscitato un certo stupore in Occidente presentando pubblicamente alcuni programmi militari "rivoluzionari", che dovrebbero dare un vantaggio decisivo agli eserciti russi per il decennio a venire. venire. Tra questi programmi, i missili RS-28 SARMAT ICBM e l'aliante ipersonico Avangard dovrebbero entrare in servizio quest'anno, mentre il missile ipersonico aviotrasportato Kinzhal ha già equipaggiato alcuni Mig-31K modificati dal 2019. Il missile da crociera a propulsione nucleare Burevestnik ne ha di più o meno caduto nell'oblio. Per quanto riguarda il siluro pesante a propulsione nucleare...

Leggi l'articolo

La NATO si doterà di una forza di risposta di 300.000 uomini per affrontare la minaccia russa

Solo qualche anno fa, sotto le percosse di Donald Trump e RT Erdogan, diverse cancellerie europee hanno cominciato a dubitare dell'efficacia dell'Alleanza Atlantica, al punto che il presidente francese, in riferimento alla mancata reazione dell'alleanza di fronte delle provocazioni turche nel Mediterraneo occidentale, ha ritenuto di essere in uno stato di “morte cerebrale”, e che gli europei, Francia e Germania in testa, si sono impegnati a cercare di consolidare le capacità di risposta europee di fronte alle minacce emergenti. Quattro anni dopo, mentre la Russia ha riacceso una crisi di sicurezza in Europa di dimensioni paragonabili a quella della Guerra...

Leggi l'articolo

La Marina russa non ordinerà il secondo lotto di 6 corvette della classe Vasily Bykov

Deluso da alcune delle prestazioni osservate in situazioni di combattimento, l'Ammiragliato russo avrebbe deciso di non ordinare il secondo lotto di corvette di classe Vasily Bykov, di cui 4 unità attualmente costituiscono la spina dorsale della flotta del Mar Nero. Inoltre, le prime 4 corvette in servizio saranno tutte dotate di un sistema antiaereo Tor-M2MK già visto sulla prima unità della classe. Le prime 4 corvette di classe Vasily Bykov sono oggi uno dei principali pilastri operativi della flotta russa del Mar Nero. Grazie alla loro capacità di implementare 8 missili da crociera Kalibr-NK, queste navi...

Leggi l'articolo

La Russia annuncia l'inizio dei lavori di costruzione di 6 nuove navi, di cui 2 sottomarini e una corvetta

L'agenzia di stampa russa Tass ha annunciato l'inizio dei lavori di costruzione di 6 nuove navi da guerra nei cantieri navali russi il 12 giugno, inclusi 2 sottomarini di classe Lada a propulsione convenzionale (Progetto 677), una corvetta della classe Gremyashchiy (Pr 20385), due navi da ricerca (Pr 03182R) e un cacciatore di mine di classe Alexandrit (pr 12700). Ormai è diventata una forma di tradizione, Mosca ha annunciato il 12 giugno un nuovo lotto di costruzione navale militare di 6 navi nei cantieri navali russi. Così, due nuovi sottomarini di classe Lada a propulsione convenzionale, già chiamati Vologda e...

Leggi l'articolo

Le forze russe prevalgono in Electronic Warfare nel Donbass

Se durante i primi due mesi di guerra gli eserciti russi sembravano incapaci di imporsi nel campo della guerra elettronica, recenti rapporti sui combattimenti nel Donbass indicano che Mosca avrebbe imparato la lezione di questi fallimenti passati e ora si affida a un jamming elettromagnetico molto intenso su questo teatro. Temute prima della guerra in Ucraina, le capacità di guerra elettronica degli eserciti russi erano sorprendentemente inefficaci durante le prime settimane del conflitto, consentendo alle forze ucraine di svolgere azioni coordinate di numerosi piccoli gruppi di combattimento, supportati da un gran numero di...

Leggi l'articolo

La Marina russa incorpora i sistemi antiaerei TOR sulle sue corvette nel Mar Nero

Un'istantanea pubblicata sui social media mostra la corvetta Vasily Bykov del progetto 22160 lungo la costa della Crimea che naviga con un sistema antiaereo modulare terrestre Tor M2KM installato sulla sua piattaforma per elicotteri, probabilmente per rafforzare la sua difesa antiaerea e antiaerea capacità.-missile. Dopo la perdita dell'incrociatore Moskva il 14 aprile 2022, affondato da due missili anti-nave ucraini P360 Neptune, la flotta russa del Mar Nero, che fino ad oggi si considerava invulnerabile in queste acque, ha cambiato profondamente la sua dottrina, le sue navi non sono più evolvendo secondo traiettorie predefinite e ripetitive, e soprattutto mantenendo una buona distanza dalle coste sotto il controllo ucraino.…

Leggi l'articolo

La Russia schiera carri armati T-62M in Ucraina

I rapporti avevano indicato la possibilità per le forze russe di un dispiegamento di carri armati T-62M in Ucraina, un veicolo blindato risalente agli anni 60. Foto recenti pubblicate sui social network hanno confermato la presenza di questi carri armati nella regione di Kherson, nell'Ucraina meridionale. Le recenti foto pubblicate sui social network hanno confermato la presenza di carri armati T-62M appartenenti all'esercito russo in Ucraina, più precisamente nella regione di Kherson nel sud del Paese. I carri armati erano dotati, come ampiamente osservato sui carri armati russi T-72 e T-80, di una griglia protettiva...

Leggi l'articolo

La Russia ha testato il suo missile antinave ipersonico 3M22 Tzirkon alla sua portata massima di 1000 km

Le armi ipersoniche, e più in particolare gli eserciti ipersonici russi, hanno alimentato numerosi dibattiti per diversi anni, sia che si tratti della vulnerabilità delle grandi unità navali in quanto sistemi capaci o meno di contrastare tali missili in evoluzione oltre Mach 5. Dall'annuncio dell'ingresso in servizio del missile balistico aviotrasportato Kinzhal nel 2019, Mosca ha sfruttato questa preoccupazione, molto percepibile in Occidente, spesso riferita dai media privi di prospettiva sull'argomento. Tuttavia, la Marina russa ha appena sollevato uno dei dubbi che aleggiava da diversi mesi in merito alle prestazioni annunciate del suo missile anti-nave ipersonico 3M22 Tzirkon, annunciando...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE